Samsung presenta Galaxy S20, S20+, S20 Ultra e Z Flip: caratteristiche e prezzi

Autore: Pasquale Oliva ,

Anche quest'anno tocca a Samsung aprire la nuova stagione degli smartphone. All'evento Unpacked 2020 di San Francisco il gigante sud-coreano ha dedicato ampio spazio ai nuovi device della linea Galaxy S e al successore del Galaxy Fold, il tanto chiaccherato Z Flip. Grande protagonista anche la tecnologia 5G, supportata dai nuovi flagship dell'azienda di Seul.

Come ampiamente anticipato dai numerosi leak (che come da programma hanno mandato in fumo ogni sorta di sorpresa), la nuova generazione di Galaxy S ha il suo punto forte nel comparto multimediale ma le novità si limitano al modulo fotografico. Ecco dunque tutto quello che c'è da sapere sugli ultimi arrivati di casa Samsung.

Advertisement
  • Galaxy S20, S20+ ed S20 Ultra: caratteristiche e prezzi
  • Galaxy Z Flip: caratteristiche e prezzo

Galaxy S20, S20+ ed S20 Ultra

Galaxy S20 ed S20+

Il Galaxy S20 è il modello più piccolo della terna, ma ha comunque molto da dire. Lo smartphone ha un display Infinity-O con diagonale da 6.2 pollici QHD+ con tecnologia Dynamic AMOLED, refresh rate di 120Hz e sensore per la lettura delle impronte digitali integrato. Come probabilmente avrete già intuito, nella parte alta del pannello - al centro - non manca il foro per la fotocamera anteriore. Una caratteristica comune a tutti e tre i modelli appena presentati a San Francisco.

Sotto la scocca si fanno notare il processore Qualcomm Snapdragon 865 (o Exynos 990), 128GB di RAM LPDRR5 per il modello 5G (che scendono ad 8GB per la variante LTE), 128GB di memoria interna espandibile tramite micro-SD e una capiente batteria da 4000mAh con supporto alla ricarica Fast Wireless Charging 2.0.

Samsung
Da sinistra verso destra: Galaxy S20, S20+ ed S20 Ultra
Galaxy S20, S20+ ed S20 Ultra

Per quanto riguarda il comparto fotografico, il Galaxy S20 dispone di una fotocamera anteriore con sensore da 12MP e apertura focale f/1,8 e di un modulo con tripla lente sul retro composto da una fotocamera ultra-angolare da 12MP, una principale da 12MP e un teleobiettivo da 64MP con Space Zoom fino a 30x. Lascia a bocca aperta la possibilità di registrare video in 8K e a 30fps, per la prima volta su uno smartphone.

Il Galaxy S20+ ha una scheda tecnica pressoché identica a quella del fratello minore, eccezion fatta per il display con display da 6.7 pollici e l'aggiunta sul modulo fotografico posteriore di un quarto sensore chiamato DepthVision, utile per garantire migliori effetti con profondità di campo.

Il Galaxy S20, nelle colorazioni Grey, Blue e Pink, sarà acquistabile in Italia dal 13 marzo ai seguenti prezzi:

  • Galaxy S20 4G con 8GB di RAM e 128GB di memoria interna: 929 euro
  • Galaxy S20 5G con 12GB di RAM e 128GB di memoria interna: 1.029 euro

Per la variante Plus (Black, Grey e Blue) i prezzi invece sono:

  • Galaxy S20+ 4G con 8GB di RAM e 128GB di memoria interna: 1.029 euro
  • Galaxy S20+ 5G con 12GB di RAM e 128GB di memoria interna: 1.129 euro
  • Galaxy S20+ 5G con 12GB di RAM e 512GB di memoria interna: 1.279 euro

Galaxy S20 Ultra 5G

Il vero gioiellino dell'evento Unpacked 2020 è il Galaxy S20 Ultra 5G. Il dispositivo ha dimensioni abbastanza importanti (166,9 x 76,8 x 8,8 mm), giustificate dall'ampio display Dynamic AMOLED 2X QHD+ da 6,9 pollici. In tal senso, non sfigura per nulla la batteria da ben 5000mAh da ricaricare (anche) con un caricabatterie da 45W da acquistare separatamente.

Advertisement
Advertisement

Il Galaxy S20 Ultra è un passo avanti rispetto ai modelli sopracitati per un comparto multimediale che obbligherà le aziende concorrenti a spingere sull'acceleratore per cercare di recuperare terreno. Sul modulo posteriore (che ricorda vagamente quello degli ultimi iPhone e Google Pixel) spiccano la fotocamera ultra-angolare da 12MP, il teleobiettivo da 48MP, la fotocamera di profondità 3D ToF e, soprattutto, la fotocamera principale monstre da 108MP con Zoom con Super Risoluzione 100x (l'ibrido si 'ferma' a 10x).

