New Amsterdam, l'episodio 'Pandemic' e il personaggio di Daniel Dae Kim

Autore: Federica Lucia ,
Copertina di New Amsterdam, l'episodio 'Pandemic' e il personaggio di Daniel Dae Kim

Occuparsi o meno della pandemia nei medical drama è stato oggetto di discussione per l'intero 2020 e se Grey's Anatomy ha deciso di andare al passo con la realtà e The Good Doctor ha deciso di affrontarlo solo nei primi due episodi, New Amsterdam lo ha praticamente predetto.

La serie ideata da David Schulner è giunta alla sua terza stagione ed è visibile negli USA dal 2 marzo scorso sui canali NBC, ma quello che ha sconvolto fan e addetti ai lavori riguarda il finale della stagione precedente.

Advertisement

Come tutte le serie TV in onda lo scorso anno, anche New Amsterdam ha chiuso i battenti con qualche puntata d'anticipo, cercando di dare un degno finale alla seconda stagione con il materiale registrato e con le scene che la pandemia ha concesso di girare.

L'episodio finale andato in onda, 2X18 intitolato Questione di secondi, non era quello previsto in origine. Al suo posto l'emittente avrebbe dovuto trasmettere l'episodio dal titolo premonitore Pandemic.

In un video di qualche minuto che anticipava la messa in onda dell'episodio 2X18, il protagonista della serie Ryan Eggold e il nuovo personaggio interpretato da Daniel Dae Kim (Lost) - che avrebbe fatto il suo ingresso al New Amsterdam proprio in quell'episodio - spiegarono che, per una questione di rispetto e sensibilità nei confronti della situazione pandemica globale, la produzione aveva deciso di non mandare in onda l'episodio in questione.

Fu una scelta sofferta ma condivisa e per dare un contesto al nuovo dottor Cassian Shin e far conoscere il suo carattere ai fan della serie, la produzione assemblò in alcuni minuti di girato le scene salienti del suo ingresso in ospedale.

La scelta di regia funzionò bene, perché in poche scene si diede l'idea del modo di lavorare e di agire del dottor Shin e il suo ascendente sugli altri protagonisti di New Amsterdam.

Come se non bastasse, lo stesso Daniel Dae Kim e altri tre addetti ai lavori contrassero il virus da Covid-19 proprio sul set dell'ultimo episodio della seconda stagione di New Amsterdam. Voi lo avreste preso come un segno che spingeva a non mandare in onda l'episodio del presagio? Io sicuramente.

Advertisement

Cosa avremmo visto nell'episodio Pandemic?

Quando realtà e finzione coincidono è divertente, ma in questo caso è quasi agghiacciante. L'episodio Pandemic affrontava appunto una pandemia a New York causata da un misterioso e letale virus influenzale. Niente di nuovo per un medical drama, ma quando il virus ha sfondato la quarta parete qualche settimana dopo le cose hanno preso una piega differente.

Advertisement

Questo accadeva a marzo 2020 e in un'intervista a Deadline il produttore David Schulner spiegava le ragioni di quella scelta.

Nell'episodio avremmo visto cosa vuol dire montare una tenda da campo nel parcheggio dell'ospedale per sopperire alla mancanza di posti letto. Nella realtà il Bellevue, l'ospedale pubblico newyorchese da cui trae ispirazione New Amsterdam, ha dovuto montare una tenda come obitorio d'emergenza a causa delle numerose vittime del Covid-19.

A volte, ciò che lo specchio riflette è troppo orribile da guardare.

Queste erano le parole dello showrunner e produttore Schulner a fine articolo un anno fa a supporto di una decisione presa dall'emittente, con la promessa di trasmettere l'episodio Pandemic nel corso della terza stagione.

A 13 mesi di distanza la situazione non è cambiata anzi, le perdite sono aumentate e il virus continua a scandire i nostri giorni, ragion per cui lo stesso Schulner e il regista Peter Horton hanno confermato che quell'episodio non vedrà mai la luce.

Advertisement

In un'intervista a TVLine gli addetti ai lavori di New Amsterdam hanno dichiarato che sarebbe stato inopportuno trasmettere quelle immagini forti e realistiche, dunque Pandemic sarà cannibalizzato e utilizzato in diversi episodi della stagione in corso.

Alcune scene erano state girate talmente bene che hanno deciso di riadattarle al nuovo filone narrativo per non perdere il lavoro fatto ed è per questo che vedremo un po' di quel girato negli episodi della terza stagione. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Palinsesti Mediaset Estate 2021: Mr. Wrong, Gran Hotel e le altre novità

Tra repliche, programmi di approfondimento, reality show e nuove serie TV, scopriamo insieme cosa vedremo sui canali Mediaset quest'estate: ecco i palinsesti relativi alla prima serata di Canale 5, Italia 1 e Rete 4.
Autore: Maria Teresa Moschillo ,
Palinsesti Mediaset Estate 2021: Mr. Wrong, Gran Hotel e le altre novità

La stagione estiva segna, come di consueto, un'inversione di rotta nei palinsesti Mediaset. Con il termine di molti dei programmi che tengono compagnia al pubblico durante l'anno, l'arrivo della stagione cambia la programmazione che si concentra su repliche e intrattenimento, film (di uscita più o meno recente) e, nel caso specifico, dei palinsesti Mediaset Estate 2021, tante serie TV.

In particolar modo per quanto riguarda la rete ammiraglia del Biscione, Canale 5, sono attese nuove serie e soap, prevalentemente turche e spagnole. C'è grande attesa per Mr. Wrong, nuova serie televisiva turca con #Can Yaman e Özge Gürel (già protagonisti di #Bitter Sweet - Ingredienti d'Amore), e anche per Love Is In The Air, altra serie turca con protagonista Hande Erçel e, nel cast, alcuni volti già noti ai telespettatori come Basak Gümülcinelioglu (vista in #Daydreamer - Le Ali del Sogno).

Sto cercando altri articoli per te...