PlayStation chiude la porta alle console portatili: non ce ne occupiamo più

Autore: Stefania Sperandio ,

In futuro, non ci saranno ulteriori PlayStation portatili. A rimarcare il concetto è stata Sony, che in occasione delle celebrazioni per i venticinque anni delle sue console da gioco ha sottolineato, senza girarci troppo intorno, di non ritenersi più sul mercato delle piattaforme domestiche – ora lasciato, quindi, interamente in mano a Nintendo e ai produttori di smartphone e tablet.

Sony si tira fuori dalle console portatili

Jim Ryan, presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment, è stato molto sintetico nell'esprimere la visione della compagnia. Intervistato dalla testata specializzata Game Informer, il dirigente ha spiegato:

Advertisement

PlayStation Vita aveva numerosi punti forti e l'esperienza di gioco che offriva, di per sé, era fantastica. Chiaramente, si tratta però di un business nel quale non siamo più impegnati.

Sony
Un'immagine promozionale del concept di PlayStation Vita
PlayStation Vita era equipaggiata con un touchscreen e un retro tattile, per un'esperienza di gioco più completa possibile

Le sue dichiarazioni arrivano dopo che, qualche mese fa, la stessa Sony aveva deciso ufficialmente di interrompere la produzione di PlayStation Vita anche in Giappone – unico mercato su sui la portatile riusciva ancora a ritagliarsi una fetta di pubblico abbastanza significativa.

Lanciata nel 2011 come l'erede di quella PSP (PlayStation Portable) che fu un successo, Vita non è così riuscita a ripetere i fasti di chi l'ha preceduta, complici anche i pochissimi giochi esclusivi a essa dedicati da parte di Sony stessa, oltre che di altri grandi sviluppatori di terze parti – tutti mossi dalla convinzione che il panorama del gioco portatile fosse oramai predominato da smartphone e tablet. I numeri parlano di 16,5 milioni di console vendute in tutto il mondo, lontanissimi dagli 82 milioni di esemplari messi in giro da PSP.

Advertisement
Sony
Una foto promozionale di PlayStation Vita
PlayStation Vita ha venduto in tutto il mondo circa 16,5 milioni di esemplari. Per confronto, la concorrente Nintendo 3DS è arrivata a 75,45 milioni

C'è un futuro per le portatili?

Se, da un lato, abbiamo Sony che ritiene il mercato delle console portatili superato dal panorama mobile, motivo per cui in futuro intende concentrarsi soprattutto sulla domestica PlayStation 5, dall'altro è anche vero che Nintendo continua a investire in questo settore. La compagnia di Kyoto, che sta lentamente mandando in pensione il vendutissimo Nintendo 3DS, sta ottenendo ottimi riscontri di vendita con Nintendo Switch, al punto che di recente ha anche lanciato Nintendo Switch Lite – la sua variante esclusivamente portatile.

Forte anche del suo grande successo sul mercato giapponese, dove le piattaforme handheld hanno sempre ottime risposte di pubblico, Nintendo continua insomma a investire anche sul panorama dei giochi e delle console portatili, sulle quali lavora dai tempi di Game Boy. Sony, invece, ha scelto di orientarsi sulla strategia delle console domestiche – almeno per il momento.

Nintendo
Un'immagine promozionale di Nintendo Switch Lite
Nintendo ha lanciato di recente Nintendo Switch Lite, la variante più economica e solo portatile di Nintendo Switch

Nei mesi scorsi, il presidente John Kodera aveva in effetti tenuto aperta la porta a una possibile erede di PlayStation Vita, riferendo che Sony volesse tenersi attenta anche sul mercato delle portatili. Un intento che sembra ora decisamente smentito dalle opinioni di Jim Ryan, però, a meno di clamorosi colpi di scena.

Advertisement

Sony Interactive Entertainment e la divisione PlayStation sono oggi pienamente concentrate sullo sviluppo di PlayStation 5, piattaforma di prossima generazione che arriverà a fine 2020 e che, secondo i dettagli fino a ora rivelati, punterà a cambiare molte abitudini dei giocatori – a partire dagli atavici tempi di caricamento. Per giocare fuori casa, però, gli appassionati del mondo PlayStation dovranno questa volta rivolgersi altrove.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

La saga di Hunger Games nell'imperdibile box da collezione [SCONTO BLACK FRIDAY]

Scopri cosa contiene questa box dedicata alla saga dei film di Hunger Games in offerta speciale per il Black Friday di Amazon.
Autore: Francesca Musolino ,
La saga di Hunger Games nell'imperdibile box da collezione [SCONTO BLACK FRIDAY]

Nel periodo del Black Friday di Amazon che va dal 18 al 28 novembre 2022, piovono box di film e serie TV in offerta come se non ci fosse un domani. Questo è il momento giusto per fare una scorta dei propri titoli preferiti approfittando degli sconti. E magari tra un'offerta e un'altra, nel mezzo potete trovare quel cofanetto che sognate da tempo, ma che ha sempre avuto un prezzo poco accessibile.

Noi intanto vi consigliamo il box di Hunger Games. Oltre a essere in sconto, è un pezzo più unico che raro per via delle stupende custodie in cui sono contenuti tutti i film della saga.

Sto cercando altri articoli per te...