Le migliori serie originali Prime Video del 2022

Autore: Chiara Missori ,
Copertina di Le migliori serie originali Prime Video del 2022

Il mese di dicembre è, per antonomasia, quello che porta con sé anche il momento di bilanci per l'anno appena trascorso. Per questo 2022 ci siamo permessi di stilare una lista anche per quanto riguarda le serie TV.

In particolare, se siete abbonati a Prime Video, il 2022 sarà probabilmente ricordato come l'anno in cui è uscita la tanto attesa e acclamata prima stagione de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere.

Advertisement

Ma passando in rassegna i dodici mesi di nuove uscite, ci si rende subito conto che il catalogo Prime Video si è arricchito anche di altri titoli che vale la pena citare: ad esempio The Bad Guy che, insieme a Monterossi: la serie, Bang Bang Baby e Prisma, sono delle perle Prime Video tutte made in Italy.

Di seguito trovate le serie TV che hanno visto la luce quest'anno e che, secondo noi, vale davvero la pena vedere (o rivedere!). Abbiamo inserito la data di uscita, ma ci teniamo a precisare che i titoli della nostra lista sono ancora tutti disponibili per la visione sulla piattaforma streaming Prime Video.

Ce n'è davvero per tutti i gusti: dalle serie investigative a quelle horror e fantasy, dalla fantascienza alle serie che invece trattano di mafia. Troverete prime stagioni dal tono drammatico, alcune più leggere ma anche dei teen drama e una strepitosa serie di animazione.

Senza ulteriori indugi, dunque, ecco l'elenco delle migliori serie originali Prime Video del 2022, in ordine di uscita partendo dalla più recente, da non perdere assolutamente.

Inoltre, se siete particolarmente curiosi, potete anche scoprire quali sono stati i migliori anime della prima metà del 2022 e i migliori film della prima metà del 2022.

The Bad Guy

The Bad Guy è una serie TV italiana con protagonista Luigi Lo Cascio che fonde il crime con la dark comedy. The Bad Guy merita a pieno titolo di stare nell'elenco delle migliori serie originali Prime Video del 2022.

Nel cast della serie TV The Bad Guy oltre a un eccelso Lo Cascio in un doppio ruolo, ci sono: Fabrizio Ferracane nei panni del boss Suro, Claudia Pandolfi, Vincenzo Pirrotta, Selene Caramazza, Giulia Maenza e Antonio Catania.

Advertisement

La trama: la storia ruota intorno alle vicende che riguardano Nino Scotellaro, pubblico ministero siciliano che ha dedicato la vita e la carriera alla lotta contro la mafia. Nino viene incastrato e accusato di essere proprio uno di coloro che ha sempre combattuto. Condannato come mafioso, Nino decide di architettare un articolato piano di vendetta dal momento che non ha più nulla da perdere. Così Nino simula la propria morte dando vita al "falso" mafioso Balduccio Remora per infiltrarsi tra le fila mafiose e arrivare al vero boss Mariano Suro.

  • Perché The Bad Guy è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: nella prima scena, risuona Bandiera Bianca di Franco Battiato con un'esplosione di sottofondo. The Bad Guy non ha la presunzione di mitizzare le figura mafiose e, più in generale, romanzarne le gesta. Piuttosto tende a dissacrarle a colpi di sarcasmo, come più volte ribadito anche dai due registi in molte interviste. Giuseppe Stasi e Giancarlo Fontana, già conosciuti per il film Metti la nonna in freezer con Fabio De Luigi e Miriam Leone e Bentornato Presidente con Claudio Bisio, sono riusciti a creare una serie che in qualche modo scardina alcune abitudini narrative nostrane. Innanzitutto, toccando argomenti impegnativi come quello della mafia tramite paradossi e in chiave umoristica; in secondo luogo, The Bad Guy si caratterizza anche dal punto di vista prettamente estetico con scene che ricordano forse il panorama più internazionale.
  • Data di uscita: 8 dicembre

Mammals

La serie TV Mammals è una dramedy (comedy con qualche sfumatura drammatica) scritta da Jez Butterworth, due volte vincitore di Oliver e Tony Award.

Mammals parte da delle domande esistenziali che la catapultano subito nelle migliori serie originali Prime Video del 2022: in questo mondo popolato da otto miliardi di persone, cosa succede dopo aver trovato l’anima gemella? Siamo in grado di comportarci diversamente da tutti gli altri mammiferi o, alla fine, siamo tutti animali? 

Advertisement

La star principale è James Corden, noto conduttore americano di talk show, affiancato nei sei episodi da diversi attori.

