Niente sarà più come prima nel quarto episodio di Outcast

Autore: Chiara Poli ,

A volte ritornano. Lamentandosi che sul piatto ci sono le patatine sbagliate (la cucina genuina non è il piatto forte delle mamme americane, a quanto pare). E accompagnando il proprio, orrendo aspetto con una sequela di parolacce. Aaron torna a casa da mamma Patricia, raccontandole di essere stato quasi arso vivo dal #reverendo Anderson. Aaron torna a casa da mamma Patricia... Ma non è un momento felice.

Il nuovo episodio di Outcast racchiude l'essenza di questa seconda stagione: niente è più come prima.

Advertisement

La tensione è palpabile. Temiamo per l'incolumità di Patricia. Ci aspettiamo un (brutto) colpo di scena da un momento all'altro. L'aspetto di Aaron non cambierà, non tornerà più il ragazzo che era una volta. E nemmeno la sua anima potrà ricostruirsi. La settimana scorsa dicevamo che Outcast ci mostra come involucro esteriore e contenuto stiano andando sempre più di pari passo.

Advertisement

Quando il Male è potente nel profondo, l'aspetto del suo ospite ne risente.

L'aspetto di Aaron ce lo conferma: la responsabilità dell'elemento "spaventoso" sul suo volto non è da attribuire al gesto di Anderson, ma alla corruzione dell'anima del ragazzo. Un ragazzo fra i molti abitanti di Rome che hanno intrapreso la via sbagliata. La via che segue la volontà e il piano di #Sidney. Mentre #Outcast scava sempre più a fondo nel passato della città e negli abissi del Male, veniamo invitati a seguire #Kyle Barnes e gli altri protagonisti in un viaggio senza ritorno.

Come i demoni sono attratti da Kyle e Amber, noi spettatori veniamo attratti dai segreti oscuri di una città che, ormai, è diventata la casa del Diavolo...

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...