Michael Keaton vestirà nuovamente i panni di Batman in The Flash?

Autore: Marcello Paolillo ,
News
3' 5''
Copertina di Michael Keaton vestirà nuovamente i panni di Batman in The Flash?

La notizia, se confermata, potrebbe stravolgere per sempre l'universo cinematografico DC: stando a un'indiscrezione pubblicata da The Wrap, sembra proprio che Michael Keaton è attualmente in trattative per tornare a interpretare Bruce Wayne/Batman in The Flash, il film di Andy Muschietti dedicato al supereroe scarlatto interpretato da Ezra Miller

Le trattative con l’attore sarebbero in una fase iniziale e non è quindi stata ufficializzata la presenza dell'attore nel nuovo progetto. Sempre stando alle poche informazioni rilasciate sino a ora, l'idea sarebbe quella di introdurre il Batman di Keaton per dare così il via a un vero e proprio "multiverso DC", un'idea già abbracciata con successo nelle serie TV dell’Arrowverse (più in particolare nel crossover Crisi sulle Terre Infinite). 

Advertisement

Il Batman che vedremo in The Flash, sempre secondo quanto riportato da The Wrap, sarà lo stesso dei due film diretti da Tim Burton, vale a dire Batman (1989) e Batman: Il Ritorno (1992). La pellicola dedicata al Barry Allen interpretato da Miller dovrebbe fare fede alla saga a fumetti Flashpoint, scritta da Geoff Johns e disegnata da Andy Kubert nel 2011. Questa, come i lettori sapranno fin troppo bene, si prese l'onere di "resettare" l'universo cartaceo DC con l'evento chiamato The New 52, stravolgendo gli universi dei rispettivi supereroi (Batman incluso, ovviamente).

Il film, stando alle prime informazioni trapelate, dovrebbe vedere Barry viaggiare nel tempo per impedire così la morte di sua madre. In un altro universo incontrerà il Batman/Bruce Wayne interpretato da Michael Keaton, a trent'anni dagli eventi visti nel secondo film di Burton.

Borys Kit di The Hollywood Reporter ha rincarato la dose, rivelando che il Cavaliere Oscuro di Keaton potrebbe vestire i panni di una sorta di mentore per Flash, in maniera molto simile a quanto visto con il personaggio di Nick Fury (interpretato da Samuel L. Jackson) nei vari film del Marvel Cinematic Universe.

Se le trattative andranno a buon fine, fonti affermano che Keaton potrebbe interpretare un Batman in qualità di mentore, un po' come il Nick Fury di Sam Jackson, e apparire in più film. Batgirl sarebbe uno dei possibili progetti.

Kyt aggiunge anche che lo standalone dedicato a Batgirl potrebbe essere quindi un'altro film che vedrà Keaton nei panni del Crociato di Gotham. Ovviamente, prima di fare i salti di gioia suggeriamo di attendere la consueta conferma ufficiale da parte di Warner Bros. Pictures e DC Films.

Advertisement

Va detto anche che l'eventuale ritorno di Keaton non metterà assolutamente i bastoni tra le ruote a The Batman di Matt Reeves, il nuovo film dedicato al Cavaliere Oscuro che vedrà Robert Pattinson nei panni dell'eroe di Gotham (e che resta, quindi, la pellicola principale su cui Warner investirà il rilancio del personaggio dopo il flop del Batman di Ben Affleck).

Keaton, ricorderete, avrebbe dovuto tornare verso la fine degli anni '90 in Batman Forever, terzo film dedicato all'Uomo Pipistrello. L'abbandono di Burton alla regia - rimpiazzato da Joel Schumacher - e un cambio drastico dei toni della pellicola (dal gotico dei due film precedenti a uno stile più colorato e Kitsch) portarono l'attore ad abbandonare il mantello e il cappuccio di Batman. Il ruolo nel terzo film andò poi a Val Kilmer, rimpiazzato a sua volta da George Clooney nel successivo Batman & Robin (sempre diretto da Schumacher).

The Flash The Flash Apri scheda

Advertisement

Michael Keaton si è nuovamente avvicinato al mondo dei cinecomic interpretando L'Avvoltoio in Spider-Man: Homecoming, primo film dedicato all'Arrampicamuri di Tom Holland uscito nel 2017 (il villain dovrebbe fare la sua apparizione anche in Morbius, il film Sony/Marvel dedicato all'antieroe interpretato da Jared Leto).

The Flash, diretto da Andy Muschietti, è atteso nelle sale cinematografiche nel corso del 2022.

Fonte: The Wrap

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Ezra Miller chiede aiuto: "Soffro di problemi mentali"

Leggi le scuse pubbliche rilasciate stamani da Ezra Miller, attore di The Flash che ammette di soffrire di problemi di salute mentale.
Autore: Marco Manvati ,
Ezra Miller chiede aiuto: "Soffro di problemi mentali"

Ezra Miller, attore che al momento è atteso nelle sale cinematografiche nel 2023 con The Flash, ha finalmente rilasciato delle scuse pubbliche riguardo tutti i reati che ha commesso in questi due anni, in particolare negli ultimi tre mesi.

Tutto è cominciato infatti nel 2020, quando fu pubblicato in rete un video che mostrava Miller aggredire una fan avvicinatasi a lui per poter ricevere un autografo e scambiare due parole. Sebbene le intenzioni della ragazza fossero per l'appunto pacifiche, l'attore potrebber aver comunque visto nel suo approccio una sorta di minaccia, portandolo ad aggredirla alla gola e in seguito buttarla a terra.

Le accuse ricevute in questi ultimi tre mesi sono però ancora più gravi, dato che avrebbe psicologiacmente manipolato e messo in pericolo la sicurezza della diciottenne attivista Tokata Iron Eyes, la quale sarebbe in seguito scappata da casa dei genitori per seguire Ezra Miller per le sue scorribande. E sembrerebbe anche che abbia fatto sparire una donna e tre bambini.

In data 15 agosto 2022 sono arrivate delle scuse ufficiali da parte dell'attore stesso, riportate da Variety, il quale rivela di soffrire di problemi mentali e di aver quindi iniziato un percorso di cura:

Avendo recentemente passato un periodo di estrema crisi, ho adesso compreso che soffro di complessi problemi di salute mentale e ho iniziato un percorso di cura. Voglio scusarmi con tutte le persone che ho allarmato e sconvolto con il mio comportamento. Sono disposto a fare il lavoro necessario per tornare in una fase sana, sicura e produttiva della mia vita.

Noi auguriamo ovviamente una pronta guarigione a Ezra Miller. Essendo però il protagonista principale della pellicola DC The Flash siamo anche molto curiosi di scoprire quale sarà l'effetto che questa situazione avrà non solo con l'effettiva uscita del film (che ricordiamo ancora una volta essere prevista per il 2023) ma anche per l'intero DC Extended Universe (DCEU), dato che The Flash dovrebbe servire da "nuovo inizio" di questo universo cinematografico, con i piani alti di Warner Bros. che potrebbero anche decidere di licenziare l'attore.

Sto cercando altri articoli per te...