Nomadland, il pluripremiato film di Chloé Zhao arriva in Italia

Autore: Biagio Petronaci ,
Disney+
2' 41''
Copertina di Nomadland, il pluripremiato film di Chloé Zhao arriva in Italia

Il pluripremiato Nomadland, il film diretto da Chloé Zhao, arriverà ufficialmente anche in Italia: lo ha confermato Searchlight Pictures. Il road movie racconta la storia di una coraggiosissima donna che, dopo aver perso tutto, inizia un incredibile viaggio. Un’avventura che le permetterà di costruire una nuova esistenza, scoprendo un altro “modo di vivere”.

Il lungometraggio, basato sul libro Nomadland - Un racconto d'inchiesta (di Jessica Bruder), ha già vinto il Leone d'oro alla 77ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, due Golden Globe (Miglior film drammatico e Miglior regista), il Boston Society of Film Critics Award per il miglior film e tanti altri premi. Inoltre, è uno dei grandi favoriti per l'Oscar 2021.

Advertisement

Dove vedere Nomadland

Nomadland arricchirà il catalogo di Star, la nuova sezione inclusa nella piattaforma di streaming Disney+, a partire dal 30 aprile 2021. Se non siete ancora iscritti potete farlo dal sito web ufficiale.

Prossimamente Nomadland arriverà anche al cinema: la data di uscita è fissata al 29 aprile.

La trama di Nomadland

Fern, una donna di 61 anni, e il marito Bo hanno lavorato tutta la vita in una fabbrica collocata a Empire (in Nevada). Nel 1988, i due perdono il lavoro a causa del collasso economico della città industriale. Dopo poco Bo perde la vita a causa di una malattia. Fern carica in un furgone tutto ciò che per lei ha ancora un valore e inizia un nuovo viaggio. Decide di cercare una nuova vita “fuori dalla società”, diventando una nomade moderna.

Il pubblico si ritrova dunque a imbarcarsi in un viaggio in diverse località degli Stati Uniti d’America, filtrati attraverso gli occhi della sessantunenne Fern. Una donna che, dopo aver perso il lavoro e l’amore della sua vita, decide di vivere al di fuori delle convenzioni imposte dalla società. Durante il suo percorso, incontra diverse persone che – spesso costrette dalla situazione economica infelice – stanno vivendo la sua stessa esperienza.

Prodotto Consigliato Il libro Nomadland. Un racconto d'inchiesta, sul quale è basato il film Nomadland 16.15€ da Amazon 16.15€ da Edizioni Clichy / Libro

Il film si basa sul libro Nomadland. Un racconto d'inchiesta (320 pagine, edito da Edizioni Clichy), scritto nel 2017 da Jessica Bruder, un’opera che accompagna il lettore in un viaggio oltre il “Sogno Americano”, alla ricerca di una realtà solidale.

Advertisement

Il cast

Advertisement
Searchlight Pictures
Fern, con una lanterna, cammina in un campo

Frances McDormand – vincitrice di ben due Premi Oscar come Miglior attrice (grazie alle performance in #Fargo e #Tre manifesti a Ebbing, Missouri) – presta il volto a Fern, la protagonista. Nel cast appaiono anche Swankie, Bob Wells e Linda May, veri nomadi.

Dietro la macchina da presa troviamo Chloé Zhao (conosciuta per #The Rider - Il sogno di un cowboy), che si è anche occupata del montaggio (insieme a Joshua James Richards) e della sceneggiatura di questo lungometraggio.

Nomadland uscirà al cinema?

Sì! Disney ha fissato la data di uscita di Nomadland al 29 aprile in Italia.

Dove si può vedere in streaming Nomadland?

Nomadland si può vedere in streaming, legalmente, su Disney+. La data di uscita è fissata al 30 aprile, un giorno dopo l'arrivo del film nelle sale italiane.

Quanti Oscar ha vinto Nomadland?

Nomadland ha vinto in 3 categorie all'edizione 2021 degli Oscar:

  • Miglior Film
  • Miglior Regia (Chloé Zhao)
  • Miglior Attrice Protagonista (Frances McDormand)

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Perché Frances McDormand ha ululato come un lupo agli Oscar 2021?

Nomadland ha lasciato il segno alla cerimonia degli Oscar 2021. Per le 3 statuette vinte, sicuramente. Ma anche per il selvaggio ululato lanciato da Frances McDormand. Il bizzarro comportamento è stato un toccante tributo a una persona scomparsa.
Autore: Silvia Artana ,
Perché Frances McDormand ha ululato come un lupo agli Oscar 2021?

Gli Oscar 2021 hanno proposto agli spettatori una cerimonia decisamente diversa dal solito. La pandemia ha riscritto il copione della serata più glamour (e attesa) del mondo del cinema, ma le emozioni non sono mancate. E neppure i momenti "bizzarri".

Daniel Kaluuya che ha parlato dei suoi genitori che facevano sesso (provocando un epocale imbarazzo alla mamma e alla sorella sedute tra il selezionatissimo pubblico) e Glenn Close che ha ballato Da Butt si sono contesi fino all'ultimo il primato dell'episodio più strano e memorabile dell'edizione, ma Frances McDormand li ha battuti (per così dire) sul filo di lana. Alla fine del (serissimo) discorso di accettazione dell'Oscar per il Miglior film a Nomadland, l'attrice ha ululato come un lupo, lasciando a bocca aperta i presenti e gli spettatori a casa (trovate la scena nel video di seguito):

Sto cercando altri articoli per te...