La trama: la storia inizialmente racconta il matrimonio di Jamie, uno chef che si ritrova a dover affrontare dei segreti inimmaginabili su sua moglie in dolce attesa, Amandine (interpretata da Melia Kreiling). Il mondo di Jamie crolla e, con l'aiuto di suo cognato Jeff, inizierà una vera e propria indagine per scoprire la verità sulla natura di Amandine. Tuttavia, nel corso di queste ricerche, anche il matrimonio di Jeff con la sorella di Jamie, Lue, inizierà sempre più a vacillare.

Advertisement
  • Perché Mammals è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: la trama inizia con una fuga romantica, ma la serie si trasforma rapidamente in una commedia drammatica e oscura. Diventa una vera e propria esplorazione di tutto ciò che c'è, davvero, nelle profondità delle relazioni moderne e degli istinti che le regolano. A conti fatti, Mammals è una serie sulle relazioni, tuttavia non ne parla mai in modo diretto come potrebbe fare una commedia puramente romantica, ma chiede in prestito agli altri generi (indie, commedia, dramma, umorismo britannico, nonsense) molti espedienti narrativi. Il risultato sembra quasi un thriller dove però il mistero di fondo da risolvere è: perché la maggior parte delle relazioni umane termina come la scena del crimine di un delitto? Infine, non è assolutamente da sottovalutare il tono generale di leggerezza inglese che la serie riesce a mantenere fino alla fine, malgrado gli argomenti impegnativi.
  • Data di uscita: 11 novembre

Inverso – The Peripheral

Inverso – The Peripheral è una serie TV creata dagli ideatori di Westworld, Jonathan Nolan e Lisa Joy. Inverso – The Peripheral è una serie thriller sci-fi/cyberpunk che si basa sull'omonimo romanzo di William Gibson e ha tutte le carte in regola per essere citata nella lista delle migliori serie originali Prime Video del 2022.

Nel cast spicca Chloë Grace Moretz, attrice statunitense che ha esordito in giovane età con il film Amityville Horror nel 2005 e The Eye nel 2008. Moretz ha già una lunga carriera, tra i titoli in cui ha lavorato: Kick-Ass e Kick-Ass 2, Hugo Cabret di Martin Scorsese, Dark Shadows di Tim Burton, Suspiria di Guadagnino e il più recente Mother/Android di Tomlin dello stesso genere di Inverso - The Peripheral.

La trama: Flynne Fisher è una donna che cerca in tutti i modi di tenere unita la sua famiglia. Vivono in un angolo dimenticato degli Stati Uniti dove sembrano esserci ben poche prospettive di futuro. Flynne lavora in un negozio di stampanti 3D, mentre suo fratello Burton, ex militare, per lavoro si immerge in un mondo virtuale. Quando Burton passa un turno di lavoro a Flynne, la realtà virtuale che lei sperimenta prende una piega violenta e la donna diventa testimone di un delitto. Ma Flynne è intelligente, determinata e soprattutto scopre di essere predestinata: si rende conto infatti che quel mondo virtuale potrebbe essere, in realtà, il futuro.

  • Perché Inverso - The Peripheral è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: tra titoli come Matrix Resurrections e Cyperpunk: Edgerunners, negli ultimi anni sembra che il cyberpunk stia lentamente tornando con molta più frequenza sul grande schermo. William Gibson, autore del libro a cui Inverso si ispira, è considerato il padre del genere con il romanzo Il Neuromante. Inverso non fa altro che ricordarci che il futuro immerso nel virtuale non è poi così tanto lontano dal nostro presente. Inverso ha una trama complessa e piena di personaggi, ma racconta tutto in un modo molto fluido così da poter avvicinare al genere plasmato da Gibson anche le generazioni non avvezze al cyberpunk o che, anagraficamente, non hanno vissuto il periodo d'oro di Matrix o Johnny Mnemonic.
  • Data di uscita: 21 ottobre

The Devil's Hour

The Devil's Hour è una serie tv britannica che mescola sapientemente generi e linee temporali. The Devil's Hour è scritta da Tom Moran e prodotta dal co-ideatore di Sherlock Steven Moffat mentre l'ex Doctor Who Peter Capaldi è l'attore co-protagonista.

The Devil's Hour, nota anche come l'Ora del Diavolo, è un misterioso fenomeno che si verifica durante la notte tra le 3:00 e le 4:00 del mattino. Secondo la leggenda, in questa fascia di tempo gli spiriti maligni sono più attivi e la possibilità d'incontrare entità soprannaturali è maggiore.

