Prime Video rinnova la grafica anche in Italia: cosa cambia?

Autore: Elisa Giudici ,
Copertina di Prime Video rinnova la grafica anche in Italia: cosa cambia?

Prime Video cambia pelle e rinnova l'aspetto grafico della sua piattaforma in tutto il mondo, Italia inclusa.

Rispetto alle dirette concorrenti - Disney+ e soprattutto Netflix - la piattaforma di Prime Video si è caratterizzata finora per un'interfaccia più spartana, con meno informazioni per l'utente e una tecnologia predittiva meno potente e affidabile. I limiti grafici e interattivi della piattaforma sono stati al centro di molte osservazioni e lamentele sia dell'utenza sia della stampa negli ultimi anni. Lamentele arrivate via social e online a cui Prime ha voluto dare una risposta forte.

Advertisement

Per ovviare a quello che è uno dei suoi punti di debolezza e fornire un servizio molto più al passo con i tempi, Amazon ha rinnovato la grafica e il sistema di utilizzo della piattaforma streaming Prime Video. Al momento il sistema è in corso di lancio negli Stati Uniti, ma è notizia confermata di oggi che presto vedremo implementata questa nuova grafica anche in Italia. 

Cosa cambia in concreto? Parecchio e in chiave positiva, "prendendo spunto" anche dalla concorrente Netflix. 

Innanzitutto la nuova grafica avrà un restyling sempre basato sui bandoni orizzontali, ma interrotti da gruppi di comandi e icone che spezzaranno la pagina. Questa nuova interfaccia della pagina di benvenuto permetterà di accedere più velocemente a canali e servizi in abbonamento con cui l'utente ha integrato il suo pacchetto. Per esempio in Italia è possibile abbonarsi a servizi aggiuntivi come Starz e Discovery+, che dovrebbero presto avere un'icona dedicata.

Advertisement
Prime Video
Prime Video - nuova grafica 3

Le emittenti con programmazione tradizionale che sono integrate in Prime Video avranno una nuova grafica dedicata, a bandone (come avviene per esempio anche su Sky) per consultare la programmazione presente e successiva molto più facilmente.

Prime Video
Prime Video nuova grafica 2

Una novità molto attesa dagli utenti è la classifica dei 10 contenuti più visti al momento nella piattaforma nella rispettiva nazione. In questo caso l'approccio grafico è davvero molto simile a quello usato da Netflix. 

Da quello che possiamo sbirciare dalle anteprime, è chiaro che anche l'intelligenza artificiale dietro la grafica è migliorata. Presto aumenteranno in home page i consigli e preferenze basate su generi e tipologie di contenuto (show, serie, film) e ci sarà una distinzione più netta tra original di Amazon Studios e contenuti ospitati sulla piattaforma. 

Advertisement

Prime Video
Prime Video - nuova grafica 1

A garantire l'arrivo della nuova grafica anche in Italia è stata Amazon stessa, durante l'evento odierno di presentazione del palinsesto programmi per il 2022/2023.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Peter Jackson snobbato da Amazon per Gli Anelli del Potere (e i fan si infuriano)

Leggi cosa è successo tra Peter Jackson e i creatori della serie Il Signore degli Anelli - Gli Anelli del Potere, di Prime Video.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Peter Jackson snobbato da Amazon per Gli Anelli del Potere (e i fan si infuriano)

Oltre ad aver rivelato la volontà di Peter Jackson di servirsi dell'ipnosi per dimenticare il suo lavoro su Il Signore degli Anelli, il podcast di The Hollywood Reporter ha anche rivelato un interessante retroscena riguardante la nuova serie de Il Signore degli Anelli - Gli Anelli del Potere.

In molti si sono chiesti se Peter Jackson fosse stato coinvolto nel lavoro di produzione, scrittura o persino regia della nuova serie ambientata nella favolosa Terra di Mezzo ideata da J. R. R. Tolkien. Da qualche tempo si sa che Jackson non è coinvolto in alcun modo, ma adesso - grazie alle parole dell'autore della trilogia cinematografica de Il Signore degli Anelli - si può sapere come sono andati realmente i fatti. Secondo il racconto di Peter Jackson, la produzione della nuova serie Gli Anelli del Potere lo ha contattato per chiedergli se lui volesse essere coinvolto nel progetto. Peter Jackson ha giustamente chiesto, prima di dare una risposta, di poter leggere una sceneggiatura: ovviamente il suo nome per i fan de Il Signore degli Anelli è sinonimo di qualità e quindi è corretto da parte sua assicurarsi che la nuova serie sia all'altezza delle aspettative degli appassionati. Alla richiesta di Jackson, i produttori de Gli Anelli del Potere hanno risposto affermativamente, ma di fatto non hanno mai inviato nessun copione al regista neozelandese.

Sto cercando altri articoli per te...