Lo smartphone sarà disponibile in due varianti, la prima con 12GB di RAM e 128GB di storage interno, la seconda con 16GB di RAM e 512GB di memoria interna. Nelle colorazioni Cosmic Grey e Cosmic Black, il Galaxy S20 Ultra sarà acquistabile in Italia ai seguenti prezzi a partire dal 13 marzo:

  • Galaxy S20 Ultra con 12GB di RAM e 128GB di memoria interna: 1.379 euro
  • Galaxy S20 Ultra con 16GB di RAM e 512GB di memoria interna: 1.579 euro

Galaxy Z Flip

Nonostante le difficoltà riscontrate con la prima versione del Galaxy Fold, Samsung non ha alcuna intenzione di abbandonare la categoria degli smartphone pieghevoli e il nuovo Galaxy Z Flip ne è la prova.

La prima cosa dello Z Flip che balza subito all'occhio è che si tratta di un device con chiusura a conchiglia (come il Motorola RAZR), con tanto di Modalità Flex per alcune applicazioni supportate, come Google Duo e YouTube. Il display FHD interno, chiamato Infinity Flex, ha una diagonale da 6.7 pollici (rapporto 22:9). La peculiarità del pannello è il rivestimento Ultra-Thin Glass che, a detta di Samsung, lo rende più resistente ai graffi. Inoltre, anche a questo giro la fotocamera frontale da 10MP trova spazio nel foro sul display che permette di fare a meno di tacche o soluzioni simili.

Advertisement

Sulla scocca posteriore è integrato un piccolo display Always-On da 1.06 pollici con risoluzione di 300 x 116 pixel e protetto da un vetro Gorilla Glass 6, utile per leggere le notifiche e rispondere alle chiamate in entrata anche quando lo smartphone è chiuso. Al suo fianco la doppia fotocamera con sensore principale da 12MP e grandangolo da 12MP.

Il processore è un Qualcomm Snapdragon 855+, accompagnato da 8GB di RAM, 256GB di memoria interna non espandibile. Da segnalare la batteria non particolarmente capiente da 3300mAh con supporto alla ricarica rapida.

A differenza dei Galaxy S20, S20+ ed S20 Ultra, il Galaxy Z Flip potrà essere acquistato in Italia dal 14 febbraio al prezzo di 1520 euro. Giusto in tempo per San Valentino.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

Leggi per ricordare in che modo si era conclusa la seconda parte della stagione undici di The Walking Dead, che ritorna su Disney+ per il gran finale.
Autore: Francesca Musolino ,
The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

La serie TV di The Walking Dead è giunta alla sua conclusione con la stagione undici, di cui sono già state trasmesse le prime due parti. Dal 3 ottobre 2022 su Disney+ sarà disponibile anche la terza e ultima parte con cui terminerà sia la stagione in corso che la serie. Visto che ci sono state due pause nel mezzo e diversi mesi di distanza tra un blocco di episodi e l'altro, può essere utile fare mente locale sugli eventi principali dei primi sedici episodi già trasmessi e su dove si era momentaneamente conclusa la trama.

Premessa

  • La decima stagione di The Walking Dead è incentrata sulla guerra contro i Sussurratori: negli episodi finali fa il suo ritorno Maggie, che viene avvisata del pericolo che incombe sul gruppo, tramite una lettera scritta da Carol dopo il terribile evento delle picche. Tutte le comunità unite, con l'aiuto anche di Negan e di Maggie con il suo nuovo gruppo, alla fine vincono la battaglia. 
  • Su un altro frangente il trio composto da Eugene, Yumiko ed Ezekiel è in viaggio per raggiungere Stephanie, la misteriosa donna che Eugene ha conosciuto via radio e di cui si è invaghito. Lungo la strada incontrano Principessa, un'eccentrica ragazza che da molto tempo vive da sola e fa quindi di tutto per farsi accettare dal trio e unirsi al loro viaggio. Una volta giunti tutti insieme sul luogo dell'appuntamento, si ritrovano accerchiati da alcuni soldati in armatura che dopo averli catturati, li conducono da chi di dovere per essere sottoposti a degli interrogatori.
  • Dopo che Michonne parte alla ricerca di Rick, in quanto trova delle sue tracce nei pressi dell'isola in cui vive un uomo di nome Virgil, quest'ultimo decide di tornare ad Oceanside, il luogo del loro primo incontro. Durante il tragitto si imbatte in Connie, sopravvissuta all'esplosione nella grotta di Alpha, alla quale presta soccorso.

Stagione undici: dove eravamo rimasti

Sto cercando altri articoli per te...