Netflix cambia idea: torna il mese di prova gratis in Italia (a una condizione)

Autore: Stefania Sperandio ,
Netflix
2' 5''
Copertina di Netflix cambia idea: torna il mese di prova gratis in Italia (a una condizione)

Nuovo cambio in corsa per Netflix. Qualche tempo fa, il servizio di streaming di contenuti video on demand aveva annunciato l'addio al mese di prova gratuita in Italia, di cui non era più possibile usufruire prima di abbonarsi. In queste ore, però, la decisione è stata ribaltata e sarà di nuovo possibile testare Netflix senza pagare – anche se a una condizione specifica.

La nuova prova gratuita di Netflix

Per poter accedere al mese gratis di Netflix gli utenti dovranno ora fornire, fin da subito, gli estremi di una carta di credito o una carta di debito. A questa si assocerà così il rinnovo automatico, con passaggio a un piano in abbonamento, alla scadenza dei trenta giorni di prova.

Advertisement

Per evitare di incappare in rinnovi indesiderati, Netflix notificherà però all'utente, tre giorni prima della scadenza, dell'imminente prelievo dei soldi per passare a un abbonamento tradizionale. Sarà quindi possibile decidere liberamente, senza penali né vincoli, se lasciare che si passi automaticamente dalla prova all'abbonamento, o se invece disdire, interrompendo l'utilizzo di Netflix una volta scaduto il mese gratuito.

Advertisement
Netflix
Il logo di Netflix
Netflix consente di nuovo di approfittare di una prova gratuita di un mese, prima di abbonarsi

Un esperimento per trovare la soluzione migliore

Ad accompagnare la novità c'è un breve commento ufficiale di Netflix, che ha spiegato questo cambio di rotta come un nuovo test: l'intento è quello di trovare la miglior soluzione per la disponibilità e la durata del periodo di prova gratuito sul mercato italiano. Significa che, in futuro, le condizioni potrebbero cambiare nuovamente, se questa non dovesse rivelarsi essere la miglior soluzione.

Le novità legate al mese di prova completano un periodo particolarmente sotto i riflettori, per Netflix: di recente, la compagnia ha deciso di aprire una sua sede fisica in Italia, in maniera tale da regolarizzare la sua posizione con l'erario – che per motivi normativi non poteva riscuotere quanto dovuto in assenza di una sede o di una persona fisica che facesse da punto di riferimento nel Paese.

Inoltre, di recente è stata annunciata la collaborazione con Mediaset, che affiancherà Netflix nella produzione di film che saranno distribuiti in esclusiva per un anno sul servizio in abbonamento, e che in seguito arriveranno anche sui canali del Biscione. Confermato anche l'accordo con Sky, che porterà l'offerta di Netflix, anche in 4K, all'interno del suo abbonamento Sky Q.

Usufruirete della prova gratuita per mettere alla prova Netflix o siete già affezionati abbonati al servizio di streaming?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

Guardiani della Galassia Holiday Special uscito oggi 25 novembre su Disney+ ha uno strano record, è il primo film dell'MCU a avere questa caratteristica.
Autore: Gianluca Ceccato ,
Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

James Gunn che è il regista di due film importantissimi del Marvel Cinematic Universe ( Guardiani della Galassia vol. 1 e vol. 2) ha rivelato, tramite un'intervista per Variety, la particolarità del suo nuovo progetto dell'MCU ossia lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia. 

Il regista ha confermato che lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia non ha un villain e quindi batte uno strano record (è il primo film dell'MCU a non avere un cattivo). Lo speciale rappresenta un progetto in completa contrapposizione con i film supereroistici odierni che vedono la figura del cattivo come perno centrale della pellicola.

Sto cercando altri articoli per te...