Millennium - Uomini che odiano le donne: Claire Foy frontrunner per il ruolo protagonista nel sequel

Autore: Alice Grisa ,

Dopo aver passato in rassegna circa 12 attrici, pare che Sony Pictures sia rimasto favorevolmente colpito dalla pelle d'alabastro e dal fascino glaciale di Claire Foy, la nuova ipotetica Lisbeth Salander.

A quanto riporta Variety, l'attrice sarebbe tra le favorite per il ruolo dell'hacker ideata dalla penna di Stieg Larsson e protagonista dei 3 romanzi: Uomini che odiano le donne (2005), La ragazza che giocava con il fuoco (2006) e La regina dei castelli di carta (2007).

Advertisement

Gli adattamenti di Uomini che odiano le donne

Dalla trilogia Millennium sono stati tratti 3 film svedesi (il primo dei quali è uscito nel 2009) e un adattamento a stelle a strisce.

Marsilio
La copertina di Uomini che odiano le donne
Il romanzo Uomini che odiano le donne

Il ruolo di Lisbeth Salander è stato un eccezionale trampolino di lancio le due attrici che l'hanno rivestito: Noomi Rapace (che l'ha interpretata nella trilogia scandinava) e Rooney Mara (che le ha prestato il volto nel remake statunitense del primo capitolo). Lo stesso potrebbe accadere a breve a Claire Foy, che si comunque è già fatta notare grazie al ruolo di Elisabetta nella serie The Crown.

Rooney Mara, per la sua interpretazione della giovane hacker, ha ricevuto anche una nomination all'Oscar.

Sony Pictures
Rooney Mara nel ruolo di Lisbeth Salander
La Lisbeth Salander di Rooney Mara

Il film americano è stato diretto da David Fincher ed è uscito al cinema nel 2011. Scritta da Steven Zaillian, la pellicola ha adattato la storia del primo romanzo di Larsson scegliendo Daniel Craig per la parte di Mikael e Rooney Mara per quella di Lisbeth.

Advertisement

Le riprese si sono svolte tra Montreal e la Svezia e hanno restituito un thriller-noir con una fotografia ghiacciata e un alto tasso di suspense.

Ora, a distanza di 6 anni, Sony Pictures sta progettando il sequel del primo capitolo e la fase di casting per l'attrice protagonista è tutt'altro che secondaria.

Advertisement

La Foy però potrebbe avere improvvisamente l'agenda costellata di impegni: pare che l'attrice sia in trattativa anche per interpretare il prossimo film di Damien Chazelle, First Man, che schiererà Ryan Gosling nei panni di Neil Armstrong, il primo uomo che raggiunse la luna.

Attualmente, come segnala Variety, né Universal (la casa di produzione di First Man) né Sony (quella del sequel di Millennium) hanno confermato la presenza di Claire Foy in questi progetti.

Chi è Claire Foy?

Claire Foy è un'attrice inglese. Classe 1984, è cresciuta a Manchester e, dopo il liceo, ha studiato recitazione all'Università. Si è fatta conoscere dal pubblico internazionale con il ruolo di Anna Bolena nella miniserie televisiva Wolf Hall (2015), con cui è stata candidata al Premio BAFTA.

Sarà lei la prossima Lisbeth? Lo scopriremo presto.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Leggi per sapere quali draghi potrebbero venir mostrati nella prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Nella serie TV Il Trono di Spade ci sono tre draghi nati dalle uova che ha accudito Daenerys Targaryen: un vero e proprio miracolo, perché, come è spiegato nella trama, tutti i draghi si sono estinti da moltissimo tempo; quindi questi sono gli unici esemplari presenti nella serie. Invece, in House of the Dragon, spin-off/prequel de Il Trono di Spade, è possibile vedere nuovi draghi nel periodo antecedente allo loro estinzione, in quanto la trama è ambienta duecento anni prima degli eventi narrati nella serie madre.

A tale proposito il co-showrunner di House of the Dragon Miguel Sapochnik, in una intervista del 2 agosto 2022 rilasciata alla testata Empire, ha detto che nella prima stagione dello spin-off verranno mostrati nove dei diciassette draghi della Casa Targaryen. Senza rivelare in dettaglio quali sono tutti i draghi di House of the Dragon in questione, Sapochnik ha spiegato che ogni esemplare avrà una sua personalità particolare che lo distinguerà da tutti gli altri.

Sto cercando altri articoli per te...