She-Hulk si ricollega al finale di Eternals [FOTO]

Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
News
3' 0''
Copertina di She-Hulk si ricollega al finale di Eternals [FOTO]

Il secondo episodio di She-Hulk: Attorney at Law è ricco di spunti e indizi sul Marvel Cinematic Universe (MCU) e sulle attività dei vari supereroi del pianeta. Dopo aver visto l'easter egg mutante dedicato (in teoria) al celebre Wolverine su una pagina web di notizie, segnaliamo anche un'altra curiosità nella stessa pagina internet che appare per un breve momento. Di seguito potete vedere lo screenshot che abbiamo realizzato:

Marvel Studios
She-Hulk guarda il suo cellulare

Il secondo easter egg si trova proprio sotto quello relativo all'uomo con gli artigli di metallo. Si può leggere il titolo:

Perché c'è la statua gigante di un uomo che spunta dall'oceano

Non si può fare a meno di pensare che sia un riferimento diretto a Eternals, il film del 2021 diretto da Chloé Zhao con Salma Hayek, Angelina Jolie e Richard Madden. Nel finale del film infatti Sersi, interpretata da Gemma Chan, riesce ad accogliere in sé i poteri dei suoi compagni di squadra e bloccare la nascita di Tiamut, il Celestiale di dimensioni enormi la cui nascita avrebbe distrutto la Terra. Tiamut rimane pietrificato in mezzo al mare ma è comunque visibile, avendo la mano e parte della testa fuori dall'acqua.

Advertisement

Questo evento non è di piccole proporzioni e il pubblico pensa che dovrebbe portare diverse conseguenze nell'MCU. Fino ieri però nelle serie TV e nei film usciti dopo Eternals non si è fatto cenno al gigantesco Celestiale che spunta in mezzo al mare. L'easter egg che abbiamo descritto è il primo vero riferimento diretto all'evento, e a quanto pare l'opinione pubblica è convinta che si tratti di una statua. Dunque la notizia che si tratti di un alieno che avrebbe dovuto distruggere la Terra, che è stato fermato e pietrificato da un gruppo di eroi, pare non essere di dominio pubblico.

Eternals, quali conseguenze avrà sull'MCU?

Si possono fare alcune ipotesi interessanti sul finale di Eternals e sulle possibili conseguenze che avrebbe la vicenda di Tiamut sul resto dell'MCU. La prima è che Namor, il personaggio che domina i regni marini visto nel trailer di Black Panther: Wakanda Forever, potrebbe essere stato disturbato dall'apparizione di un gigante che chiaramente occupa molto spazio anche sott'acqua. Al momento è difficile capire se l'evento possa essere collegato a un interesse per il mondo di superficie, che in qualche modo lo porti anche in conflitto con la nazione di Wakanda. Nel mondo dei fumetti Namor è sempre molto consapevole di quello che accade sotto la superficie degli oceani, in quanto sovrano assoluto del mondo sottomarino. L'uscita di Black Panther: Wakanda Forever in Italia è prevista per il 9 novembre 2022, come potete vedere nel nostro calendario.

Una seconda ipotesi è che potrebbero interessarsi alla vicenda del Celestiale pietrificato alcuni personaggi cosiddetti "cosmici". I personaggi cosmici nel mondo Marvel sono coloro che effettuano spesso viaggi nell'universo, contattano popolazioni aliene e sono considerati personaggi particolarmente potenti. Captain Marvel aka Carol Danvers potrebbe occuparsi della questione, magari coadiuvata da Ms. Marvel e Nick Fury, nel film The Marvels (previsto per il 28 luglio 2023 nei cinema statunitensi). Anche i Guardiani della Galassia potrebbero essere coinvolti in una storia che segue le conseguenze della sconfitta di Tiamut, nel terzo film a loro dedicato, in uscita in Italia il 3 maggio 2023. 

In definitiva la Fase 5 dell'MCU potrebbe avere molte connessioni con il film Eternals, per scoprire tutte le uscite in programma e vedere anche quelle confermate per la Fase 6, potete leggere il nostro articolo Marvel, tutti gli annunci della fase 5 e 6 dal Comic-Con.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Come She-Hulk ha cambiato il Marvel Cinematic Universe

Cosa sta succedendo al Marvel Cinematic Universe? She-Hulk: Attorney at Law sta cambiando per sempre l'MCU inserendo il gene mutante.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Come She-Hulk ha cambiato il Marvel Cinematic Universe

She-Hulk: Attorney at Law è la serie TV live-action che ha portato la cugina di Hulk, Jennifer Walter, per la prima volta sul piccolo schermo. La sua avventura in questa serie dagli episodi brevissimi punta a divertire il pubblico e a intrattenerlo con alcuni siparietti scollegati tra loro. La narrazione orizzontale, ossia la trama che collega tutti gli episodi, è molto labile e si sviluppa a intermittenza, rendendo così lo show in uscita ogni giovedì su Disney+ un simpatico siparietto incentrato sulla vita della sua protagonista She-Hulk. Fino a questo punto She-Hulk: Attorney at Law si può inserire nel comparto delle proposte televisive divertenti e leggere come ne esistono tante altre, ma ciò che la distingue enormemente dalle altre comedy è che è una serie del Marvel Cinematic Universe. Ciò vuol dire che fa parte di un meccanismo con tantissimi ingranaggi, un pregresso storico e un futuro più o meno collegato. Quindi anche la serie più scherzosa dovrebbe mantenere dei paletti di integrita ben piantata nel mondo in cui nasce. She-Hulk: Attorney at Law ha questo profilo?

Il dubbio è sempre più alto dopo il settimo episodio dal titolo Il ritiro, andato in onda il 29 settembre 2022, e il motivo è fondamentalmente uno: il Marvel Cinematic Universe sta diventando un parco divertimenti per persone dotate di poteri. Nel settimo episodio di She-Hulk: Attorney at Law, Jennifer Walters si ritrova bloccata nel ritiro di Emil Blonsky che, dopo l'annuncio del film Thunderbolts nel quale lui è assente, pare non avere davvero un futuro nell'MCU. In questo ritiro spirituale immerso nella natura Jennifer incontra cinque uomini, alcuni dotati di poteri: Demolitore, Man-Bull, Aguila, Porcospino e Saracen. Tutti sono personaggi "leggeri" con un profilo scherzoso. Tra questi pare che Man-Bull abbia assunto una forza sovrumana e un aspetto da uomo-toro, dopo essere stato sottoposto a un esperimento. Aguila così come nei fumetti è un mutante capace di creare scariche elettriche. Demolitore - che nel terzo episodio lo si è visto nel gruppo dei Wrecking Crew - non ha dimostrato di avere nessun potere. Porcospino pare avere solo un costume come nei fumetti, dov'è un nemico di Ant-Man e ha un costume tecnologico molto potente. Saracen dice di essere un vampiro, ma ciò non è stato confermato dallo show, mentre nei fumetti Saracen è un mercenario nemico del Punitore che non combacia con il profilo visto in She-Hulk: Attorney at Law.

Sto cercando altri articoli per te...