Morbius: Jared Harris non sarà il Dottor Octopus

Autore: Marcello Paolillo ,

Lo scorso 13 gennaio è stato pubblicato il primo trailer di Morbius, il cinecomic Sony/Marvel che vedrà Jared Leto assumere il ruolo del Vampiro Vivente, celebre avversario di Spider-Man nei fumetti della Casa delle Idee.

Il video, che mostra anche l'inaspettato ritorno di Michael Keaton nei panni dell’Avvoltoio (ossia il villain principale di Spider-Man: Homecoming, il film del 2017 con protagonista Tom Holland), ha stuzzicato i fan circa la possibilità di assistere alla "fusione" dello Spider-Verse di Sony (di cui fa parte anche Venom) al Marvel Cinematic Universe.

Advertisement

Nel trailer hanno fatto capolino anche Matt Smith e Jared Harris (The Terror, Chernobyl), nelle vesti di due personaggi ancora avvolti nel mistero. Nel caso specifico di Harris, alcuni appassionati sono convinti che nel film con Leto interpreterà il Dottor Octopus - alias Otto Octavius - una delle nemesi storiche dell'Arrampicamuri nei fumetti dell'Uomo Ragno.

Nel corso di un'intervista a Variety in occasione del SAG Awards 2020, Harris ha però deciso di smentire le voci circolanti sul suo conto, spiegando che (purtroppo) non interpreterà Doc Ock:

Advertisement

No. Adoro l’immaginazione dei fan. Per me è eccitante pensare alla loro immaginazione. Ma no, non interpreto quel personaggio.

Creato da Stan Lee e Steve Ditko nel numero 3 di Amazing Spider-Man (1963), Octavius è uno scienziato nucleare che, a seguito di un incidente in cui è stato investito da un gran numero di radiazioni, è in grado di controllare con la sua mente dei tentacoli metallici che gli fuoriescono dalla schiena. Il Dottor Octopus è già apparso al cinema grazie all'interpretazione di Alfred Molina in Spider-Man 2 (2004), secondo capitolo della trilogia diretta da Sam Raimi. 

Oltre a essere uno dei villain più celebri dell'universo di Spider-Man (assieme a Goblin e Venom) nei fumetti Octavius è stato a capo di diverse organizzazioni criminali tra cui anche i celebri Sinistri Sei, di cui da tempo i fan sperano in una trasposizione cinematografica (un film interamente dedicato al gruppo di supervillain era previsto dopo The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro nel 2014, progetto che non vide mai la luce).

Morbius arriverà in ogni caso nelle sale americane il 31 luglio 2020, con la regia di Daniel Espinosa. Nel cast, oltre a Jared Leto, Matt Smith e Jared Harris, anche Adria Ajona e Tyrese Gibson.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...