Nail Bomber: Terrore a Londra, di cosa parla il documentario Netflix sugli attentati del 1999

Autore: Elena Arrisico ,
Netflix
1' 33''
Copertina di Nail Bomber: Terrore a Londra, di cosa parla il documentario Netflix sugli attentati del 1999

Su Netflix sbarca il documentario Nail Bomber: Terrore a Londra (Nail Bomber: Manhunt), che racconta i terribili attentati che si verificarono a Londra nel 1999: i cosiddetti “London Nail Bombing”.

Il documentario Netflix Original – la cui uscita è prevista il 26 maggio 2021 - presenta le testimonianze reali di coloro i quali assistettero alle tre esplosioni.

Advertisement

Netflix
La locandina di Nail Bomber: Terrore a Londra
Il poster di Nail Bomber: Terrore a Londra

Cosa accadde nel 1999 a Londra

Eravamo nell’aprile del 1999, quando David Copeland fece esplodere a Londra tre bombe a chiodi realizzate in casa.

A essere rimaste uccise furono tre persone; quattro persero, invece, parti del proprio corpo e oltre centoquaranta rimasero ferite. Tra le persone che persero la vita, c’era una donna incinta il cui marito venne gravemente ferito.

Advertisement
Netflix
I fiori per i morti degli attentati in Nail Bomber: Terrore a Londra
Alcune scene di repertorio di Nail Bomber: Terrore a Londra

Il tutto si verificò, per la precisione, tra il 17 e il 30 aprile 1999: prima al mercato di Brixton nel Sud di Londra, poi a Brick Lane e, infine, all’Admiral Duncan pub a Soho. Questi tre luoghi vennero scelti per colpire le comunità LGBT, di neri e di bengalesi di Londra.

Il 2 maggio 1999, venne arrestato l’allora 22enne David Copeland, militante neo-nazista ed ex-membro di due gruppi politici di estrema destra: il British National Party e il National Socialist Movement. Copeland è stato condannato a sei ergastoli per omicidio, nel 2000.

Cosa racconta Nail Bomber: Terrore a Londra

Nail Bomber: Terrore a Londra raccoglie le testimonianze di chi ha assistito a quei terribili momenti, approfondendo anche il momento dell’arresto di David Copeland.

Il trailer alterna immagini di repertorio a quelle dei testimoni, che raccontano la propria esperienza.

Advertisement

Netflix
Una scena di Nail Bomber: Terrore a Londra
Uno dei testimoni di Nail Bomber: Terrore a Londra

Una storia di dolore e morte, una serie di crimini nati dall’odio verso la comunità nera, quella gay e quella bengalese e con l’intenzione di dare il via a una terribile guerra razziale.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Il ritorno di Quake nell'MCU è sempre più vicino

Leggi il tweet di Chloe Bennet, l'attrice che interpreta Quake in Agents of S.H.I.E.L.D.! Il suo personaggio potrebbe tornare?
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Il ritorno di Quake nell'MCU è sempre più vicino

Chloe Bennet, attrice molto nota ai Marvel fan per il ruolo di Quake nella serie TV Agents of S.H.I.E.L.D., ha anticipato il suo possibile ritorno in una produzione Marvel in un tweet. L'attrice ha recitato in tutte le stagioni della serie TV, che si è chiusa ad agosto 2020.

Chloe Bennet ha risposto a un tweet che conteneva una critica alla sua recitazione molto diretta, ecco di seguito il post:

Sto cercando altri articoli per te...