Oscar 2019: Verne Troyer, Stanley Donen e 'i dimenticati' del segmento In Memoriam

Autore: Rina Zamarra ,

L’Academy celebra ogni anno le personalità del mondo del cinema che non ci sono più nel segmento In Memoriam, protagonista di uno dei momenti più toccanti della cerimonia di premiazione. Purtroppo, in tutte le edizioni alcuni nomi non vengono inclusi nel video che ricorda attori, registi, montatori, direttori della fotografia e produttori.

In questa 91esima edizione sono state celebrate personalità come Stan Lee, Burt Reynolds, Emanno Olmi e Bernardo Bertolucci. A ricordare, invece, i nomi non inclusi nel video ci hanno pensato i fan sui social. Tra i grandi assenti c’era per l'esempio l’attore Verne Troyer, noto soprattutto per il ruolo di Mini-Me in Austin Powers. Verne ci ha lasciato a 49 anni nell’aprile del 2018 e diversi fan hanno lamentato la sua assenza dal video degli Oscar 2019.

Advertisement

[twitter id="1099876842801119233"]

[twitter id="1099878803806007296"]

Advertisement

Un altro nome importante non incluso è quello di Stanley Donen, morto il 21 febbraio 2019 all’età di 94 anni. Stanley è stato un importante regista di musical, a cui si devono pellicole come Cantando sotto la pioggia con Gene Kelly, Sette spose per sette fratelli e Cenerentola a Parigi con Audrey Hepburn e Fred Astaire. Nel 1998 proprio l’Academy aveva riconosciuto il contributo di Stanley Donen al mondo del cinema concedendogli un Oscar onorario alla carriera, che gli fu consegnato da Martin Scorsese.

Oltre a Stanley Donen, mancava anche il produttore Arnold Kopelson, scomparso a ottobre 2018 all’età di 83 anni. Arnold aveva collezionato ben 17 nomination agli Oscar durante la sua lunga carriera e ne aveva vinto uno nel 1986 con Platoon di Oliver Stone.

Tra gli assenti anche il produttore Gary Kurtz (American Graffiti e Star Wars), l’attrice Carol Channing e il produttore Andy Vajna. A notare l’assenza di Vajna è stato Arnold Schwarzenegger che ha commentato così la dimenticanza:

Sono sconvolto per l’omissione di Andy. Era un produttore rivoluzionario che ha dimostrato come i registi indipendenti possano realizzare blockbuster come Rambo, Tombstone, Total Recall, Terminator 2 e la lista continua. I suoi film hanno creato migliaia di posti di lavoro a Hollywood per decenni.

Tanti anche i nomi citati dai fan sui social, tra cui l’attore Dick Miller, l’attrice e regista Sondra Locke e l’attore R. Lee Ermey.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Il sequel del Gladiatore ha una data di uscita

Scopri la data di uscita nei cinema del sequel de Il Gladiatore con Russell Crowe e Joaquin Phoenix. Paramount Pictures distribuirà il film.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Il sequel del Gladiatore ha una data di uscita

La casa di distribuzione cinematografica Paramount Pictures ha reso noto che il sequel del film cult di Ridley Scott con Russell Crowe, ossia Il Gladiatore, uscirà nei cinema americani il 22 novembre 2024.

Si tratta di un weekend importante per il mercato statunitense dato che è quello che precede il Giorno del Ringraziamento. Quindi Il Gladiatore 2 (senza ancora un titolo ufficiale) avrà un secondo weekend cinematografico con una potenziale grossa affluenza.

Sto cercando altri articoli per te...