La trama: Lucy Chambers ogni notte si sveglia tra le 3:00 e le 4:00 del mattino, esattamente alle 3:33, nel bel mezzo della cosiddetta Ora del Diavolo. La serenità mentale di Lucy ne risente quando si rende conto che la sua casa è infestata da echi della vita di qualcun'altro che lei non ha mai conosciuto. Nel frattempo vengono commessi numerosi e inspiegabili omicidi apparentemente scollegati, se non per un uomo che afferma di averli già visti e vissuti tutti. Anche Lucy si ritrova collegata a questa brutale serie di delitti e comincia a trovare quelle risposte che ha cercato per anni.

  • Perché The Devil's Hour è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: The Devil's Hour è una serie TV che offre un mix perfetto tra mistero, suspense e intrattenimento. Se siete appassionati di storie soprannaturali e non vi spaventa l'idea di esplorare il mondo dell'occulto, allora questa serie è imperdibile. Inoltre, la leggenda dell'Ora del Diavolo ha radici in diverse culture e religioni, il che rende questa storia potenzialmente ricca di sfumature mentre gli effetti speciali molto curati aggiungono un tocco di realismo. Controindicazioni: potreste iniziare a sentire rumori strani alle 3:33, noi vi abbiamo avvertito!
  • Data di uscita: 28 ottobre

Pretty Little Liars: Original Sin

Se tutte le morti di Pretty Little Liars per voi non sono state abbastanza, dovete assolutamente recuperare Pretty Little Liars: Original Sin ideata dallo showrunner Roberto Aguirre-Sacasa.

Pretty Little Liars: Original Sin è il remake a tinte horror della popolare serie Pretty Little Liars andata in onda per 7 stagioni dal 2010 al 2017. La miniserie è stata accolta positivamente dai fan della serie originale.

Le nuove protagoniste sono interpretate da Bailee Madison, Chandler Kinney, Zaria, Malia Pyles e Maia Reficco.

La trama: la storia ruota intorno a cinque amiche della città di Millwood, un gruppo di "graziose piccole bugiarde". Spencer, Aria, Emily, Hanna e Alison si ritrovano ad affrontare un mistero legato al loro passato. Dopo essere state attaccate da un misterioso killer, le ragazze dovranno fare affidamento sulla loro amicizia e sulla loro intelligenza per svelare l'identità del colpevole. Dovranno pagare a caro prezzo non solo i loro peccati tenuti segreti fino a quel momento, ma anche quelli commessi dai genitori 20 anni prima.

  • Perchè Pretty Little Liars: Original Sin è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: uno dei punti di forza di Pretty Little Liars: Original Sin è sicuramente il cast. Le attrici protagoniste hanno tutte una chimica perfetta che si nota sin dalle prime scene e di conseguenza riescono a creare delle dinamiche molto credibili tra i personaggi. Inoltre, il mistero che si dipana lungo gli episodi della serie è talmente ben congegnato da mantenere alta l'attenzione fino alla fine. Se siete fan della serie originale Pretty Little Liars o se semplicemente amate i misteri soprannaturali, allora Pretty Little Liars: Original Sin fa per voi. Con una trama avvincente e un cast talentuoso, questa serie vi terrà incollati allo schermo fino all'ultimo episodio.
  • Data di uscita: 31 ottobre

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere

Nonostante lo scetticismo iniziale di molti adepti tolkeniani, la serie TV Il Signore degli Anelli: Gli anelli del potere ha canalizzato l'attenzione di milioni di persone in tutto il mondo.

Basata sulla celebre saga fantasy di J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere porta gli spettatori in un’era lontana, migliaia di anni prima degli eventi narrati in Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli. Malgrado la trama si sia presa alcune licenze, per così dire (qui la nostra recensione), Gli anelli del potere ci ha riportato idealmente indietro nel tempo, nella mitica Seconda Era tolkeniana.

La trama: tutti gli eventi della serie sono ambientati durante la Seconda Era della Terra di Mezzo. Difficile raccontare la trama senza cadere in qualche spoiler, ma possiamo provarci: la forgiatura degli Anelli del Potere, l'ascesa dell'Oscuro Signore Sauron, la caduta del regno insulare di Númenor e l'ultima alleanza tra Elfi e Uomini sono solo alcuni degli eventi che ci faranno immergere completamente in una porzione dell'universo della saga di Tolkien con questo magistrale prequel.

