Riverdale e The Flash: Vanessa Morgan e Candice Patton contro il razzismo nel mondo delle serie TV

Autore: Elena Arrisico ,
News
2' 40''
Copertina di Riverdale e The Flash: Vanessa Morgan e Candice Patton contro il razzismo nel mondo delle serie TV

Continuano a venire a galla problemi di natura razziale nel mondo di Hollywood. Dopo l’attacco di Samantha Ware a Lea Michele, ex colleghe di #Glee – supportato da Alex Newell, Willam Belli, Amber Riley e Dabier Snell - è la volta del set di #Riverdale e #The Flash con le dichiarazioni di Vanessa Morgan e Candice Patton.

Mentre Cole Sprouse - Jughead Jones in Riverdale – è stato arrestato a Santa Monica, nel corso delle proteste organizzate da Black Lives Matter - movimento impegnato nella lotta contro il razzismo - che stanno interessando tutti gli USA dopo l’omicidio di George Floyd, Vanessa Morgan - Toni Topaz, nella serie – ha approfittato del proprio profilo Twitter per far sentire la propria voce:

Advertisement

Sono stanca del modo in cui le persone nere sono rappresentate dai media, stanca che ci dipingano come pericolosi, criminali o gente spaventosa e arrabbiata. Stanca che ci usino come tirapiedi dei protagonisti bianchi o soltanto nelle pubblicità per la diversità, ma mai nello show. Inizia tutto dai media e non ho più intenzione di stare zitta.

L'attrice ha espresso malcontento per come le persone afroamericane vengano - ancora oggi - rappresentate in TV, sia che si tratti di serie, film, promo o altri programmi. Inizialmente, non si era ben capito se le parole di Morgan si riferissero o meno al set di Riverdale, ma il dubbio è stato presto sciolto con un nuovo tweet.

Peccato che io sia l’unica attrice protagonista nera nella serie, oltre che la meno pagata. Potrei andare avanti per giorni su quest’argomento.

Ad ogni modo, in un altro tweet, l’attrice ha specificato di non riferirsi ai suoi colleghi, ma agli autori di Riverdale:

Il mio ruolo in Riverdale non ha niente a che vedere con i miei colleghi/amici. Loro non scrivono lo show, perciò non c’è alcun bisogno che li attacchiate, non sono loro a decidere e so che mi coprono le spalle.

Lili Reinhart - Betty Cooper nella serie CW – ha risposto al tweet della collega:

Ti amiamo, V e ti supportiamo al 10000%.

Vanessa Morgan ha, poi, risposto ad alcuni attacchi nei confronti della sua ex collega Ashleigh Murray - Josie McCoy in Riverdale – accusata di avere atteggiamenti da diva e di aver lasciato il set per non voler condividere la scena con le colleghe:

Advertisement
Advertisement

Non sai di che c***o stai parlando e non parlare della mia amica in questo modo. Un’altra cosa che odio è vedere le ragazze nere essere chiamate DIVE perché si difendono da sole. Forse, la serie dovrebbe scrivere per lei come per i personaggi bianchi. Hai scelto il giorno sbagliato, vai via dalla mia pagina.

E gli altri set televisivi? Candice Patton - Iris West-Allen in The Flash – ha risposto al tweet di Samantha Ware contro Lea Michele, sul proprio profilo Twitter:

Oh, amica. Oh, amica. Oh, amica. Oh, amica. Oh, amica. La situazione attuale sta tirando fuori così tanti traumi per noi...

Sia The CW che Warner Bros. non hanno rilasciato alcuna dichiarazione, al momento.

Credit immagini:

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Riverdale 6: perché Archie e Betty hanno superpoteri

La seconda mtà della sesta stagione di Riverdale ci sorprende con una svolta inaspettata: Archie e Betty scoprono di essere in possesso di poteri sovrannaturali. Roberto Aguirre-Sacasa spiega il perché di questa controversa scelta narrativa.
Autore: Giulia Greco ,
Riverdale 6: perché Archie e Betty hanno superpoteri

Nel finale della quinta stagione di Riverdale, l'esplosione di una bomba sembra segnare il destino di Betty e Archie.

Quando la serie è tornata per la stagione 6 ha sorpreso però il suo pubblico come mai fatto prima. L'arco narrativo di cinque episodi denominato Rivervale ha ignorato lo sconvolgente cliffhanger e ci ha trasportati in un universo narrativo parallelo in cui elementi sovrannaturali si intrecciano alla realtà di tutti i giorni dei nostri protagonisti.

Sto cercando altri articoli per te...