Le migliori Smart TV da acquistare nel 2022

Autore: Elisa Giudici ,
Copertina di Le migliori Smart TV da acquistare nel 2022

Tra decoder, smart box per connettere il televisore alla rete e risintonizzazioni ormai giornaliere dei pochi canali rimasti, vedere la televisione ha perso tutto il suo fascino? Allora è davvero arrivato il momento di passare alla nuova generazione di televisori, comprando la vostra prima Smart TV.

Se invece avete già una Smart TV in casa comprata molti anni fa, alcuni tra i servizi più recenti e interessanti potrebbero non essere più supportati. In questo caso è bene cominciare a valutare di aggiornare il tuo televisore smart a un modello più recente e aggiornato. 

Advertisement

Scegliere una buona Smart TV però è tutt'altro che semplice. L'offerta attuale sul mercato è davvero sterminata e capire quale sia il modello più adatto alle esigenze di ciascuno è complicato. Ci sono infatti tantissime variabili da considerare. Oltre alle caratteristiche "classiche" (dimensioni complessive del pannello, polliciaggio, design) e alle considerazioni di carattere economico (in quale fascia di prezzo ci si può muovere) gioca un ruolo sempre più importante anche il sistema operativo supportato dalla Smart TV, la presenza di app pre-installate e la possibilità di aggiungere o aggiornare altre applicazioni in futuro. 

Un bel grattacapo insomma, che scoraggia tanti potenziali acquirenti dall'acquistare un nuovo televisore, passando per la prima volta volta a una Smart TV o scegliendo un modello più aggiornato. Se siete interessati ad acquistare una Smart TV ma non riuscite a chiarirvi le idee, questa è la guida giusta per voi

Con un approccio chiaro e adatto a chi non ha molta dimestichezza con l'argomento, questa guida alle migliori Smart TV del 2022 presenta una selezione di modelli attualmente sul mercato, guidandovi nella scelta di un ottima Smart TV al passo coi tempi. Potrete trovare un ottimo elettrodomestico di alta qualità e duraturo ma anche, e soprattutto, la migliore Smart TV per le vostre esigenze.

Le migliori Smart TV

Smart TV in casa

La migliore Smart TV in assoluto

Prodotto Consigliato La Smart TV Samsung più popolare nella fascia medio-alta. Perfetta per il gaming e le visioni cinematografiche ad altissimi livelli, con la sua risoluzione 8K e il suo pannell... 1799€ da Amazon

Le dimensioni del salotto e il budget vi promettono di puntare al massimo delle prestazioni? Allora la Smart TV top di gamma per voi è questo strepitoso modello prodotto da Samsung, tra i più popolari e meglio recensiti della fascia alta. 

Samsung Neo QLED 8K QN900A è una Smart TV senza compromessi, disponibile in vari polliciaggi "importanti" (65, 75 e 85 pollici). Lo schermo in qualità QLED ha una risoluzione di 8K, con un refresh rate di 120 Hz e HDR disponibile. 

Come tutti i modelli Samsung sfrutta il sistema operativo Tizen e supporta Alexa, Google Assistant e Bixby come assistenti vocali. 

Advertisement

Eccellente per il gaming di ultimissima generazione e per visioni di film e serie ad altissima qualità, Samsung Neo QLED 8K QN900A può davvero regalarvi la migliore esperienza di visione possibile. Come spesso accade nel comparto delle Smart TV, la qualità audio non si muove sugli stessi livelli di quella video. Vi consigliamo quindi di abbinare un ottimo sistema audio a questo televisore.

Se correttamente configurato, Samsung Neo QLED 8K QN900A vi garantirà un'esperienza davvero vicina a quella di una sala cinematografica. 

La migliore Smart TV per rapporto qualità/prezzo

Prodotto Consigliato Uno schermo di 50 pollici a un prezzo davvero sorprendente: per meno di 400 potrete mettere in salotto una Smart TV 4K completa di tutto, con un impianto audio importante, le speci... 479.1€ da Amazon

Difficile battere il rapporto qualità/prezzo di Xiaomi Mi TV P1. Si tratta di una delle pochissime Smart TV che riesce a assestarsi ben sotto la soglia psicologica dei 400 euro, raggiungendo quella della dimensione importante, ma ancora gestibile, dei 50 pollici.