  • Perchè Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: personaggi vecchi e nuovi si uniscono collegando non solo grandi distanze, ma anche secoli ed ere. Prima su tutti, Galadriel, fan favourite di molti degli appassionati dell'opera letteraria. Nella versione cinematografica, questo personaggio è stato interpretato da una fantastica Cate Blanchett, nella serie invece è Morfydd Clark che veste i panni di una giovane Galadriel assetata di vendetta. Inoltre, malgrado Gli Anelli del Potere sia una storia d’avventura e fantasy per eccellenza, gli showrunner Jd Payne e Patrick McKay hanno spinto parecchio anche sull'elemento sentimentale ed emotivo dei personaggi. La serie esplora il potere degli anelli, i conflitti tra le diverse razze che abitano la Terra di Mezzo, la lotta per il controllo dell'unico anello che può governare tutti gli altri, la genesi del male delle ere a seguire, eppure parla anche di amore, fiducia, amicizia, tradimenti, rimorsi e speranze riposte nel prossimo. Infine, gli episodi sono visivamente imponenti, scenograficamente spettacolari e maestosi che nulla hanno a che invidiare, almeno sotto questo punto di vista, alla trilogia cinematografica firmata Peter Jackson.
  • Data di uscita: 2 settembre

Prisma

Dagli autori di SKAM Italia, Ludovico Bessegato e Alice Urciuolo, nasce la serie TV Prisma. Questa perla tutta italiana racconta di due gemelli, Marco e Andrea (entrambi interpretati dall'esordiente Mattia Carrano), che affrontano la crescita e i drammi esistenziali ma soprattutto identitari. 

La trama: identici solo dal punto di vista fisico, i gemelli Marco e Andrea sono interiormente e intimamente molto, molto diversi. Vedono il mondo con occhi diversi e, di conseguenza, affrontano ansie e inquietudini diverse. Il target della serie sono in primis i giovani dato che il percorso di scoperta di sé è il fulcro, ma può essere apprezzata davvero da chiunque dato che lo scopo sembra essere una fotografia pulita, intima e schietta della fluidità.

  • Perché Prima è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: il titolo non è casuale. Un prisma infatti è un poliedro avente per basi due poligoni uguali posti su piani paralleli e tante facce laterali quanti sono i lati del poligono base. Se avete visto SKAM Italia, non vi sorprenderà sapere che questa è sì una serie adolescenziale, ma di altissimo livello qualitativo. Prisma è più che altro una serie di formazione che riesce a dare voce alla Generazione Z senza banalizzarla. E lo fa in un modo tutto sommato delicato, lontano dall'impatto violento di Euphoria, per intenderci, o da quello di We Are Who We Are. Strutturata in otto episodi, Prisma fa spesso ricorso al flashback per raccontare più efficacemente le evoluzioni dei protagonisti. Con Prisma ci spostiamo dalla Trastevere di SKAM Italia a Latina, ma rimane una romanità di fondo generale come segno distintivo di Bassegato.
  • Data di uscita: 21 settembre

The Terminal List

Al centro della serie TV The Terminal List c'è la scrupolosa e spietata vendetta di un Navy Seal incastrato in una cospirazione. The Terminal List, diretta da Antoine Fuqua e scritta da David DiGilio, vede come protagonista un eccezionale Chris Pratt.

La trama: James Reece è un ufficiale dei Navy Seal. Torna a casa dopo che la sua squadra è stata brutalmente uccisa in un'imboscata durante una missione segreta in Iraq ad alto rischio. Reece ha ricordi confusi dell'evento e dubbi sulle sue responsabilità, ma quando scopre che il suo comandante è stato ucciso e che anche la sua famiglia è stata minacciata, capisce di essere al centro di una cospirazione. Deciso a vendicare la morte dei suoi compagni e a proteggere i suoi cari, Reece inizia una battaglia contro il governo e i poteri che hanno orchestrato e manovrato l'attacco.

  • Perchè The Terminal List è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: la serie è basata sull'omonimo avvincente romanzo di Jack Carr ed esplora temi come il dovere, la lealtà e l'onore in un mondo in cui i confini tra il bene e il male sono spesso labili. The Terminal List segna un cambiamento anche nella carriera di Pratt: fino a oggi lo abbiamo visto interpretare ruoli che contemplavano in qualche modo sempre un po' di ironia (Andy Dwyer di Parks and Recreation, Owen Grady di Jurassic World o Peter Quill di Guardiani della Galassia) mentre in questo film tutto è estremamente serio, Pratt compreso. In The Terminal List forse la retorica militare tipica di molti film di produzione statunitense è troppo marcata. Tuttavia, le impeccabili scene d'azione (sia quella con cui si apre il primo episodio, ma anche quella dell’agguato) e il ritmo serrato dove non c'è mai un secondo di respiro, la rendono un gradevole intrattenimento e una delle migliori serie originali Prime Video del 2022.
  • Data di uscita: 1 luglio

Wolf Like Me

Wolf Like Me è innanzitutto un’insolita storia d’amore ambientata in Australia. Il racconto di Abe Forsythe, ideatore di Wolf Like Me, si presenta come una favola dalle tinte dark nella quale il classico "C'era una volta" potrebbe tranquillamente aprire questa delicata e profonda fantasy comedy.

