MILF: le attrici protagoniste della commedia sexy francese su Netflix

Autore: Silvia Artana ,
Copertina di MILF: le attrici protagoniste della commedia sexy francese su Netflix

A quanto pare, la parola MILF, acronimo di "Mother I'd Like to F***", ovvero "madre che mi piacerebbe s******", è stata coniata sul web negli anni '90. Ma è indiscutibile che a renderla popolare a livello planetario sia stato Stiffler in #American Pie con la sua ossessione per la procace Jeanine.

Da quel momento, il termine è entrato nel linguaggio comune e ha finito per diventare il titolo non di uno, ma addirittura di due film. L'ultimo in ordine di tempo è una commedia sexy francese del 2018, che ha debuttato il 16 luglio 2020 su Netflix e si è rapidamente ritagliata un posto stabile nella top ten dei contenuti più visti. 

Advertisement

Il "nuovo" #MILF racconta la storia di Cécile, Sonia ed Elise, tre amiche di lunga data che partono per una sorta di "vacanza di lavoro" in Costa Azzurra. L'obiettivo dichiarato è di aiutare la prima a svuotare la lussuosa villa di sua proprietà che ha deciso di mettere in vendita. Ma l'idea è anche di trascorrere qualche giorno all'insegna di sole, mare e relax. Quello che Cécile, Sonia ed Elise non hanno messo in conto è l'incontro con tre aitanti ragazzi molto più giovani di loro, che trasforma il soggiorno in una inaspettata avventura all'insegna della passione

MILF è una commedia estiva leggera, ma le attrici che interpretano le tre protagoniste - Virginie Ledoyen, Marie-Josée Croze, Axelle Laffont - hanno curriculum professionale di tutto rispetto.

Se volete saperne di più su di loro, leggete qui!

Virginie Ledoyen (Cécile)

Virginie Ledoyen è nata in Francia, ad Aubervilliers, il 15 novembre del 1976 e ha iniziato a recitare giovanissima. Ha debuttato al cinema nel 1987, nel film erotico L'iniziazione di Gianfranco Mingozzi, e nell'arco di pochi anni ha collezionato tre candidature ai Premi César per la Migliore promessa femminile. L'ultima è arrivata per la sua interpretazione ne La fille seule, che ha di fatto segnato il punto di svolta nella sua carriera.

Da quel momento, Virginie ha preso parte a numerosi film, tra cui Il buio nella mente di Claude Chabrol (con due strepitose Sandrine Bonnaire e Isabelle Huppert), La figlia di un soldato non piange mai di James Ivory e l'acclamata commedia noir 8 donne e un mistero di François Ozon, per la quale ha conquistato l'Orso d'argento per il miglior contributo artistico (attribuito a tutto il cast femminile).

Georges Biard/CC BY-SA 4.0

L'attrice Virginie Ledoyen
Virginie Ledoyen a Cannes nel 2018

Ha interpretato anche Cosette nella serie per la TV francese I Miserabili, ma è nota a livello internazionale soprattutto per il ruolo di Françoise in #The Beach, al fianco di Leonardo DiCaprio.

Advertisement

Più di recente è apparsa nella commedia Una top model nel mio letto e nel drammatico Addio mia regina (vincitore di tre Premi César e candidato all'Orso d'oro al Festival di Berlino).

Virginie ha avuto una relazione con lo scenografo Louis Soubrier, dalla quale è nata Lila (2001), e ha frequentato per alcuni anni l'attore Arie Elmaleh, insieme al quale ha avuto altri due figli, Isaac (2010) e Amalia (2014).

Advertisement

Marie-Josée Croze (Sonia)

Marie-Josée Croze è un'attrice dalla doppia nazionalità canadese e francese (quest'ultima ottenuta nel 2012). È nata a Montréal nel 1970 e ha iniziato a lavorare in TV poco dopo avere compiuto 18 anni. Il suo primo film da protagonista è stato l'acclamato Maelström di Denis Villeneuve, che di fatto è anche quello che l'ha lanciata.

In seguito ha recitato in diverse pellicole drammatiche e nel 2003 ha preso parte a Le invasioni barbariche, un film sull'eutanasia diretto da Denys Arcand che ha vinto numerosi premi (tra cui l'Oscar al Miglior film straniero) e che è valso a lei stessa il Prix d'interprétation féminine al festival di Cannes.

Nel 2005 è approdata a Hollywood con #Munich di Steven Spielberg e nel 2007 ha recitato in Lo scafandro e la farfalla di Julian Schnabel, che ha ottenuto numerose nomination e riconoscimenti in tutti i principali festival del cinema internazionale, conquistando tra i vari premi il Golden Globe per la Migliore regia e il Miglior film straniero, il Prix de la mise en scène a Cannes e il David di Donatello per il Miglior film europeo.

Advertisement

È anche apparsa nell'episodio Assassinio sull'Orient Express della serie Poirot con David Suchet e nella miniserie italiana La Certosa di Parma.

Marie-Josée è molto gelosa della sua vita privata e non ha mai lasciato trapelare nulla su eventuali relazioni e flirt.

Axelle Laffont (Elise)

Axelle Laffont è un'artista versatile. Nata il 24 luglio 1970 a Marsiglia, ha esordito come presentatrice televisiva e nel 2000 e 2001 ha raggiunto una notevole notorietà conducendo delle previsioni meteo molto particolari, a base di sketch e travestimenti.

Dopo alcune comparsate in produzioni per la TV, si è dedicata al teatro, scrivendo anche i testi dei suoi spettacoli (dei one woman show). Nel 2007 è tornata a lavorare in televisione come sceneggiatrice e produttrice di serie e come opinionista. Nel 2010 ha realizzato anche un albo a fumetti, Marny. 

Negli anni seguenti ha portato avanti di pari passo l'impegno a teatro e in televisione con risultati alterni e nel 2018 ha fatto il suo debutto alla regia con MILF, di cui è anche co-sceneggiatrice insieme a Jean-François Halin.

Axelle è stata legata all'attore francese Serge Hazanavicius, dal quale ha avuto una figlia, Mitty (2006), e ha avuto una relazione con l'ex ballerino di break dance, ex concorrente del reality show Secret Story e imprenditore nel settore digitale e della comunicazione Cyril Paglino.

Photo text credits: "File:Virginie Ledoyen Cannes 2018.jpg" by Georges Biard is licensed under CC BY-SA 4.0

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 2

The War of the Rohirrim: l'anime de Il Signore degli Anelli

Pubblicati logo, data e una prima immagine di questo prequel del Signore degli Anelli dal titolo The War of the Rohirrim.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
The War of the Rohirrim: l'anime de Il Signore degli Anelli

La fanbase di J.R.R. Tolkien si è piuttosto divisa dopo aver visto il primo teaser trailer della serie TV live-action di Amazon Studios Gli Anelli del Potere, andato in onda durante il Super Bowl 2022. Adesso, è il momento di dare un primo sguardo a un altro progetto, del tutto differente ma sempre ambientato nell'affascinante Terra di Mezzo.

Si tratta di The Lord of the Rings: The War of the Rohirrim ovvero un lungometraggio in stile anime per il quale Variety ha pubblicato la prima concept art ufficiale. È importante specificare che l'immagine è stata realizzata in fase di pre-produzione ed è utile al regista e al suo team per immaginare quello che potrebbe essere il prodotto finale. Non si tratta quindi di una immagine del film.

Sto cercando altri articoli per te...