Questo episodio dei Simpson salvò la vita a un bambino di 8 anni

Autore: Simona Vitale ,

A volte è facile perdere di vista l'influenza che film e spettacoli televisivi posso avere sulla vita quotidiana delle persone.

Se, in genere, tale influenza viene associata a gesti emulativi dannosi per se stessi e per gli altri (suicidi, omicidi, etc.), per fortuna ci sono anche dei casi in cui l'ispirazione pervasiva della cultura pop può salvare delle vite umane.

Advertisement

Così è accaduto per un episodio dell'amatissima serie TV animata #I Simpson. Intitolato "Homer alla battuta" (Homer at the Bat, nella versione originale), il 15° episodio della terza stagione ha debuttato nel febbraio 1992.

La trama vede Burns procedere all'assunzione di un certo numero di giocatori famosi di baseball della Major League per la squadra di softball della centrale nucleare di Springfield. Homer alla battuta è diventato uno degli episodi più famosi de I Simpson per essere stato il primo episodio della serie TV nella quale sono comparsi (prestando la loro voce originale) diversi personaggi famosi facenti parte del mondo del baseball, come Ozzie Smith e Roger Clemens.

Homer mangia una ciambella

Tuttavia, l'episodio ha lasciato un'altra eredità importante, anche estranea alla storia dello spettacolo.

Nelle primissime battute, infatti, vediamo Homer soffocare mentre mangia voracemente delle ciambelle. Mentre i suoi collaboratori cercano di capire cosa fare per aiutarlo, Lenny esegue a perfezione la manovra di Heimlich dopo aver visto una locandina informativa affissa sulla bacheca dell'ufficio.

Anche se in quel caso ci trovavamo di fronte ad una gag, l'episodio ha descritto il modo corretto per eseguire la manovra di Heimlich, mettendo gli spettatori nella posizione di capire come comportarsi per aiutare qualcuno in crisi di soffocamento.

Pochi mesi dopo, questo è esattamente quello che è successo a due ragazzini di Auburn, Washington.

Advertisement

Come riportato da CinemaBlend (citando Associated Press), una donna ha raccontato di come il figlio di 8 anni sia stato salvato grazie ad un episodio de I Simpson.

Advertisement

Karen Bencze ha dichiarato, infatti, che il figlio di 10 anni ha usato la manovra di Heimlich sul fratellino di 8 che stava soffocando. Ha imparato la manovra guardando la serie TV.

Chris e Alex Bencze si trovavano a casa da soli quando Alex ha cominciato a soffocare mangiando uno spicchio d'arancia. Chris si è messo dietro suo fratello e gli ha stretto il petto fino a quando Alex non ha sputato fuori il boccone incriminato.

Le repliche dei  Simpson sono andate in onda costantemente dal debutto dello show, e, di conseguenza, l'influenza della puntata si è fatta sentire anche successivamente.

Nel 2007, mentre si trovava nella caffetteria di una scuola in Inghilterra, Alex Hardy ha cominciato a soffocare mentre stava mangiando un panino. Gli adulti intorno non sapevano cosa fare, ma per fortuna il migliore amico di Alex, Aiden, era un fan dei Simpson.

Come riportato da The Telegraph, Alex stava diventando viola mentre un signore gli ha dato una pacca sulla spalla nel vano tentativo di fargli sputare il pezzo di panino che lo stava soffocando.

Il suo amico ha invece pensato di eseguire la manovra di Heimlich sul ragazzino, dopo averla vista anch'egli nell'episodio "Homer alla battuta". 

Advertisement

Il regista Morgan Spurlock ha poi parlato con i ragazzi della loro storia per il 20° anniversario della serie TV, come potete vedere nel video di seguito.

Una lezione davvero da tener presente qualora ci trovassimo malauguratamente nella stessa situazione. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...