Wolf Like Me è una serie tv veloce, di pochi epidosi e piena di metafore che sicuramente la fanno spiccare per originalità. Anche se non è stato annunciato alcun rinnovo, la miniserie ha un soddisfacente finale che le permette di rimanere un prodotto apprezzabilissimo anche solo con questa stagione.

La trama: Gary e Mary sono due persone con un passato molto complicato alle spalle. Gary è un uomo vedovo che cresce da solo la figlia undicenne, mentre Mary è una scrittrice che cura una rubrica per cuori solitari. Una mattina, il destino li fa incontrare nel più inaspettato dei modi: Gary e sua figlia vengono travolti da una un automobile mentre stanno andando a scuola. Alla guida c’è Mary che subito si assicura che stiano tutti bene. I due finiscono per incontrarsi più volte e più volte, in modo del tutto casuale, finché Gary non scopre un oscuro segreto di Mary (spoiler: il segreto è suggerito dal titolo). Ma da quel momento la loro vite cambiano per sempre. Nonostante Gary e Mary cerchino di allontanarsi continuamente, l'universo, il destino o il loro stesso inconscio li porta sempre a rincontrarsi. 

  • Perchè Wolf Like è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: Wolf Like Me è una serie che va inquadrata per poter essere apprezzata. A una visione superficiale è semplicemente una commedia romantica. In verità Forsythe gioca con noi spettatori introducendo un altro personaggio, invisibile ma sempre presente ovvero il fato, o destino che dir si voglia. Esattamente come nella vita, nessuno potrà darci certezze a riguardo: facciamo tutti parte di un progetto vagamente soprannaturale o sono le coincidenze e il caos a regolare un viaggio del tutto casuale? Wolf Like me non ci dà la risposta, ovviamente, ma ci suggerisce sottovoce che l'importante non è tanto chiedersi se la strada che percorriamo sia già battuta d altri o tutta da costruire, ma piuttosto godersi le esperienze vissute durante il cammino. Inoltre, gli attori dei due personaggi principali, Josh Gad e Isla Fisher, hanno dimostrato di avere una chimica eccezionale.
  • Data di uscita: 1 aprile

Outer Range

Descritta come una serie western soprannaturale, Outer Range di Brian Watkins è decisamente fuori dagli schemi comuni. Outer Range è magistralmente in bilico tra fantascienza, horror e western. Abbandona infatti le logiche narrative western preferendo concentrarsi sul mistero, sul dramma emotivo, sulla caratterizzazione dei personaggi e delle ambientazioni.

La trama: Royal Abbott è il proprietario di un ranch nel Wyoming che lotta difendendo la sua terra da una rivalità con un altro ranch. La sua famiglia inoltre è distrutta da una serie di eventi traumatici, come la scomparsa della nuora Rebecca e una morte accidentale che mette in pericolo i suoi figli. Dopo l'arrivo di Autumn, una vagabonda, Royal scopre un mistero apparentemente inspiegabile nel cuore della natura selvaggia ed è costretto, suo malgrado, a confrontarsi con degli aspetti della realtà che mai avrebbe preso in considerazione.

  • Perchè Outer Range è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: Outer Range ci catapulta nel Wyoming più scontato tra rodei, rivalità tra ranch, cowboy e tutto il resto. Eppure è in grado anche d'instillare, praticamente da subito con sussurri e apparizioni, il dubbio riguardo il sovrannaturale. Il misterioso buco nella tenuta della famiglia Abbott riesce a stregare sia i personaggi che lo spettatore ricordando un tipo di tensione molto simile a quella di Twin Peaks di Lynch o all'oscurità di Arrival di Denis Villeneuve. Outer Range è una serie che probabilmente ha il merito di aver dato vita a un nuovo tipo di western inquietante, onirico e per questo del tutto inaspettato. Quando anche dei personaggi semplici, molto terreni, pieni di quotidianità tra cavalli e ranch iniziano a porsi domande esistenziali, noi siamo praticamente obbligati a seguirli rendendo la visione a tratti addirittura filosofica. Inoltre, anche se è Josh Brolin a vestire i panni del protagonista, è sorprendente l'importante figura femminile di Autumn che gli viene contrapposta, interpretata da Imogen Poots, attrice britannica che ha esordito con i film V per Vendetta e 28 settimane dopo.
  • Data di uscita: 15 aprile

Bang Bang Baby

Prima fiction crime italiana Amazon Original e seconda proposta scripted italiana dopo Vita Da Carlo, Bang Bang Baby è scritta da Andrea Di Stefano, Valentina Gaddi e Sebastiano Melloni e diretta da Michele Alhaique, Margherita Ferri e Giuseppe Bonito.

