Sigil, i nuovi livelli di DOOM di John Romero slittano ad aprile

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di Sigil, i nuovi livelli di DOOM di John Romero slittano ad aprile

Lo scorso dicembre, l'indiavolato DOOM ha spento le sue prime 25 candeline. La saga fece infatti la sua prima apparizione nel lontano 1993, andando a ridefinire, da sola, il genere degli sparatutto in prima persona

Parliamo di 25 anni di sparatorie, demoni e proiettili vaganti. 25 anni vissuti tra la sabbia rossiccia del pianeta Marte che lo stesso John Romero, "papà" dell'intero franchise, ha voluto festeggiare già in passato annunciando di essere al lavoro su Sigil. Si tratta di una "mega-mod" per l'originale DOOM, che va ad aggiungere livelli mai visti ad un titolo leggendario ed entrato di diritto nell'immaginario della cultura popolare.

Advertisement

Il buon Romero definisce questa mega-mod un seguito spirituale e non ufficiale del quarto episodio di Ultimate Doom. In sostanza, è il quinto episodio in tutto e per tutto, escluso il nome. Lo sviluppo è andato avanti per due anni in vista dell'anniversario, e ora si trova nelle fasi conclusive dei lavori - portati avanti quasi in solitaria dall'eclettico artista digitale.

Advertisement

E se è vero che l'uscita di Sigil era fissata per questo mese in forma del tutto gratuita, oggi è lo stesso Romero dalla pagina ufficiale del progetto a segnalare che il debutto è stato rimandato. Il game designer ci informa quindi che lo sviluppo richiederà più tempo del previsto per essere completato e che, di conseguenza, bisognerà attendere fino al mese di aprile 2019 per cimentarsi col suo nuovo sparatutto.

Con il posticipo della release, la versione gratuita di Sigil sarà così disponibile solo una volta distribuite edizioni da collezione Big Box e Beast Box, slittate anch'esse di due mesi. John Romero aveva infatti svelato anche una partnership con Limited Run Games per il lancio di Sigil in versione scatolata. Le edizioni retail includeranno vari gadget come colonna sonora su CD a opera del chitarrista metal Buckethead e copertina a cura di Christopher Lovell.

John Romero/Limited Run Games
Sigil in versione Big Box e Beast Box
L'uscita di Sigil è stata rimandata ad aprile, anche in versione scatolata

L'ultimo progetto di Romero legato a DOOM promette di ampliare sensibilmente la già incredibile esperienza messa sul piatto da uno degli FPS più influenti e amati di sempre. Sigil include infatti nove livelli single player inediti, nove mappe multiplayer dedicate alla modalità deathmatch competitivo e un migliore comparto grafico per venire incontro alle esigenze degli appassionati di FPS "vecchia scuola".

Vi ricordiamo che per poter scaricare gratuitamente Sigil è comunque necessario essere in possesso di una copia originale di DOOM del 1993 registrata su Steam o altri marketplace digitali.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Leggi per sapere quali draghi potrebbero venir mostrati nella prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Nella serie TV Il Trono di Spade ci sono tre draghi nati dalle uova che ha accudito Daenerys Targaryen: un vero e proprio miracolo, perché, come è spiegato nella trama, tutti i draghi si sono estinti da moltissimo tempo; quindi questi sono gli unici esemplari presenti nella serie. Invece, in House of the Dragon, spin-off/prequel de Il Trono di Spade, è possibile vedere nuovi draghi nel periodo antecedente allo loro estinzione, in quanto la trama è ambienta duecento anni prima degli eventi narrati nella serie madre.

A tale proposito il co-showrunner di House of the Dragon Miguel Sapochnik, in una intervista del 2 agosto 2022 rilasciata alla testata Empire, ha detto che nella prima stagione dello spin-off verranno mostrati nove dei diciassette draghi della Casa Targaryen. Senza rivelare in dettaglio quali sono tutti i draghi di House of the Dragon in questione, Sapochnik ha spiegato che ogni esemplare avrà una sua personalità particolare che lo distinguerà da tutti gli altri.

Sto cercando altri articoli per te...