Pennywise: the Story of IT, il documentario con Tim Curry è in arrivo

Autore: Simona Vitale ,
Copertina di Pennywise: the Story of IT, il documentario con Tim Curry è in arrivo

Se siete tra i fan di Stephen King che attendono con ansia l'usicta al cinema di IT, il nuovo adattamento del best seller del maestro dell'horror, da oggi potete avere un motivo in più per essere felici. 

Come riportato da Bloody Disgusting, Dead Mouse Productions ha confermato la realizzazione del suo prossimo documentario dal titolo Pennywise: The story of IT, pubblicando anche una locandina promozionale.

Advertisement

L'immagine rende abbastanza chiaro che il pagliaccio interpretato da Tim Curry nella mini-serie del 1990 sarà l'attrazione principale del documentario. Basta guardare alla mano di Pennywise che esce dalla terra, così come alle piccole foto dal set dell'attore vestito e truccato da clown. In altre parole, sembra che il documentario potrebbe essere inerente l'esperienza di Curry con IT e con tutta la produzione del film. 

Dead Mouse Productions
Locandina di Pennywise: the story of IT

Questo l'annuncio apparso sulla pagina Facebook ufficiale di Dead Mouse Productions:

Siamo molto felici di annunciare il nostro prossimo documentario Pennywise: The Story of IT con la partecipazione di quella leggenda che è Tim Curry – Presto maggiori dettagli!

Già l'anno scorso erano circolate voci in merito alla realizzazione di questo documentario, ma solo un paio di giorni fa è stata ufficialmente comunicata la produzione di Pennywise: The Story of IT, con il mitico Tim Curry che ne sarà il protagonista.

Advertisement
L'attore Tim Curry

Il progetto è stato scritto da John Campopiano (Unearthed & Untold: The Path to Pet Sematary) e sarà diretto da Christopher Griffiths (You’re So Cool, Brewster! The Story of Fright Night). Proprio Campopiano, lo scorso anno, aveva detto: 

Come super fan di Stephen King da quando posso ricordare, è sempre stato un mio sogno raccontare la storia della realizzazione del film [la miniserie in due parti del 1990 n.d.R.] e voglio spiegare il motivo per cui l'interpretazione di Pennywise di Tim Curry ha segnato così profondamente tante persone nel corso degli ultimi due decenni e mezzoCome con qualsiasi documentario di questo tipo, la verità si trova nelle persone e pone la responsabilità di portare un film in vita: cast, troupe e luoghi del film. Senza un passo ulteriore, sarebbe impossibile capire IT e Pennywise, anche senza guardare al fenomeno della coulrofobia, vale a dire, la paura dei clown. 

Probabilmente, dare uno sguardo al dietro le quinte del Pennywise di Curry, che magari mangia una ciambella con i bambini del cast, sarà indubbiamente affascinante e potrebbe anche alleviare alcune delle paure che molti fan hanno interiorizzato dopo il film per la TV del 1990.

Bloody Disgusting
Tim Curry IT insieme ai giovani membri del cast

Advertisement

Naturalmente, il documentario non potrà alleviare il nuovo terrore che il remake cinematografico di IT (nei cinema USA dall'8 settembre 2017) promette di portare, nuovamente, tra noi. 

Non ci resta che aspettare aggiornamenti sul rilascio di questo interessante documentario e, soprattutto, sulla data in cui IT uscirà al cinema anche in Italia, pronto a donarci palloncini rosso sangue, mostrando il suo terrificante sorriso.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

I migliori colpi di scena dei film di M. Night Shyamalan

Scoprite i migliori colpi di scena della filmografia di M. Night Shyamalan, grande utilizzatore di questa consolidata tecnica.
Autore: Max Borg ,
I migliori colpi di scena dei film di M. Night Shyamalan

Quando si pensa a M. Night Shyamalan, viene subito in mente la nozione del colpo di scena, vero e proprio marchio di fabbrica del regista dal 1999, al punto che in alcuni casi, come ad esempio quando è uscito E venne il giorno, parte delle reazioni negative era legata all’assenza di un ribaltamento.

Questi ribaltamenti hanno trasformato Shyamalan in un marchio riconoscibile, anche e soprattutto ai fini del marketing, a volte con applicazioni curiose: nel 2004, uno dei primi trailer di The Village non si limitò a menzionare i film precedenti del cineasta, ma iniziò proprio con delle clip degli stessi, scandendo la cronologia della carriera del regista in seno alla Disney in quegli anni. 

Sto cercando altri articoli per te...