Ispirata al romanzo autobiografico di Marisa Merico L'intoccabile, Bang Bang Baby ha come elementi di base il gusto nostalgico degli anni '80, la 'Ndrangheta, la famiglia e gli scontri tra clan. Bang Bang Baby di base è un teen drama, ma con un pizzico di comicità assolutamente dissacrante e ambientato nel mondo della mafia calabrese sullo sfondo di una Milano nel pieno del boom degli anni Ottanta.

La trama: Alice è un'adolescente che vive in un piccolo paese del Nord Italia con la madre dopo la morte del padre. Un giorno, a scuola, Alice scopre non solo che il padre è ancora vivo, ma anche che è un esponente della 'Ndrangheta calabrese. Così la timida ragazza si reca a Milano sulle tracce del padre e si ritrova catapultata in un mondo criminale nonchè nel pericoloso universo della malavita, e dovrà chiedersi quanto e cosa sia disposta a fare in nome della famiglia Barone.

  • Perchè Bang Bang Baby è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: in Bang Bang Baby troviamo il brano originale L’eccezione di Madame. Se questo non bastasse, Bang Bang Baby ha ricevuto anche tre riconoscimenti ai Serial Awards 2022. L’atmosfera anni ’80 e i chiari riferimenti ai grandi tormentoni dell’epoca, ormai sembrano farla da padrone in molte serie TV di successo, prima tra tutte Stranger Things. Eppure qui è davvero solo una gradevole cornice con cui arricchire una trama che già di per sé funzionerebbe da sola poiché ha un ritmo incalzante, si dipana in varie sotto trame articolate e ogni personaggio, in relazione con esse, non stona mai.
  • Data di uscita: 28 aprile

Reacher

Dopo aver visto la versione cinematografica con il volto di Tom Cruise nei film Jack Reacher - La prova decisiva del 2012 e Jack Reacher - Punto di non ritorno del 2016, è arrivato il momento di gustarsi questo personaggio anche sul piccolo schermo.

Jack Reacher è un personaggio letterario creato dallo scrittore Lee Child e comparso per la prima volta nel 1997. È il protagonista di tutti i romanzi dell'autore (oltre 20) e la prima stagione della serie TV Reacher, ideata da Nick Santora, è tratta dal romanzo intitolato Zona pericolosa (titolo originale Killing Floor).

A interpretatare i panni del protagonista della serie più vista di sempre su Prime Video è l'attore Alan Ritchson, accompagnato da altri nomi quali Willa Fitzgerald, Malcom Goodwin e Kristin Kreuk.

La trama: Jack Reacher, veterano ed ex poliziotto militare dell'esercito americano, è appena tornato alla vita civile. Lascia l'esercito e inizia a vagabondare senza una meta particolare, ma libero dai vincoli e dai condizionamenti del sistema. Arrivato nella piccola città rurale di Margrave, nella Georgia, trova una comunità alle prese con il primo omicidio in 20 anni. Qui però viene arrestato poichè dei testimoni affermano di averlo visto proprio sulla scena del crimine. Mentre cerca di dimostrare la propria innocenza, anche con le maniere forti, Reacher viene coinvolto nella lotta contro una cospirazione criminale che lo riguarda molto da vicino.

  • Perchè Reacher è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: non lasciatevi trarre in inganno, Reacher non è la classica serie tv di azione con violenza, pallottole e inseguimenti. O meglio, ci sono questi elementi, ma non è solo questo. Innanzitutto, il casting è più fedele al personaggio letterario di un omone silenzioso e pensieroso alto più di un metro e novanta (e chi ha amato i romanzi se ne sarà reso subito conto). Inoltre, Alan Ritchson è riuscito a rendere magistralmente il fatto che, malgrado Reacher affronti la maggior parte delle ingiustizie e dei soprusi a suon di risse e sparatorie, è anche un investigatore dallo holmesiano spirito deduttivo. Insomma, doti fisiche e mentali per sviscerare a fondo un'indagine che lo tocca personalmente (davvero credevate che uno come lui fosse finito nella desolata Margrave per caso?). In Reacher le ingiustizie ci sono, non viene affatto edulcorata la realtà, ma vi ritroverete a esultare come bambini quando finalmente il gigante buono (e intelligente) pesta il cattivo di turno a ogni episodio.
  • Data di uscita: 4 febbraio

Monterossi: La serie

Basata sui popolari romanzi gialli di Alessandro Robecchi intitolati Questa non è una canzone d’amore (Le avventure di Carlo Monterossi Vol. 1) e Di rabbia e di vento (Le avventure di Carlo Monterossi Vol. 4), Monterossi: La serie ha come protagonista un autore di trasmissioni televisive, interpretato da Fabrizio Bentivoglio, diventato famoso grazie a programmi trash e ormai disilluso riguardo la vita e la carriere.

