Rambo: Last Blood, nuovi dettagli sulla trama anticipano un'epica storia per Stallone

Autore: Emanuele Zambon ,

Nuovi dettagli su Rambo: Last Blood sono trapelati online nelle ultime ore, segnalati da Splash Report. Se venissero confermate, queste indiscrezioni non lascerebbero alcun dubbio sulla natura del film: una discesa negli inferi per il veterano del Vietnam impersonato fin dal 1982 da Sylvester Stallone.

Avevamo visto John Rambo fare ritorno a casa (una seconda volta) dopo aver passato alcuni decenni nel Sud Est asiatico. E, da quel che sappiamo, nel quinto atteso capitolo della saga lo vedremo sfidare un cartello messicano interessato alla tratta di schiave del sesso.

Advertisement

Nelle ultime ore, però, siamo venuti a conoscenza di alcuni particolari ancora più succulenti che aiutano a definire meglio i contorni di una sceneggiatura messa a punto da Matt Cirulnick e dallo stesso Stallone.

Advertisement

"La quiete prima della tempesta": È solo l'ultimo dei post del profilo Instagram ufficiale di Sly dedicati a Rambo: Last Blood. L'intera campagna promozionale è imperniata sul "non fare prigionieri", tra coltelli insanguinati e fucili d'assalto.

E quanto raccontato nello script del film sembra giustificare la natura dei post di Stallone. Prima di entrare nel dettaglio dei rumor sulla sceneggiatura, vi avvisiamo della presenza di SPOILER d'ora in avanti.

Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Il film si apre con un drammatico rapimento in pieno giorno: la 29enne Carmen Delgado e sua sorella Melissa di 8 anni vengono aggredite e trascinate in un furgone. Carmen riesce a divincolarsi e fuggire, ma nel tentativo di scampare agli aguzzini non riesce a liberare anche la sorellina, che viene portata via. Stacco. Viene introdotto John Rambo. È in pensione e vive in un ranch a Bowie, in Arizona. L'ex militare, ormai 70enne, soffre di un forte disturbo da stress post-traumatico (DPTS) che lo porta  a trascorrere buona parte delle giornate a bere nei bar della cittadina. Rambo, che lavora come fattore, ha una badante di nome Maria Beltran che si prende cura della casa. Rambo, negli anni, si è molto affezionato alla figlia di Maria, Gabriella. L'ha vista crescere, di fatto facendole da padre. Per questo motivo, quando scopre che la giovane è stata rapita, non esita a dare la caccia ai responsabili. Ma le cose non andranno come sarebbe lecito aspettarsi, visto il personaggio (uno che nel terzo film della serie andava incontro insieme a Trautman a mezzo esercito russo).Rambo, dopo aver torturato e ucciso i trafficanti del posto, localizza la base del cartello messicano ma viene individuato e, dopo un sadico gioco che lo vede affrontare a mani nude un manipolo di tirapiedi, viene picchiato a morte. Sulle sue tracce però, c'è la Carmen Delgado di inizio film, interpretata da Paz Vega, che assiste alla scena e salva l'anziano militare da una fine orribile, prestandogli le cure necessarie. Serviranno tre settimane di riposo forzato a Rambo. Una volta guarito, progetterà assieme a Carmen un assalto all'organizzazione finalizzato a salvare Melissa e Gabriella, destinate ai traffici sessuali. Gli eventi prenderanno una piega alquanto tragica e, l'ultimo atto del film, ricalca quello di Skyfall, col boss del cartello Hugo Martinez intenzionato a vendicarsi. Cercherà di stanare Rambo dalla sua tenuta in Arizona. Nel frattempo, però, l'ex berretto verde si è preparato all'arrivo dei criminali. Inutile dire che il film finisce in un bagno di sangue.

Rambo: Last Blood arriva nel 2019

Stallone ha dovuto prendersi una pausa dalle riprese di Rambo: Last Blood perché impegnato nel tour promozionale di Creed II, il sequel dello spin-off di Rocky che lo vede ancora una volta al fianco di Michael B. Jordan. L'attore, con tutta probabilità, tornerà sul set dopo le vacanze di Natale. L'uscita del film, che sarà diretto da Adrian Grunberg, non è stata ancora ufficializzata ma dovrebbe essere prevista per l'autunno 2019.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Hocus Pocus 2, un nostalgico e moderno ritorno a Salem [RECENSIONE]

Leggi la recensione di Hocus Pocus 2, che è disponibile sul servizio streaming per gli abbonati Disney+ dal 30 settembre 2022.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Hocus Pocus 2, un nostalgico e moderno ritorno a Salem [RECENSIONE]

Dopo 29 anni di assenza tornano le tre sorelle Sanderson nel sequel di Hocus Pocus. La nuova avventura, ambientata ancora una vola a Salem, offre delle nuove giovani protagoniste e ovviamente il ritorno in scena delle tre streghe, che tanto i bambini hanno temuto nell'ormai lontano 1993.

Hocus Pocus 2 è di fatto un caldo, accogliente ritorno a casa per tutti i fan del film originale. Infatti, questo sequel diretto da Anne Fletcher non tradisce le atmosfere da spaventosa commedia di Halloween del film originale, portando in scena lo stesso spirito comico e gli stessi ritmi. A livello visivo tutto combacia con quello che fu, ma è ovvio che la produzione ha potuto contare su un comparto di effetti speciali e visivi ben più all'avanguardia.

Sto cercando altri articoli per te...