PlayStation State of Play: Resident Evil 3 Remake e tutti gli annunci del 10 dicembre

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di PlayStation State of Play: Resident Evil 3 Remake e tutti gli annunci del 10 dicembre

Sony ci aveva promesso un grande State of Play per chiudere l'anno in bellezza. E così effettivamente è stato.

Nel pomeriggio del 10 dicembre 2019, il colosso giapponese ha infatti entusiasmato tutti i possessori di PlayStation 4 non solo con un messaggio che guarda al passato - la prima console della "grande S" ha spento le sue prime 25 candeline - e all'imminente futuro - rappresentato dalla già chiacchieratissima PlayStation 5 -, ma anche mettendo sul piatto tutta una serie di golosi annunci.

Advertisement

Tra piccole e grandi produzioni sia in esclusiva che multipiattaforma, l'evento dedicato alla grande famiglia PlayStation ha ritagliato un "putrido" spazio anche per l'attesissimo remake di Resident Evil 3, mostratosi per la prima volta al grande pubblico con un trailer e addirittura una data di uscita ufficiale.

Senza ulteriori indugi, andiamo allora a snocciolare insieme tutti gli annunci dell'ultimo State of Play. A voi non resta che reggervi forte al pad e prepararvi ad un intenso e colorato viaggio tra diverse bellezze poligonali. 

Dreams e Babylon's Fall: PS4 punta sulla creatività

In apertura dello State of Play del 10 dicembre, Sony ha finalmente ufficializzato la data di uscita della versione finale di Dreams, in accesso anticipato ormai da qualche mese. 

Realizzato dai ragazzi di Media Molecule - gli stessi dietro la saga di LittleBigPlanet e il più recente Tearaway -, il sandbox creativo si farà strada su PlayStation 4 a partire dal prossimo 14 febbraio, giusto in tempo per un San Valentino all'insegna della creatività. Nella sua versione finale, Dreams dovrebbe comprendere tutti i livelli della campagna principale, degli strumenti aggiuntivi per i creatori del Sogniverso e, si spera, il supporto al visore per la realtà virtuale PlayStation VR.

Del tutto a sorpresa, poi, i talentuosi ragazzi di Platinum Games hanno offerto ai fan PlayStation un nuovo filmato di Babylon's Fall, action game in sviluppo presso gli studi della compagnia che, negli anni, ci ha regalato pietre miliari del calibro di Bayonetta e NieR Automata. 

Advertisement
Advertisement

In pieno stile Platinum, dalle sequenze a schermo apprendiamo che il sistema di combattimento allo stesso tempo frenetico ed estremamente tecnico. L'uscita, poi, non è ancora stata svelata, ma la software house promette novità nel periodo estivo. 

Ghost of Tsushima e il grande ritorno di Jill Valentine

Punta di diamante del più recente appuntamento con lo State of Play di casa PlayStation è stata però la conferma dell'esistenza di Resident Evil 3 Remake.

Dopo i leak degli ultimi giorni, l'avventura post apocalittica di Jill Valentine e Carlos Oliveira torna in vita su PlayStation 4 - così come su Xbox One e PC - con un rifacimento che ripropone la stessa altissima qualità visiva e di gameplay già vista nel predecessore, approdato sugli scaffali dei negozi a gennaio di quest'anno.

Proprio come nella versione originaria di Resident Evil 3 Nemesis, anche stavolta Jill dovrà fare appello a tutto il suo coraggio e all'esperienza del suo addestramento nelle forze speciali per sopravvivere all'invasione degli zombie e soprattutto alla minaccia del Nemesis, arma letale della Umbrella Corporation. Il lancio è ufficialmente previsto per il 3 aprile 2020 su PlayStation 4 e, presumibilmente, su PC e Xbox One. Gli acquirenti del remake di RE3 potranno cimentarsi anche con le sfide in multiplayer asincrono di Resident Evil Project REsistance.

Dallo State of Play arrivano conferme anche per ReMind, primo ed unico DLC di Kingdom Hearts 3. Come le voci di corridoio volevano, l'espansione debutterà il 23 gennaio 2020 su PS4 - e il 25 febbraio 2020 su Xbox One. 

Advertisement

Di seguito riportiamo la descrizione ufficiale del DLC ReMind:

ReMind, l'altra storia che si è svolta durante il climax di Kingdom Hearts 3. Determinato a salvare Kairi, Sora si reca al Cimitero dei Keyblade poco prima dell'ultima battaglia. Privo di una forma corporale, individua i cuori di sette guardiani della luce.

Per chiudere la sua diretta incentrata su tutte le novità in arrivo sulla sua PS4, Sony ha infine stuzzicato i suoi fedelissimi con un assaggio del nuovo trailer di Ghost of Tsushima, videogame in lavorazione nelle laboriose fucine du Sucker Punch. 

A quanto pare, i 45 secondi mostrati durante la trasmissione non sono altro che un antipasto in vista della portata più sostanziosa, che verrà servita in occasione della cerimonia di premiazione dei Game Awards 2019, che prenderà il via alle ore 02:30 della notte del 13 dicembre.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

I migliori colpi di scena dei film di M. Night Shyamalan

Scoprite i migliori colpi di scena della filmografia di M. Night Shyamalan, grande utilizzatore di questa consolidata tecnica.
Autore: Max Borg ,
I migliori colpi di scena dei film di M. Night Shyamalan

Quando si pensa a M. Night Shyamalan, viene subito in mente la nozione del colpo di scena, vero e proprio marchio di fabbrica del regista dal 1999, al punto che in alcuni casi, come ad esempio quando è uscito E venne il giorno, parte delle reazioni negative era legata all’assenza di un ribaltamento.

Questi ribaltamenti hanno trasformato Shyamalan in un marchio riconoscibile, anche e soprattutto ai fini del marketing, a volte con applicazioni curiose: nel 2004, uno dei primi trailer di The Village non si limitò a menzionare i film precedenti del cineasta, ma iniziò proprio con delle clip degli stessi, scandendo la cronologia della carriera del regista in seno alla Disney in quegli anni. 

Sto cercando altri articoli per te...