La serie è un thriller investigativo, diretta da Roan Johnson e scritta da Johnson, Davide Lantieri e Alessandro Robecchi.

La trama: una sera un assassino dal volto coperto e pistola alla mano bussa alla porta di Carlo Monterossi. Carlo riesce a salvarsi, ma da lì tutto cambia. Monterossi vorrebbe mollare l'odiato e insulso show Crazy Love che gioca con i sentimenti delle persone a caccia di share, per dedicarsi unicamente alle indagini personali su omicidi e strani crimini misteriosi. Insieme ai suoi fidati assistenti Nadia e Oscar, Monterossi finisce per incrociare le proprie indagini con il ruvido ispettore Pasquale Carella e con il sovrintendente Tarcisio Ghezzi.

  • Perchè Monterossi: La serie è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: magistralmente incorniciata dalla colonna sonora a base di Bob Dylan, Monterossi è una serie TV girata in una Milano molto ben raccontata che non ha nulla da invidiare a serie thriller ambientate a New York o a Londra. Monterossi è un vincente che ha la passione per i perdenti, come lo ha definito lo stesso Bentivoglio. Lui infatti fa parte di quella ricca borghesia che, malgrado il malessere, non riesce a rinunciare a una vita piena di privilegi e ricchezza. Tanto da sacrificare anche a "lei", la donna che ha amato e che ama ancora, ma che non ha voluto seguire a Londra in nome di una carriera che ora si ritrova a odiare. Monterossi è un personaggio dall'animo complesso nel quale rifugiarsi quando si ha voglia di dipanare ingarbugliate matasse. La serie è perfetta se avete già apprezzato titoli come I Delitti del BarLume (dello stesso Johnson), Petra o Montalbano. 
  • Data di uscita: 17 gennaio

As We See It

La serie TV As We See It nasce dall'ideatore di Parenthood e Friday Night Lights Jason Katims. As We See It racconta la vita di un gruppo di coinquilini, poco più che ventenni, tutti nello spettro dell’autismo.

Negli ultimi anni, le serie dedicate ai disturbi dello spettro autistico hanno praticamente plasmato un vero e proprio sottogenere con titoli come The Good Doctor, Everything’s Gonna Be Okay e Atypical.

La trama: Jack, Harrison e Violet vivono insieme sotto la supervisione di Mandy, una studentessa con aspirazioni da neurologa e una passione per i temi legati all’autismo. I tre coinquilini, infatti, sono persone autistiche. Faticano per ottenere quello che per ragazzi della loro età è più facile, difficilmente mantengono un lavoro, si relazionano poco con gli altri, non stringono amicizie in un mondo che tende ad accantonarli. Insieme alle loro famiglie e agli assistenti, i tre affrontano la quotidianità, ma sono sempre pronti a celebrare i successi, anche quelli più piccoli, nel corso del viaggio che li porterà a conquistarsi un'indipendenza che, purtroppo, non è così scontata.

  • Perchè As We See It è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: quando si parla di spettro autistico con superficialità è facilissimo cadere in clichè e luoghi comuni, anche solo a livello terminologico. Con As Wee See It ci si trova di fronte a una serie che non solo include anche questo tipo di personaggi, ma ne fa i protagonisti indiscussi. Jack, Harrison, Violet, ma anche Mandy, raccontano semplicemente le loro vite che in qualche modo diventano una porta da cui sbirciare in un mondo che molte persone non conoscono direttamente. As Wee See It ci suggerisce infatti che le persone autistiche non hanno una patologia, non sono malate, hanno soltanto un tipo di funzionamento mentale diverso dallo standard neurotipico. I tre ragazzi non vogliono essere sfidati a cambiare o a diventare "normali". Esattamente come tutti gli esseri umani, vogliono essere conosciuti.
  • Data di uscita: 21 gennaio

La leggenda di Vox Machina

Cosa succede quando un gruppo di doppiatori professionisti giocano una campagna (durata più di più di 400 ore di dirette su Twitch) a Dungeons & Dragons durante la loro serie web chiamata Critical Role? Ne nasce la fantastica serie TV di animazione intitolata La leggenda di Vox Machina.

La leggenda di Vox Machina (titolo originale The Legend of Vox Machina) è una serie animata fantasy assolutamente per adulti (+16): parolacce, scorrettezze, sesso, droghe e chi più ne ha, più ne metta, ma il tutto farcito da uno stile affatto dozzinale. I protagonisti sono una banda di disadattati che, per un motivo o per l'altro, si ritrovano sempre in mezzo a qualche rissa e perennemente con le tasche vuote.

