Ritorno al Futuro: una scena con Eric Stoltz è rimasta nel film?

Autore: Marcello Paolillo ,
Copertina di Ritorno al Futuro: una scena con Eric Stoltz è rimasta nel film?

Il primo Ritorno al Futuro è il film diretto da Robert Zemeckis che non ha certo bisogno di presentazioni, essendo a conti fatti una delle pellicole più importanti e incisive degli anni '80. 

Dopo aver compiuto 35 anni, l'avventura di Doc e Marty continua a essere argomento di discussione tra i fan, specie per una sorta di "leggenda" che aleggia attorno alla decisione di scegliere Michael J. Fox come attore protagonista.

Advertisement

Fox non fu infatti il primo interprete di Marty McFly. Eric Stoltz aveva già girato un gran numero di scene al fianco di Christopher Lloyd e parte del cast, prima di essere licenziato dalla produzione del film.

Da principio, lo studio e lo stesso Zemeckis avrebbero voluto ingaggiare Fox al posto di Stoltz, visto che il primo era ancora impegnato a tempo pieno nelle riprese della serie televisiva Casa Keaton e non sarebbe stato in grado di prendere parte anche alle riprese del film.

Stoltz prese quindi parte a varie settimane di riprese, sebbene la sua performance non convinse mai del tutto Zemeckis né gli altri collaboratori. Poi, il colpo di scena che cambiò la storia: una gravidanza improvvisa sul set della serie Casa Keaton e il conseguente cambio degli orari di lavoro di Fox resero possibile la partecipazione dell'attore alle riprese di Ritorno al Futuro.

Le scene con Marty furono quindi quasi del tutto rigirate del tutto, sebbene sono in molti a credere che nel film vi sia ancora traccia di Eric Stoltz, magari anche solo in qualche fotogramma. A sostenere l'ipotesi ci ha pensato anche il co-sceneggiatore Bob Gale, il quale ha dichiarato ai microfoni di The Hollywood Reporter che durante la prima scena nella caffetteria del 1955, quando Marty sferra un pugno a Biff, a dare il colpo potrebbe essere proprio Stoltz.

Advertisement

Universal Pictures

Una scena da Ritorno al Futuro

Per capire se le cose stanno effettivamente così, Gale ha chiesto aiuto al montatore di quella sequenza, Harry Keramidas, visto che parliamo di una sequenza girata oltre 30 anni fa (e la memoria può giocare brutti scherzi):

Harry ha ripescato i suoi appunti. Però la stampa di quel ciak riporta la dicitura 'OK' e non 'Buono', quindi effettivamente quello potrebbe essere ancora il pugno di Eric.

L'unica maniera per saperlo con certezza sarebbe forse quella controllare i numeri laterali sul negativo originale, ma nessuno lo farebbe mai per paura di rovinarlo. I numeri laterali sulla copia lavoro potrebbero svelarci la verità, ma francamente non so nemmeno se questa esiste ancora.

Advertisement

Il mistero dietro la presenza di Stoltz non è stato quindi svelato del tutto. Probabilmente, l'apparizione dell'attore in qualche fotogramma del film sarà sempre uno dei dubbi che i fan della saga di Ritorno al Futuro si porteranno dietro per gli anni a venire, nonostante sia chiaro che l'interpretazione di Michael J. Fox - divenuta con gli anni la sua migliore performance recitativa - non ha certo bisogno di paragoni, né rimpianti di alcun genere.

A voi dopotutto sarebbe piaciuto vedere un attore diverso nei panni del giovane Marty McFly?

Fonte: THR

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Ritorno al futuro: 6 curiosità che (forse) non conosci sul primo film della trilogia

Dal rifiuto della Disney alla scelta del ruolo di Marty McFly, passando dallo stravagante look di Christopher Llyod ispirato ad Einstein: ecco le curiosità che forse non sapevate su Ritorno al futuro.
Autore: Giacinta Carnevale ,
Ritorno al futuro: 6 curiosità che (forse) non conosci sul primo film della trilogia

Era il 1985 quando faceva il suo debutto nelle sale cinematrografiche di tutto il mondo il primo capitolo di quella che sarebbe poi diventata una delle saghe più amate e apprezzate di sempre: Ritorno al futuro. Diretto e ideato da Robert Zemeckis con Bob Gale, il film vede protagonisti Michael J. Fox e Christopher Llyod.

La trama la conosciamo tutti (o quasi): il giovane Marty McFly e il suo strampalato amico, lo scienziato Emmet "Doc" Brown, si ritrovano a viaggiare nel passato e nel futuro a bordo di una DeLorean che il bizzarro luminare ha trasformato in una macchina del tempo.

Sto cercando altri articoli per te...