No Time to Die: il video della canzone di Billie Eilish per il nuovo Bond

Autore: Alessandro Zoppo ,
Copertina di No Time to Die: il video della canzone di Billie Eilish per il nuovo Bond

Billie Eilish è l'artista più giovane chiamata a misurarsi con una canzone per un film di James Bond.

I precedenti sono a dir poco "ingombranti", da Goldfinger e Diamonds Are Forever di Shirley Bassey a Skyfall di Adele, passando per You Only Live Twice di Nancy Sinatra, Live and Let Die di Paul McCartney, A View to a Kill dei Durar Duran, soltanto per citare i più celebri.

Advertisement

I temi di 007 sono un segno dei tempi che scandiscono le avventure dell'agente segreto al servizio di Sua Maestà. Non è un caso che il brano-simbolo di #No Time to Die, il 25esimo film della saga con Daniel Craig per la quinta e ultima volta nei panni di Bond, sia stato affidato alla Eilish.

La giovanissima cantante californiana, lanciata dall'album d'esordio When We All Fall Asleep, Where Do We Go? scritto con il fratello Finneas O'Connell, è l'idolo delle nuove generazioni ed è considerata da critica e fan il futuro del pop.

Ora che è online il video di No Time to Die, ecco tutto quello che c'è da sapere sul brano che punta ad entrare nel cuore dei Bond-maniaci.

Il video

Il videoclip di No Time to Die, che potete vedere in apertura di questo articolo, è diretto da Daniel Kleinman, regista di spot pubblicitari e designer che ha curato grafica e struttura dei titoli di testa di GoldenEye (1995), Il domani non muore mai (1997), Il mondo non basta (1999), La morte può attendere (2002), Casino Royale (2006), Skyfall (2012) e Spectre (2015).

Nella clip, girata in bianco e nero, Eilish appare da sola davanti ad un vecchio microfono, avvolta dal buio.

Le immagini notturne e fumose della cantante si alternano a quelle del film di Cary Joji Fukunaga. Al centro del racconto c'è soprattutto il "love affair" tra Bond e Madeleine Swann (Léa Seydoux).

Advertisement

Il messaggio appare chiaro: Madeleine tradisce in qualche modo 007, che appare addolorato e sospettoso mentre guarda dritto negli occhi la sua amata.

Lo conferma il testo, scritto da Billie con Finneas, che accompagna le note piuttosto oscure della composizione, prodotta dal veterano Stephen Lipson con l'arrangiamento orchestrale di Hans Zimmer e Matt Dunkley e la chitarra di Johnny Marr, il leggendario ex chitarrista degli Smiths.

Il testo

Ecco le parole della canzone, nella versione originale e nella traduzione italiana. 

I should've known [Avrei dovuto saperlo]
I'd leave alone [Avrei lasciato perdere]
Just goes to show [Dimostra solo]
That the blood you bleed [che il sangue che versi]
Is just the blood you owe [è solo il sangue che devi]

We were a pair [Eravamo una coppia]
But I saw you there [ma ti ho visto lì]
Too much to bear [Troppo da sopportare]
You were my life [Eri la mia vita]
But life is far away from fair [ma la vita è lontana dall'essere giusta]

Advertisement

Was I stupid to love you? [Sono stato stupido ad amarti?]
Was I reckless to help? [Sono stato imprudente nell'aiutarti?]
Was it obvious to everybody else [Era ovvio per tutti gli altri]

That I'd fallen for a lie? [che mi ero innamorato di una bugia?]
You were never on my side [Non sei mai stata dalla mia parte]
Fool me once, fool me twice [Ingannami una volta, ingannami due volte]
Are you death or paradise? [Sei la morte o il paradiso?]
Now you'll never see me cry [Ora non mi vedrai mai piangere]
There's just no time to die [Non c'è tempo per morire]

I let it burn [Ho lasciato che bruciasse]
You're no longer my concern [Non sei più un mio problema]
Faces from my past return [Volti dal mio passato ritornano]
Another lesson yet to learn [Un'altra lezione ancora da imparare]

That I'd fallen for a lie? [che mi ero innamorato di una bugia?]
You were never on my side [Non sei mai stata dalla mia parte]
Fool me once, fool me twice [Ingannami una volta, ingannami due volte]
Are you death or paradise? [Sei la morte o il paradiso?]
Now you'll never see me cry [Ora non mi vedrai mai piangere]
There's just no time to die [Non c'è tempo per morire]

Advertisement

No time to die [Non c'è tempo per morire]
No time to die [Non c'è tempo per morire]

Fool me once, fool me twice [Ingannami una volta, ingannami due volte]
Are you death or paradise? [Sei la morte o il paradiso?]
Now you'll never see me cry [Ora non mi vedrai mai piangere]

There's just no time to die [Non c'è tempo per morire]

Le curiosità

Billie Eilish e Finneas O'Connell hanno spiegato di essersi ispirati alla tradizione più recente delle canzoni usate come colonna sonora per i film di James Bond e diventate dei classici moderni.

