Prey da record: è il miglior debutto di sempre su Disney+

Autore: Giulia Angonese ,
News
2' 10''
Copertina di Prey da record: è il miglior debutto di sempre su Disney+

Primo record infranto per Prey, prequel della celebre saga Predator, diretto da Dan Trechtenberg.

Il film è stato rilasciato il 5 agosto su Hulu negli Stati Uniti, mentre in Europa e Asia è stato reso disponibile su Disney+. Sono passati appena cinque giorni, eppure Prey si è già classificato come il miglior debutto di sempre su entrambe le piattaforme di distribuzione. Stesso ragguardevole primato anche su Star+, che ha distribuito la pellicola in America Latina.

Advertisement

Ad annunciarlo la casa di produzione del film, la 20th Century Studios, che ha festeggiato il record sul proprio profilo Twitter. Ma non sono stati forniti i numeri di questo successo.

Prey è il miglior debutto della storia su Hulu, tra film e serie TV. È anche la première più vista su Star+ in America Latina e su Disney+ nei territori di competenza, in base alle ore guardate nei primi tre giorni del suo rilascio.

Advertisement

Su Hulu, Prey è stato quindi in grado di battere il record detenuto da The Kardashians (in Italia è disponibile su Netflix con il titolo Al passo con i Kardashian), miglior prima di sempre nell’aprile scorso.

Questo record certifica come Prey sia stato apprezzato dal pubblico, oltre che dalla critica (qui trovi la nostra recensione). Su Rotten Tomatoes, il film ha una valutazione del 92%, mentre Predator, la pellicola diretta da John McTiernan che ha dato il via al franchise nel 1987, ha una valutazione dell’80%. 

Insomma Prey sembra aver conquistato tutti. Le ragioni alla base di questo successo sono molteplici. Il film è coinvolgente e pone al centro della storia, ambientata nel 1719, Naru (Amber Midthunder), cacciatrice Comanche che desidera diventare guerriera e si troverà a dover difendere il suo popolo dal predatore alieno. Prey ha cercato di ricostruire, nel modo più accurato, cultura e tradizioni dei nativi americani. Il cast stesso si compone di giovani attori discendenti da famiglie indigene, a partire dalla stessa protagonista Midthunder, membro Sioux. Prey è anche il primo film in lingua Comanche: il pubblico può infatti vedere la pellicola rinunciando al doppiaggio italiano, per ascoltare gli attori parlare l’antica lingua.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Jane Foster potrebbe tornare nell'MCU, ecco come

Scopri come e perché Jane Foster potrebbe tornare nell'MCU, riportando la bravissima Natalie Portman nello stesso ruolo sullo schermo!
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Jane Foster potrebbe tornare nell'MCU, ecco come

Thor: Love and Thunder di Taika Waititi è un film colorato e divertente che riesce anche a essere emozionante: la parola "love" nel titolo rappresenta un tema che, inaspettatamente, percorre il film in diverse forme. L'amore tra due persone in coppia, l'amore di un genitore per il figlio, sono messi in evidenza in modo coinvolgente, e il risultato rende Thor: Love and Thunder un capitolo leggermente diverso nella lunga saga del Marvel Cinematic Universe (MCU). L'azione e l'ironia che contraddistinguono le opere Marvel Studios sono in questo caso accompagnate anche da una riflessione più profonda, che punta a trasmettere allo spettatore il valore universale dell'amore. Se il film, disponibile su Disney+ riesce nel suo intento, parte del merito va anche a Natalie Portman nel ruolo di Jane Foster, personaggio amato dal pubblico, grazie a film come Thor del 2011 e Thor: The Dark World del 2013.

Sto cercando altri articoli per te...