Record di ascolti e rinnovo per la serie con Claire Danes e Damian Lewis

Autore: Redazione NoSpoiler ,



Sarà che quando si parla di World Series, per me è inevitabile correre con il pensero a Lost (ricordate il tormentone di Jack e suo padre sui Red Sox alle World Series?). Sarà che per una serie con una continuity così forte come quella di Homeland non è affatto facile guadagnare pubblico da una stagione all’altra. Sarà che il suddetto pubblico, probabilmente spronato dai favori della critica, dai consigli di amici e parenti o dal semplice fatto di essere arrivato in ritardo (succede), si sarà messo in pari guardando le prime due stagioni.

Fatto sta che oggi dagli Usa è arrivata la notizia che celebra la terza stagione di Homeland: in patria la serie con Claire Danes e Damian Lewis (che finora ha portato a casa 5 Golden Globes e 8 Emmy) domenica sera ha raggiunto e superato il record degli ascolti più alti della stagione, a discapito  di una concorrenza televisiva più agguerrita che mai. Le World Series, appunto. Cioè le finali del campionato di baseball, lo sport più amato  d’America.

 

Advertisement

 

Advertisement

La serie, remake americano di una produzione israeliana, è stata adattata da Howard Gordon e Alex Gansa (24). Ha debuttato sul piccolo schermo nell’ottobre del 2011, due anni fa. E in soli due anni è entrata di diritto nell’Olimpo delle Serie Tv. Diventando anche la serie preferita del Presidente Obama (che prima dell’avvento di Homeland aveva dichiarato di avere una preferenza per un altro gioiello del piccolo schermo, The Wire).

 

Il network via cavo Showtime, che trasmette in patria la serie portata in Italia da FOX in contemporanea con gli Usa, ha guadagnato circa il 25% in più di spettatori rispetto alla seconda stagione. A conferma del fatto che il passaparola, le recensioni positive, i trailer e tutto ciò che ruota attorno a una grande serie tv fa il suo dovere: rende ancora più grande, accrescendone il seguito, quella serie tv. Che, inutile dirlo, nel caso di Homeland è già stata rinnovata per una quarta stagione.


 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Leggi per sapere quali draghi potrebbero venir mostrati nella prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Nella serie TV Il Trono di Spade ci sono tre draghi nati dalle uova che ha accudito Daenerys Targaryen: un vero e proprio miracolo, perché, come è spiegato nella trama, tutti i draghi si sono estinti da moltissimo tempo; quindi questi sono gli unici esemplari presenti nella serie. Invece, in House of the Dragon, spin-off/prequel de Il Trono di Spade, è possibile vedere nuovi draghi nel periodo antecedente allo loro estinzione, in quanto la trama è ambienta duecento anni prima degli eventi narrati nella serie madre.

A tale proposito il co-showrunner di House of the Dragon Miguel Sapochnik, in una intervista del 2 agosto 2022 rilasciata alla testata Empire, ha detto che nella prima stagione dello spin-off verranno mostrati nove dei diciassette draghi della Casa Targaryen. Senza rivelare in dettaglio quali sono tutti i draghi di House of the Dragon in questione, Sapochnik ha spiegato che ogni esemplare avrà una sua personalità particolare che lo distinguerà da tutti gli altri.

Sto cercando altri articoli per te...