Ryan Reynolds trolla Hugh Jackman: la risposta è brutale (e condita con cacca di cane)

Autore: Giulia Greco ,

Ryan Reynolds e Hugh Jackman hanno messo su un teatrino davvero divertente. Si è trattato di una mossa pubblicitaria volta a catalizzare l'attenzione sul nuovo progetto di Jackman, The Front Runner.

L'attore di Deadpool ha pubblicato uno spassoso video su Youtube, una finta protesta politica in cui invoglia gli elettori a pensarci due volte prima di votare per Hugh Jackman e conferirgli qualche premio per la sua performance in The Front Runner.

Advertisement

Reynolds chiede ai suoi follower su Twitter: "Quanto bene conoscete Hugh Jackman?"

Nel breve video, il narratore racconta:

L'imminente performance di Hugh Jackman in The Frontrunner ha ingannato alcune persone, facendo loro credere che meriti qualche premio, ma prima che le votazioni abbiano inizio, ci sono delle considerazioni da fare.

Il video elenca poi una serie di fatti non veritieri sull'interprete di Wolverine.

Hugh Jackman non è il suo vero nome. È Hugh Michael Jackman. Hugh Michael parla con un accento affascinante, ma in realtà è di Milwaukee. Inoltre ha mollato il lavoro, quindi ora è disoccupato.

In basso, compare la scritta “Questo non è assolutamente vero”, ma Reynolds continua:

È lui quell'attore fantastico e persona gentile a cui vogliamo far fare un discorso liberale e moralista durante una cerimonia di premiazione? 

Quando poi compare sullo schermo l'immagine di Reynolds stesso, la sua voce fuori campo aggiunge, con fare retorico:

Advertisement

Chissà se c'è un attore veramente straniero, che viene da un paese confidante con gli USA, a cui piacerebbe molto vincere?

Il video si conclude con Reynolds che incoraggia comunque tutti i suoi fan a vedere il nuovo film del suo amico, e dice:

Non sono Ryan Reynolds e approvo questo messaggio.

La risposta di Jackman non si è fatta attendere. Su Twitter ha condiviso un video in cui porta il suo cane a fare la cacca... su una foto di Reynolds!

Advertisement

The Front Runner verrà distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi il 7 novembre 2018, mentre in Italia arriverà solo il 21 febbraio 2019.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

L'incesto di House of the Dragon paragonato a Ritorno al futuro

Leggi per scoprire che particolari dichiarazioni ha rilasciato Ryan Condal, lo showrunner di House of the Dragon, sulle strane pratiche dei Targaryen.
Autore: Francesca Musolino ,
L'incesto di House of the Dragon paragonato a Ritorno  al futuro

Nei romanzi di George R.R. Martin e in seguito anche nelle due serie TV tratte dai libri, Il Trono di Spade e House of the Dragon, i membri della casata Targaryen in qualità di discendenti del popolo di Valyria, ritengono di avere nelle proprie vene il sangue di drago. Sulla base di questa credenza decidono di combinare i matrimoni solo con altri Valyriani, tra cui i Velaryon. Ma allo stesso tempo, pur di mantenere integra la loro stirpe di sangue puro, sono soliti anche adeguarsi a unioni incestuose tra consanguinei.

Durante un'intervista con Variety, il co-showrunner della serie Ryan Condal nel commentare questa pratica, ha fatto un paragone con il film Ritorno al futuro:

Sto cercando altri articoli per te...