Preacher: nel pilot della serie un'apparizione lampo di Tom Cruise

Autore: Davide Clerici ,

Di una sua trasposizione come serie televisiva se ne parlava già nel 2006. Ora, a dieci anni di distanza, quelle voci hanno smesso di essere tali e Preacher vedrà il suo debutto il 22 maggio su AMC, subito dopo il finale mid-season di Fear the Walking Dead.

Advertisement

La storia, basata sulla dissacrante serie a fumetti creata da Garth Ennis e Steve Dillon, vede come protagonista Jesse Custer (un predicatore di una cittadina del Texas interpretato da Dominic Cooper) il quale, fusosi con una misteriosa entità celeste, assume poteri pari a quelli di Dio stesso.

Le premesse sono sicuramente accattivanti e la trama avrà spunti che sicuramente non mancherà di suscitare le proteste di molti, tuttavia le sorprese non finiscono qui.

Advertisement

Gli sviluppatori del progetto Preacher, ovvero Evan Goldberg, Sam Catlin e Seth Rogen, hanno infatti pensato per il pilot della serie uno specialissimo cameo da parte di Tom Cruise. Sì, quel Tom Cruise.

Copyright AP Images/Invision
Tom Cruise alla presentazione del film Edge of Tomorrow
Tom Cruise vestirà i panni di se stesso nel pilot di Preacher

La celebrità hollywoodiana avrà un ruolo breve ma sicuramente indimenticabile all’interno del primo episodio: durante la puntata, infatti, è infatti previsto che la misteriosa forza celeste a cui si è accennato prima entri nel corpo di numerosi predicatori di varie fedi sparse per il mondo. Uno di questi sarà appunto Tom Cruise, intento a parlare a una folla riguardo al culto di Scientology, di cui è uno dei più famosi adepti.

La differenza tra lui e Jesse Custer? Beh a quanto pare, Tom Cruise dopo la mistica fusione… esploderà.
Ebbene sì, il protagonista della saga di Mission: Impossible sarà ridotto in una poltiglia di frattaglie sotto gli occhi esterrefatti del pubblico, cosa abbastanza sorprendente visto quanto Tom Cruise abbia finora preso seriamente il culto di Ron Hubbard.

Non c’è che dire, la serie non è ancora cominciata ma promette di essere un mix letale di irriverenza e humor nero, esattamente come la sua fonte cartacea.
Non ci resta che aspettare e… pregare.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...