50 pollici a meno di 400 euro sono già un'affare di per sé. Inoltre questo modello è prodotto da una marca affidabile e conosciuta come Xiaomi, che usa Android TV come sistema operativo e supporta Google Assistant. Con la funzione di Chromecasting è inoltre semplicissimo trasformare lo Smartphone in un telecomando e proiettare contenuti dal telefono allo schermo in un attimo. 

L'interfaccia di Xiaomi Mi TV P1 non è delle più intuitive e la configurazione dei vari parametri richiede un po' d'impegno. Un piccolo sforzo che vale la pena affrontare per una Smart TV che ha pochi rivali in termini di qualità nel suo segmento.

Advertisement

La migliore Smart TV di dimensioni ridotte

Prodotto Consigliato Piccole dimensioni ma interfaccia aggiornatissima: questa Smart TV LG spesso disponibile sotto i 200 euro è la soluzione perfetta per spazi piccoli come camere da letto, cucine e m... 178.99€ da Amazon

Le Smart TV sotto i 30 pollici sono spesso ignorate o poco curate dai produttori, eppure sono richiestissime per tanti contesti: camere da letto, cucine, monolocali in affitto, seconde case. 

Con questa buona soluzione da 28 pollici, LG regala un valido modello ai consumatori alla ricerca di uno schermo facile da impostare e costantemente aggiornato. Risoluzione HD Ready (come da standard di questo polliciaggio) e tecnologia LED fanno di LG - 28TN515S-PZ uno schermo perfetto per ambienti non troppo grandi in cui il televisore non è l'unico focus d'attenzione.

Inoltre è la Smart TV perfetta per chi ha una collezione importante di DVD, data la facilità con cui si può settare per far girare i supporti Home video meno recenti. Il sistema operativo Web OS garantisce di poter usufruire dei principali servizi streaming in tutta tranquillità. 

Va segnalata qualche pecca sul comparto audio, dove spicca la mancanza di un ingresso dedicato alle cuffie. 

La Smart TV più semplice da usare

Prodotto Consigliato Una Smart TV fda 43 pollici che, grazie all'integrazione con Google e all'interfaccia molto intuitiva, aiuta anche i meno smaliziati a godersi le gioie dei servizi streaming e dell... 480.37€ da Amazon

Sony BRAVIA KD-43X80JP ha uno schermo da 43 pollici che riesce a combinare specifiche di tutto rispetto a una facilità d'uso non comune. Il tutto a un prezzo piuttosto interessante per una Smart TV marchiata dal costruttore giapponese.

Advertisement

Grazie alla tecnologia LED e alla risoluzione Ultra HD 4K, garantisce immagini luminose e nitidissime. Implementa anche la tecnologia HDR: è dunque una soluzione non ottimale ma sicuramente compatibile all'attività di gaming su Smart TV. 

Il vero punto forte di questo modello però è l'interfaccia molto intuitiva e l'integrazione completa con il mondo di Google, anche attraverso l'assistente vocale dedicato e Play Store. Questa scelta di Sony garantisce una vastissima disponibilità di app per lo streaming e una grande facilità d'utilizzo per utenti Android. Per chi proprio fatica a muoversi tra menù e interfacce, Sony ha posizionato sul telecomando alcuni pulsanti dedicati ai principali servizi streaming. 

L'estrema facilità d'uso e la grande funzionalità di questa Smart TV compensano ampiamente un design poco entusiasmante.

Come Scegliere una Smart TV

A differenza di un televisore "classico", una Smart TV integra l'utilizzo di servizi che necessitano di una connessione a Internet. Questo significa che permette per esempio di vedere serie e film sui principali servizi di streaming (Netflix, Prime Video, RaiPlay, Disney+) o video su siti come YouTube e Twitch, senza aver bisogno di Smart Box o "chiavette" che le permettano di collegarsi a Internet. 

