Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration, Lara Croft torna su PS4

Autore: Lorenzo Bianchi ,

L'approdo in esclusiva su Xbox One - e successivamente su PC Windows 10 - di Rise of the Tomb Raider aveva lasciato spiazzati in molti, visto quanto il personaggio di Lara Croft ha rappresentato fin dal suo esordio per le console casalinghe targate Sony.

A un anno di distanza dalla sua release originale, il titolo è finalmente giunto anche su PlayStation 4dando così la possibilità di godere dell'ultimo nato in casa Crystal Dynamics a tutti coloro che non l'hanno potuto giocare nel 2015.

Advertisement

Lasciando praticamente invariato il gameplay, Rise of the Tomb Raider riprende le vicende iniziate con il reboot videoludico della serie del 2013, con una Lara Croft poco più che ventenne e ancora inesperta.

In questo nuovo capitolo, la ragazza decide di intraprendere un avventuroso viaggio tra la Siberia e la Siria alla ricerca della Sorgente Divina, un antico artefatto in grado di donare l'immortalità collegato a doppio filo con il suicidio di suo padre.

© Square Enix
Una giovane Lara Croft in Rise of the Tomb Raider
Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration presenta migliorie tanto nell'aspetto visivo che in quello ludico

L'edizione per PlayStation 4 di Rise of the Tomb Raider, ribattezzata per l'occasione 20 Year Celebration, è stata migliorata tanto nell'aspetto visivo - come si può constatare nei giochi di luci e ombre o nelle rifiniture delle texture - quanto in quello ludico, presentando contenuti inediti assieme a tutti gli extra già usciti per la versione per console Microsoft.

Advertisement

Oltre a DLC come Baba Yaga e il Tempio della StregaCold Darkness Awakened, su PS4 si ha infatti a disposizione una nuova avventura in singolo (Legami di Sangue), una nuova modalità (L'Incubo di Lara), la possibilità di giocare Stoicismo in cooperativa e una serie di skin esclusive che celebrano i look e le fattezze della Lara dei precedenti giochi.

In Legami di Sangue, giocabile anche in realtà virtuale tramite l'utilizzo di PlayStation VR, i giocatori sono chiamati a esplorare un Maniero Croft caduto in rovina, dove la protagonista, tra enigmi e segreti, dovrà decidere se lasciare la villa nelle mani dell'avido zio oppure riprendersi ciò che le spetta di diritto.

L'Incubo di Lara è invece una modalità rivolta a chi ama le sfide, capace di infondere un'ansia continua nel giocatore e di metterlo alla prova sulle sue capacità in ambito combattimenti. Anch'essa ambientata all'interno dello storico Maniero Croft, vede la giovane saccheggiatrice di tombe chiamata a fronteggiare un'orda infinita di zombie ed esseri demoniaci.

Advertisement
© Square Enix
Una scena di Legami di Sangue
Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration contiene una nuova avventura in singolo, una nuova modalità e tante skin esclusive

Se in precedenza non avete avuto modo di giocare all'ultimo capitolo delle avventure di Lara Croft, Rise of the Tomb Raider: 20 Year Celebration è sicuramente l'occasione giusta per rimediare, un'edizione che, senza ombra di dubbio, rappresenta la versione definitiva del titolo.

Vi ricordiamo che il gioco è già disponibile per PlayStation 4, per cui è stata realizzata anche una sontuosa Collector's Edition.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Servant 4, il vero volto di Leanne nel nuovo trailer [GUARDA]

Guarda il nuovo inquietante trailer della serie TV Servant, che ritorna su Apple TV+ a gennaio 2023 con la sua quarta e ultima stagione.
Autore: Francesca Musolino ,
Servant 4, il vero volto di Leanne nel nuovo trailer [GUARDA]

M. Night Shyamalan torna a stupire nel nuovo trailer della serie TV Servant. La quarta e ultima stagione di Servant finalmente scopre tutte le carte sul personaggio di Leanne e mette un punto alle situazioni rimaste in sospeso. Apple TV+ ha pubblicato un nuovo trailer sulla quarta stagione di Servant dove è lo stesso zio George a dire chi è veramente la nipote Leanne.

 

Sto cercando altri articoli per te...