I loro riferimenti sono andati soprattutto a You Know My Name di Chris Cornell ed Another Way to Die di Jack White e Alicia Keys, senza ovviamente dimenticare l'iconica accoppiata tra musica e cinema di Goldfinger e Live and Let Die.

Dal canto loro, i produttori Michael G. Wilson e Barbara Broccoli si sono dimostrati soddisfatti dei risultati raggiunti.

Billie e Finneas hanno scritto un brano incredibilmente potente ed emozionante, che è stato costruito in modo impeccabile allo scopo di lavorare in sinergia con l'aspetto emotivo della trama del film.

No Time to Die No Time to Die Bond ha abbandonato gli impegni in prima linea e si gode una tranquilla vita in Giamaica. La sua pace ha vita breve dopo che il vecchio amico Felix Leiter della ... Apri scheda

Già, il film. No Time to Die sarà l'ultima volta di Craig nel ruolo dell'agente 007. Il villain che metterà i bastoni tra le ruote alla "tranquilla vecchiaia" di Bond, ormai pensionato (più o meno) sereno e spensierato in Giamaica, è il folle e crudele Safin.

A prestargli il volto e il fisico nervoso è un inquietante Rami Malek. Nel cast accanto ai due e a Léa Seydoux, ci saranno Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear, Jeffrey Wright, Ana de Armas e Christoph Waltz.

Il brano e il videoclip di Billie Eilish confermano il carattere malinconico e quasi testamentario di questo capitolo. Le sonorità dark e oniriche della popstar diventano inconfondibilmente bondiane quando si alternano ai suoi silenzi e alla partitura dell'orchestra.

L'analisi dettagliata della canzone, a cura di Kyle Macdonald e Maddy Shaw Roberts per Classic FM, rivela una struttura nella quale i vocalizzi pianissimo e fortissimo di Eilish si combinano alla perfezione con la partitura impetuosa di Zimmer.

Un estratto dell'incisione, realizzato agli AIR Studios di Londra, è apparso sui social sull'account Billie Eilish Source.

"James Bond goes Emo", ha detto la soprano Catherine Bott a Classic FM commentando No Time to Die.

La voce sussurrata di Billie Eilish ci attira in un mondo dove le spie sono proprio come noi e nel corso del brano ci sono accenni quasi impercettibili al tema originale, fino a quell'ultimo vibrante accordo. Ho rifiutato gli ultimi film di Bond, ma dopo aver ascoltato questa canzone, ho davvero bisogno di vedere No Time to Die.

Darkroom / Interscope
Billie Eilish nel video di No Time to Die
Billie Eilish nel video di No Time to Die

E voi cosa ne pensate?

Siete d'accordo con Catherine Bott e pensate che No Time to Die sia una delle migliori Bond-song da molti anni a questa parte?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

James Bond, ecco perché 007 non sarà mai giovane

Scopri cosa ha dichiarato Michael G. Wilson, produttore di lunga data dell'iconica saga di James Bond, su chi sarà l'erede di Daniel Craig.
Autore: Rebecca Megna ,
James Bond, ecco perché 007 non sarà mai giovane

Il produttore di lunga data della saga di 007, Michael G. Wilson, ha assicurato che un attore giovane non potrà mai interpretare James Bond. Sebbene non ci sia ancora alcuna informazione su chi potrebbe rivestire questo ruolo, ormai questo è un dettaglio certo. Wilson, insieme alla sorella Barbara Broccoli, è attualmente a capo di Eon Productions, la società del defunto produttore Albert R. Broccoli che co-possiede i diritti del franchise di Bond. Lo sceneggiatore statunitense ha ammesso che l'idea di permettere a un giovane attore di rivestire i panni del personaggio leggendario creato dall'autore inglese Ian Fleming nel 1950 è stata presa in considerazione. 

Allo stesso tempo però Wilson ci ha tenuto a precisare durante In Conversation - evento che ha celebrato  i 60 anni di James Bond svolto al British Film Institute di Londra - che gli attori più giovani non saranno mai presi in considerazione come eventuali eredi di Daniel Craig, colui che ha interpretato l'iconica spia per l'ultima volta in No Time to Die. Prima di lui hanno rivestito i panni di Bond altri celebri attori, tra cui Sean Connery, Roger Moore e Pierce Brosnan. Craig ha ufficialmente detto addio a Bond: ecco spiegato il motivo per cui la produzione è alla ricerca di un 'erede'. Qui di seguito le parole del produttore dell'iconica saga sul futuro della famosa spia 007, riportate da Deadline.

Sto cercando altri articoli per te...