Perché Disney Channel è stato chiuso?

Autore: Elena Arrisico ,
Disney+
2' 15''
Copertina di Perché Disney Channel è stato chiuso?

Disney Channel ha chiuso i battenti. Tutti i contenuti Disney, che avevamo finora avuto modo di vedere su Sky, hanno cambiato casa spostandosi sulla piattaforma di streaming online Disney+.

La motivazione della fine della trasmissione è legata, per l’appunto, all’arrivo in Italia di Disney+ e, di conseguenza, alla scadenza dei diritti che Disney aveva ceduto a Sky in questi anni.

Advertisement

Disney Channel era ormai presente su Sky da diciassette anni, ovvero dal 2003. Canale televisivo dedicato alle famiglie e ai ragazzi, era nato in Italia nel 1998: inizialmente disponibile sulla piattaforma satellitare di TELE+ Digitale, nel 2003 era entrato a far parte della famiglia di Sky Italia e solo dal 2008 al 2016 di Mediaset Premium. Dall’1 maggio 2020, Disney Channel ha cessato definitivamente le proprie trasmissioni – come detto prima – in seguito alla creazione di Disney+ avvenuta il 24 marzo 2020.

Dal 30 aprile 2020, anche Disney Junior – nato nel 2011 - ha interrotto le proprie trasmissioni. Come riporta il Corriere della Sera, cercando Disney Channel e Disney Junior su Sky - e i relativi canali +1 - appare un avviso al pubblico. Le reazioni sui social da parte dei fan di Disney Channel, in queste ore, non sono mancate.

Advertisement

Come accennato prima, si tratta però più di un trasloco che di un addio definitivo ai personaggi Disney che hanno reso un successo il canale: Disney+ offre, infatti, un ricco catalogo che include cartoni animati, film e serie TV per ragazzi. Tra quelli più amati, ci sono #Hannah Montana – che ha reso nota Miley Cyrus - #Lizzie McGuire – che ha lanciato la carriera di Hilary Duff – Raven (That’s So Raven) e #Violetta, solo per citarne alcuni.

Come riportato da WhatsOnDisneyPlus, Disney Channel e Disney Junior hanno chiuso anche in Australia, mentre Disney XD ha salutato Germania, Francia, Spagna e Regno Unito. A chiudere diversi canali Disney sono anche la Svizzera e la Nuova Zelanda, tra gli altri.

Advertisement

È possibile abbonarsi a Disney+ al costo annuale di 69,99 euro o ad un prezzo di 6,99 euro al mese. The DisInsider rende noto che sono già 50milioni gli iscritti al servizio nel mondo.

Il catalogo di Disney+ include cartoni animati, film, serie TV, cortometraggi e documentari provenienti da marchi Disney, ma anche Pixar, Marvel, Lucasfilm, National Geographic e 20th Century Studios. La piattaforma di streaming online sta pubblicando anche contenuti esclusivi, tra cui The Mandalorian.

Da ricordare che la scomparsa di Disney Channel e Disney Junior comporta una modifica dell’offerta NOW TV: al posto di questi due canali sarà, infatti, possibile guardare Cartoon Network e Boomerang, due canali dedicati ai ragazzi. In chiaro, invece, restano i canali della Rai come Rai Gulp e Rai Yoyo, i quali proseguiranno con la trasmissione delle produzioni Disney.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

Guardiani della Galassia Holiday Special uscito oggi 25 novembre su Disney+ ha uno strano record, è il primo film dell'MCU a avere questa caratteristica.
Autore: Gianluca Ceccato ,
Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

James Gunn che è il regista di due film importantissimi del Marvel Cinematic Universe ( Guardiani della Galassia vol. 1 e vol. 2) ha rivelato, tramite un'intervista per Variety, la particolarità del suo nuovo progetto dell'MCU ossia lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia. 

Il regista ha confermato che lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia non ha un villain e quindi batte uno strano record (è il primo film dell'MCU a non avere un cattivo). Lo speciale rappresenta un progetto in completa contrapposizione con i film supereroistici odierni che vedono la figura del cattivo come perno centrale della pellicola.

Sto cercando altri articoli per te...