Per scegliere la Smart TV perfetta dovrete considerare molti aspetti. Alcuni valgono anche per un televisore standard, altri sono specifici rispetto alla connessione internet su cui si basa in funzionamento degli schermi smart. Sono cinque caratteristiche fondamentali da valutare con attenzione prima di comprare una Smart TV: 

  1. Dimensioni
  2. Risoluzione 
  3. Sistema operativo
  4. Aggiornamenti e compatibilità
  5. Ingressi 

1 - Le dimensioni

La prima cosa da valutare è lo spazio in cui posizionerete la vostra Smart TV per capire a quale polliciaggio puntare. I pollici sono l'unità di misura con cui si descrive la grandezza dello schermo televisivo misurato diagonalmente, nella sola parte in cui appare l'immagine (non tenendo conto di bordi o cornici). 

Inutile puntare a un grande schermo panoramico se il salotto di casa è molto piccolo. Una televisione di dimensioni sproporzionate potrebbe persino compromettere la qualità di visione se manca lo spazio necessario per sedersi alla giusta distanza dallo schermo. Si può fare un discorso simile anche e soprattutto per il secondo o il terzo televisore di casa, da posizionare in stanze più piccole come la cucina o la camera da letto dei bambini. 

Una grossa discriminante dettata dal budget è la qualità di costruzione del pannello. Esistono tantissime diciture differenti, alcune create apposta dai marchi più noti del comparto per differenziarsi dalla concorrenza, anche quando si parla a tutti gli effetti dello stesso pannello.

I due grandi gruppi a cui fare riferimento sono pannelli LCD e OLED. I primi sono leader del mercato perché hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo, i secondi hanno qualità e prezzi nettamente superiori. Gli esperti spiegano così la differenza tra i due tipi di pannello: i migliori LCD sul mercato riescono a raggiungere la qualità base dei pannelli OLED. Se quindi per voi immagine e resa dei colori hanno un'importanza cruciale, puntate agli OLED. Se il budget non ve lo consente, un pannello QLED potrebbe essere un buon compromesso. Questa tecnologia, adotattata da molti modelli Samsung, è considerata la via di mezzo tra le due precedenti ed è consigliata anche per quanti amano videogiocare. 

2 - La risoluzione 

Altra caratteristica chiave di un televisore moderno è la risoluzione, a cui si fa riferimento solitamente con una sigla e un'indicazione numerica di densità dei pixel nello schermo. La risoluzione Full HD (1920 x 1080 pixel), un tempo vanto degli schermi più avveniristici, oggi sopravvive solo sui modelli di fascia bassa. Quelli di prezzo medio alto si dividono tra Ultra HD (3840 x 2160 pixel), 4K (4096 × 2160 pixel) e la meno diffusa risoluzione 8K (7680×4320 pixel).

Cosa cambia, in buona sostanza? La densità di pixel in un dato punto dello schermo, calcolata attraverso la moltiplicazione qui sopra, che "conta" i pixel in altezza e larghezza. Più i pixel sono numerosi e vicini, più l'immagine risulta "ad alta risoluzione", cioè fornita di un'amplissima gamma nelle cromie e di profondità nei neri, ovviamente dettagliatissima in ogni sua parte. 

Per un occhio non particolarmente esperto a cui basta "vedere bene" un evento sportivo o un film, lo standard 4K è quello su cui puntare. I produttori stanno trasformando il 4K nel nuovo requisito minimo per accedere a tutta una serie di servizi e funzionalità. Se però per voi è importante l'Home Video e avete una discreta collezione di film e serie su supporto 8K, ovviamente il discorso cambia. 

3 - Il sistema operativo 

Proprio come per gli Smartphone e i computer fissi e portatili, la Smart TV funziona grazie a un sistema operativo integrato dal costruttore, spesso completo di store dove scaricare le applicazioni dei servizi che vogliamo utilizzare. 