La serie d'animazione La leggenda di Vox Machina è nata grazie a un Kickstarter originariamente volto alla realizzazione di un cortometraggio. Grazie alla cifra raccolta (il progetto audiovisivo più finanziato di sempre su Kickstarter, con oltre 11 milioni di dollari) e all'acquisto dei diritti dello streaming da parte di Prime Video, il 28 gennaio 2022 ha debuttato una prima stagione con ben 12 episodi. La serie è creata dal game master di Critical Role, Matthew Mercer, ed è stata realizzata dallo studio di animazione Titmouse con il supporto del famoso Phil Bourassa dell'animazione DC.

La trama: alla ricerca di un po' di oro con cui pagarsi da bere, i sette membri del gruppo, da loro battezzato Vox Machina, non fanno altro che ritrovarsi in qualche rissa o drammaticamente ancora più poveri. Fino a quando non riescono a strappare un "contratto" con il Sovrano Uriel per sconfiggere una creatura non identificata, che brucia i terreni agricoli di Tal'Dorei. Il manipolo di dubbi eroi riesce in qualche modo nell'impresa, ma saranno coinvolti in una minaccia molto più grande di loro e collegata con il passato di uno dei personaggi principali. 

  • Perchè La leggenda di Vox Machina è tra le migliori serie originali Prime Video del 2022: La leggenda di Vox Machina non racconta "soltanto" un’avventura fantasy. Infatti, se si è vagamente avvezzi al tavolo di D&D, si ha quella familiare sensazione che gli eventi potrebbero tranquillamente provenire da una campagna alla quale abbiamo partecipato. Come se fossimo tra amici, per intenderci. Tuttavia, la trama è talmente ben articolata che appassiona da subito anche chi non ha mai lanciato un dado o sa a malapena cosa sia un mezz'elfo. Gli elementi presenti nella serie non sono originali: le minacce che il gruppo si trova ad affrontare sono per lo più creature di D&D e, più in generale, già celebri nella narrativa fantasy. Anche le situazioni in cui si trovano i personaggi sono abbastanza canoniche per le role da tavolo: scamparsela da una rissa in taverna, trattare con il mercante di armi e manufatti, la porta da forzare che sembra essere la più complessa sulla faccia della terra, difendere una cittadina sotto scacco e via dicendo. Infine, anche i personaggi giocanti e non ricalcano archetipi familiari ai giocatori di ruolo. Quindi, perché La leggenda di Vox Machina è tra le migliori serie Prime Video del 2022? Perché sotto questa scorza superficiale di cliché c’è parecchio talento e materiale interessante. Tra lo staff di Critical Role ci sono nomi già noti ai videogiocatori: Ashley Johnson che ha doppiato Ellie di The Last of Us o Laura Bailey che ha prestato la voce a Abby di The Last of Us: Part II, giusto per dirne una paio. Tra i numerosi doppiaggi del game master Matthew Mercer: Leon S. Kennedy nella serie Resident Evil, Chrom nella saga di Fire Emblem, Jack Cooper in Titanfall 2, McCree in Overwatch, Yusuke Kitagawa in Persona 5, McCready in Fallout 4, Edér Teylecg, Alot Corfiser e Iselmyr in Pillars of Eternity. Inoltre, si sono avvalsi di collaborazioni di altissimo livello per le animazioni, ovvero Titmouse, Inc., che ha preso parte a titoli come Wandavision, Loki, Star Trek: Lower Decks, Big Mouth e The Boys: Diabolical. A dare un ulteriore tocco di talento c’è il compositore Neal Acree, autore dal tono epico: le colonne sonore dei videogiochi Overwatch, Starcraft II e Diablo III sono opera sua.
  • Data di uscita: 28 gennaio
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Il Signore degli Anelli 2, i nomi nuovi del cast

Leggi per scoprire tutti i nomi degli attori che fanno parte del cast per la seconda stagione de Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere.
Autore: Francesca Musolino ,
Il Signore degli Anelli 2, i nomi nuovi del cast

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere è la prima serie TV ispirata ai romanzi di J.R.R. Tolkien che ha ottenuto da subito un grande riscontro tra il pubblico. Una seconda stagione non si è quindi fatta attendere: mentre nel Regno Unito sono in corso le riprese de Gli Anelli del Potere 2, Prime Video ha annunciato i nuovi ingressi nel cast per questa seconda stagione.

Di seguito è presente l'elenco degli attori che entrano a far parte della seconda stagione della serie TV Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere.

Sto cercando altri articoli per te...