Nei panni di una principessa, Netflix ordina un sequel

Autore: Giacinta Carnevale ,
Netflix
1' 15''
Copertina di Nei panni di una principessa, Netflix ordina un sequel

Netflix ha annunciato lo sviluppo del sequel di Nei panni di una principessa, la commedia romantica natalizia diretta dal regista Mike Roh e uscita nel 2018 sulla nota piattaforma di streaming americana.

Stando a quanto riportato in esclusiva da Hollywood Reporter, le riprese della nuova pellicola dovrebbero iniziare il prossimo mese nel Regno Unito e il titolo originale sarà The Princess Switch: Switched Again.

Advertisement

Nel cast del film ci sarà ancora una volta la star di High School Musical Vanessa Hudgens che tornerà così ad interpretare le due protagoniste della precedente pellicola, la duchessa Margaret e la giovane pasticcera Stacey. Tuttavia sembrerebbe che l'attrice nel sequel vestirà i panni anche di un nuovo personaggio. 

Advertisement

La trama vedrà la duchessa Margaret ereditare improvvisamente il trono di Montanaro e questo provocherà non pochi problemi nel rapporto con Kevin (interpretato nuovamente da Nick Sagar). La sua sosia Stacey proverà a risolvere la situazione, ma le cose si complicheranno con l'arrivo di Fiona, una giovane ragazza che somiglia fortemente a loro due. 

La sceneggiatura è stata scritta da Robin Bernheim e Megan Metzger, mentre Vanessa Hudgens - oltre ad essere la protagonista del sequel - sarà anche tra i produttori insieme a Brad Krevoy, Steven McGlothen e AJ Raich. I produttori esecutivi invece saranno Amanda Phillips Atkins, Eric Jarboe e Bernheim.

Il sequel di Nei panni di una principessa debutterà su Netflix nel 2020, probabilmente sempre durante il periodo natalizio

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

She-Hulk, la regista accusa i fan di maschilismo

Scopri cosa ha dichiarato Kat Coiro, regista di She-Hulk: Attorney at Law, rispondendo ai fan sull'immagine della supereroina dalla pelle verde.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
She-Hulk, la regista accusa i fan di maschilismo

Il primo trailer di She-Hulk: Attorney at Law ha suscitato varie polemiche sulla resa degli effetti visivi, in particolare per il risultato complessivo dell'immagine della protagonista, Jennifer Walters aka She-Hulk. Molti fan non hanno apprezzato l'anatomia della supereroina (interpretata da Tatiana Maslany, nota per il suo ruolo in Orphan Black), e Marvel Studios è corsa ai ripari lavorando sulla CGI, come vi avevamo spiegato nel nostro articolo Marvel cambia la CGI di She-Hulk ma l'ha davvero migliorata?

La regista della nuova serie Marvel, Kat Coiro, è tornata sulla questione e ha espresso in modo forte il suo parere. Secondo lei gli effetti visivi e la CGI non c'entrano con le proteste dei fan, che sono invece frutto della convinzione di possedere i corpi delle donne, tipica di una società maschilista.
Coiro ha una lunga esperienza nel mondo delle serie TV, avendo diretto episodi per serie molto famose come Modern Family, C'è sempre il sole a Philadelphia, Shameless e Brooklyn Nine-Nine. Per la serie TV dedicata alla gigantessa smeraldo, ha curato la regia di ben 6 episodi sui 9 totali. Durante la conferenza stampa per She-Hulk: Attorney at Law, Kat Coiro ha dichiarato:

Sto cercando altri articoli per te...