Robert Kirkman vorrebbe cambiare i fumetti di TWD per la serie TV

Autore: Luca Nebbioli ,

Quante volte vi è capitato di dire "Nel fumetto era meglio!" o viceversa?

Le discordanze tra carta stampata e serie TV hanno fatto storcere più di una volta il naso ai tanti fan di #The Walking Dead, ma da oggi non sono più soli.

Advertisement

Il creatore dei comics #Robert Kirkman è infatti il primo a sostenere la tesi che i due prodotti debbano essere il più simili possibile.

Come affermato dallo showrunner Scott Gimple non è sempre stato così però, Kirkman infatti all'inizio di quest'avventura la pensava diversamente.

Ero lo scrittore della serie ai tempi e Robert mi chiedeva di ricreare qualcosa di diverso per far provare nuove emozioni anche a chi aveva già letto i fumetti e quindi sapeva già la storia.

Ma col tempo Kirkman si è reso conto che forse era meglio cambiare strada e mantenersi il più a contatto possibile con le stampe per provare a creare una sinergia tra i due media.

Advertisement

Ora ci confrontiamo spesso sul come far provare le stesse sensazioni del tanto amato comic, perché fondamentalmente è quello che gli appassionati della saga vogliono.

Ora però una domanda sorge spontanea: saranno fedeli anche su chi è caduto sotto i colpi di Lucille?

Dopo queste dichiarazioni di Gimple le percentuali di #Glenn salgono vertiginosamente, ma su questo fronte ancora aleggia un grosso riserbo e difficilmente avremo certezze prima del season premiere della serie.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

L'incesto di House of the Dragon paragonato a Ritorno al futuro

Leggi per scoprire che particolari dichiarazioni ha rilasciato Ryan Condal, lo showrunner di House of the Dragon, sulle strane pratiche dei Targaryen.
Autore: Francesca Musolino ,
L'incesto di House of the Dragon paragonato a Ritorno  al futuro

Nei romanzi di George R.R. Martin e in seguito anche nelle due serie TV tratte dai libri, Il Trono di Spade e House of the Dragon, i membri della casata Targaryen in qualità di discendenti del popolo di Valyria, ritengono di avere nelle proprie vene il sangue di drago. Sulla base di questa credenza decidono di combinare i matrimoni solo con altri Valyriani, tra cui i Velaryon. Ma allo stesso tempo, pur di mantenere integra la loro stirpe di sangue puro, sono soliti anche adeguarsi a unioni incestuose tra consanguinei.

Durante un'intervista con Variety, il co-showrunner della serie Ryan Condal nel commentare questa pratica, ha fatto un paragone con il film Ritorno al futuro:

Sto cercando altri articoli per te...