Non pagano la tassa sul cane: le autorità tedesche lo vendono su eBay

Autore: Chiara Poli ,

Si parla tanto dell'organizzazione tedesca. Ma qui si esagera. E non solo qui: vicende simili sono accadute anche in Italia, tempo fa...

Non avendo trovato altro da "pignorare", le autorità hanno pensato bene di mettere in vendita su eBay il cane carlino di una famiglia che non aveva pagato le tasse... Sul cane stesso.

Advertisement

La vicenda che sta facendo indignare il web si è svolta nella città di Ahlen, nella parte nord-occidentale della Germania, e risale allo scorso dicembre.

A difendere la discutibile decisione di vendere un essere vivente come un oggetto per monetizzare è stato il tesoriere locale, Dirk Schlebes, che ha ribadito la legittimità del gesto.

Dopo aver pignorato altri beni non essenziali, l'amato cucciolo di casa era l'ultima risorsa per provare a recuperare il debito da parte della famiglia che doveva all'erario alcune tasse arretrate, incluse quelle sul cane.

Il cane, una femmina di nome Edda, è stato venduto per la cifra di 750 euro su eBay: le autorità sono andate fino in fondo.

Pare che il cane sia stato acquistato da una poliziotta, Michaela Jordan, e che abbia avuto seri problemi di salute dopo l'arrivo a casa della nuova proprietaria.

E scelgo il termine proprietaria per sottolineare come ancora, nel 2019, in molti Paesi "civili" gli animali vengano considerati come oggetti piuttosto che come esseri senzienti. 

Advertisement

E non è finita qui: visto che ha acquistato il cane direttamente dalle autorità cittadine, e ha poi dovuto sostenere le spese per ben 4 interventi agli occhi di Edda, la poliziotta starebbe pensando di fare causa per danni alla città, con lo scopo di recuperare i circa 1800 euro di spese veterinarie.

Advertisement

L'ex famiglia di Edda, in cui ci sono tre bambini che sentono molto la sua mancanza, si sarebbe detta sollevata dal sapere che il loro cane è in buone mani...

Ma l'assurdità dell'intera vicenda non può passare inosservata. Per molti motivi.

Per la decisione disumana di pignorare un essere vivente, sottraendolo all'affetto della sua famiglia (e lasciando tre bambini in lacrime).

Per la modalità (vendere su eBay? Non sarebbe stato meglio almeno selezionare la nuova famiglia direttamente, con controlli veterinari inclusi?).

E soprattutto per l'esito: l'acquirente non ha alcuna intenzione di restituire Edda a chi di dovere - si sarebbe potuto fare, come "regalo" per i bambini - ma vuole anche i danni per le spese veterinarie.

Advertisement

Come se avesse comprato un oggetto difettato, insomma.

Ora che tutto il mondo ne parla, pare che il portavoce delle autorità di Ahlen, Frank Merschhaus, abbia dichiarato ai microfoni della BBC che tutta la questione sarà analizzata a fondo.

Speriamo che, nel farlo, chi di dovere trovi un briciolo di buonsenso e umanità, riparando al grave torto fatto a Edda e ai suoi compagni di vita umani.

Siete d'accordo?

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 4

Il significato del gesto di Ellie nell'episodio 3 della serie TV The Last of Us

Leggi per scoprire tutti i dettagli sul comportamento del personaggio di Ellie nel terzo episodio della serie TV The Last of Us.
Autore: Francesca Musolino ,
Il significato del gesto di Ellie nell'episodio 3 della serie TV The Last of Us

Il terzo episodio della serie TV The Last of Us è stato incentrato quasi per intero sulla storia dei personaggi Bill e Frank. Nonostante questo, nel corso del medesimo episodio anche la trama relativa a Joel ed Ellie ha fatto qualche passo avanti.

Una scena in particolare che riguarda proprio Ellie ha destato curiosità perché non è di facile interpretazione. Si tratta del momento in cui Ellie incide con una lama il viso di un infetto. Ovvero le particolari creature presenti nel mondo di The Last of Us.

Sto cercando altri articoli per te...