Parlando di sistema operativo, è bene valutare tre aspetti: l'interfaccia principale e la sua praticità d'utilizzo, la quantità di app presenti nello store integrato e il browser Internet supportato. 

Nel 2022 il sistema operativo di gran lunga più popolare, anche nel comparto delle Smart TV, è Android TV. È stato scelto da grandi marchi come Philips, Sony e Sharp.

Se già possedete una Smart TV, considerate che la familiarità con un dato sistema operativo conta moltissimo e può fare la differenza, in positivo e in negativo. Se per esempio possedete uno schermo Samsung, sarete probabilmente già abituati a utilizzare Tizen come sistema operativo e comprare uno schermo dello stesso produttore renderà più semplice il passaggio.

Cambiare sistema operativo però non è un ostacolo insormontabile. È bene però considerare questo aspetto, soprattutto se la Smart TV è destinata a persone anziane e quindi native analogiche o poco avvezze alla tecnologia in generale. A parità di performance e prezzi, per utenti non troppo smaliziati è bene tentare di rimanere fedeli a uno stesso sistema operativo. 

4- Aggiornamenti e compatibilità

Così come per gli smartphone, le Smart TV necessitano di costanti aggiornamenti per poter continuare a supportare le versioni più aggiornate di app in continua evoluzione come Netflix, YouTube e Twitch. Non bisogna dimenticare poi la questione sicurezza. Gli aggiornamenti sono necessari per mantenere al sicuro i propri dati e la propria privacy. 

Verificare quanto spesso e quanto a lungo una Smart TV venga aggiornata non è cosa semplice, ma sicuramente informarsi in merito non guasta mai.

Se poi siete interessati a servizi di nicchia, come per esempio MUBI e Nexo+, oppure a canali sportivi iper-specializzati, è fondamentale informarsi in anticipo. Meglio capire per tempo se il modello che vi piace li supporti già e/o quanto spesso venga aggiornato per ospitare nuove app. 

Lo stesso discorso vale per chi conta di sfruttare lo schermo della propria Smart TV per vedere film su supporto fisico, DVD o Blu-Ray. Non tutte le Smart TV potrebbero essere compatibili con la vostra collezione di film e serie in Home Video, specie se utilizzate supporti molto datati.

5- Gli ingressi

Valutate quanti e quali ingressi offre il vostro modello preferito. Ha una presa Ethernet per permettere una connessione a Internet più stabile? Quanti slot dedicati HDMI sono presenti? Considerate che lo standard è di minimo tre ingressi HDMI, ma le Smart TV di fascia alta solitamente ne hanno di più. Inoltre non dovrebbero mai mancare almeno un paio di porte USB, per avere la certezza di poter vedere filmati e foto proprietarie caricate su supporti esterni. 

Nel caso poi vogliate utilizzare apparecchi molto datati che si appoggiano a prese SCART, come le vecchie console per il gaming, meglio fare un controllo in più. Assicuratevi che la Smart TV ne sia fornita o abbia abbastanza ingressi HDMI e USB da poterne riconvertire uno o più, utilizzando un apposito adattatore. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Gli episodi de Gli Anelli del Potere arriveranno di notte [CALENDARIO]

Scopri quando escono gli episodi della serie televisiva fantasy Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere su Prime Video.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Gli episodi de Gli Anelli del Potere arriveranno di notte [CALENDARIO]

Prime Video Italia a deciso di rendere disponibili gli episodi della serie TV Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere in contemporanea con gli Stati Uniti e con il resto del mondo. L'orario scelto per far sintonizzare tutti i fan del mondo su Prime Video però non è lo stesso per i primi due episodi e per i restanti sei.

Per vedere i primi due episodi della serie TV Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere in uscita il 2 settembre 2022 bisognerà puntare la sveglia alle 3 del mattino. Mentre dal terzo episodio sino all'ottavo bisognerà alzarsi prestissimo ovvero alle 6 di mattina ogni venerdì successivo all'uscita del 2 settembre 2022.

Sto cercando altri articoli per te...