Oscar 2020, tra i presentatori spuntano nomi da Star Wars e Marvel

Autore: Alessandro Zoppo ,
Copertina di Oscar 2020, tra i presentatori spuntano nomi da Star Wars e Marvel

Gli Oscar 2020 si avvicinano e per il secondo anno consecutivo, la cerimonia di premiazione degli Academy Awards non avrà un conduttore unico. Per la notte del 9 febbraio dal Dolby Theatre di Los Angeles, sarà un nutrito gruppo di attori ed attrici ad alternarsi sul palco, proclamare i vincitori e consegnare le statuette. Gli ultimi nomi annunciati dall'Academy arrivano dagli universi di Star Wars e Marvel: si tratta di Oscar Isaac (il Poe Dameron fresco di L'ascesa di Skywalker), Taika Waititi (il regista di #Thor: Ragnarok e candidato a sei Oscar per il suo #Jojo Rabbit) e Natalie Portman, passata da Padmé Amidala di Star Wars a Jane Foster di Thor, ruolo che riprenderà nel prossimo #Thor: Love and Thunder. I tre sono stati confermati insieme a Jane Fonda, Josh Gad, Tom Hanks, Sandra Oh e Chris Rock.

[twitter id="1225086924756357121"]

Advertisement

Waititi e Gad non poteva che reagire a modo loro via social. Il regista rispondendo al collega Edgar Wright, che gli domanda se premierà il vincitore della migliore sceneggiatura non originale.

[twitter id="1225312872806305792"]

L'attore con un gif del pupazzo di neve parlante Olaf, che doppia nella versione originale di Frozen.

Advertisement

[twitter id="1225090411602907136"]

Prima di questi otto, ABC ha comunicato altri conduttori: James Corden, Penélope Cruz, Beanie Feldstein, Zack Gottsagen, Diane Keaton, Shia La Beouf, George MacKay, Steve Martin, Keanu Reeves, Maya Rudolph e Sigourney Weaver.

Ancora prima erano stati resi noti i nomi di Mahershala Ali, Olivia Colman, Zazie Beetz, Timothée Chalamet, Will Ferrell, Gal Gadot, Mindy Kaling, Regina King, Julia Louis-Dreyfus, Rami Malek, Lin-Manuel Miranda, Anthony Ramos, Mark Ruffalo, Kelly Marie Tran e Kristen Wiig.

Gli attori e attrici che vedremo sul palco del Dolby Theatre sono 34 in totale e, a meno di nuovi annunci nei prossimi giorni, andranno a sostituire il presentatore unico nella stessa formula già collaudata l'anno scorso. La scelta dell'Academy era stata presa in seguito alle polemiche legate al nome di Kevin Hart, confermato come mattatore della serata e poi escluso dalla cerimonia per alcune frasi omofobe postate dall'attore su Twitter nove anni prima.

La 92esima Notte degli Oscar sarà arricchita da due momenti molto attesi: un tributo a Kobe Bryant, scomparso tragicamente in un incidente in elicottero a Calabasas con la figlia 13enne Gianna e altre sette persone, e l'esibizione di Billie Eilish, la popstar rivelazione del 2019 che è stata scelta per cantare la theme song di #No Time to Die, il 24esimo film della saga di James Bond e ultimo per Daniel Craig.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Perché Palpatine ha creato il Leader Supremo Snoke?

Il Leader Supremo Snoke, ovvero come Palpatine ha cercato di conquistare la Galassia fallendo miseramente.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Perché Palpatine ha creato il Leader Supremo Snoke?

Il Leader Supremo Snoke è apparso per la prima volta nel 2015 nel film #Star Wars: Il risveglio della Forza. La sua natura e la sua identità sono sempre state tenute segrete e, ovviamente, sono state motivo di discussione tra i fan.

Fin dall'uscita del primo lungometraggio della trilogia più recente di Guerre Stellari, i fan hanno ipotizzato che Snoke potesse essere uno dei personaggi del passato della saga tornato con un nuovo volto. Alcuni hanno pensato a Gran Moff Tarkin, altri ancora addirittura a Darth Vader, mentre altri hanno associato Snoke al vecchio maestro di Palpatine Darth Plagueis. Nulla di tutto ciò si è rivelato essere vero.

Sto cercando altri articoli per te...