Le prime impressioni su SKAM Italia 5 e il nostro racconto della conferenza stampa

Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Copertina di Le prime impressioni su SKAM Italia 5 e il nostro racconto della conferenza stampa

La quinta stagione della serie SKAM Italia uscirà sulla piattaforma Netflix il primo settembre 2022. Noi di NoSpoiler abbiamo potuto vedere i primi due episodi in anteprima e vi raccontiamo cosa ne pensiamo senza anticipazioni sulla trama. Inoltre vi sveliamo alcune curiosità sulla serie, tratte dalla conferenza stampa di SKAM Italia 5 alla quale abbiamo avuto il piacere di assistere.

Tornare a seguire le vicende di SKAM Italia è un po' come rivedere dei vecchi amici con cui si sono passati tanti momenti di condivisione. Fin dai suoi esordi SKAM si contraddistingue per un impianto particolarmente realistico; si tratta di uno show che vuole veramente raccontare i giovani, quello che pensano, come parlano nella vita di tutti i giorni, quello che vivono e quello che sognano. L'effetto sullo spettatore è quello di ritrovarsi coinvolto in un gruppo di giovani amici e di seguirli nei piccoli e grandi eventi della vita.

Advertisement

Elia è il protagonista di questa stagione, un ragazzo simpatico e spigliato. Non è però esente da problemi e preoccupazioni, che non ha condiviso con nessuno nelle stagioni precedenti. Infatti in una scena nel trailer di SKAM Italia 5 uscito il 24 agosto 2022, Elia parla con tutti i suoi amici dicendo che c'è qualcosa che ha sempre nascosto.
Il segreto di Elia porta a uno dei temi cardine della serie, che è svelato da una citazione che la protagonista della terza stagione, Eleonora, ha sul muro della sua camera:

Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai nulla. Sii gentile. Sempre.

La citazione è di Ian McLaren, scrittore scozzese, e si ricollega anche al titolo della serie. Skam tradotto del norvegese significa "vergogna", e si riferisce proprio ai problemi e alle insicurezze dei giovani che possono causare imbarazzo e che vengono spessi tenuti nascosti, ma che lo show si propone di affrontare stagione dopo stagione.

Advertisement

Possiamo svelare alcune curiosità sulla serie tratte dalla conferenza stampa per SKAM Italia 5:

  • Francesco Centorame, l'attore che interpreta Elia, ha perso 7 chilogrammi per interpretare il personaggio. Il suo intento era dare un aspetto più fragile al giovane ragazzo. Centorame ha inoltre dichiarato che da adolescente ha sofferto di attacchi di panico, di cui si vergognava, e questo lo ha aiutato a entrare in empatia con l'imbarazzo che prova Elia per il suo segreto.
  • Nicole Rossi, che nella serie interpreta Asia, è nota al pubblico per i reality Il Collegio e Pechino Express. Si è dichiarata entusiasta del suo primo ruolo come attrice e ha rivelato che è la carriera che intende intraprendere.
  • SKAM Italia è una serie vincolata a raccontare le storie di ragazzi liceali, come da format originale norvegese. Poiché molti personaggi delle passate stagioni, come Martino, Eleonora, Eva e Giovanni, si trovano all'università, nella serie ci sarà un "passaggio morbido" a un nuovo cast. Ci saranno ancora i personaggi della altre stagioni, ormai più grandicelli, ma il cuore della narrazione saranno i ragazzi che frequentano le scuole superiori.
  • Lea Gavino in SKAM Italia interpreta Viola, una ragazza per cui Elia ha un acceso interesse. L'attrice ha rivelato che da giovane ha provato vergogna per la sua piccola statura. Questa sua caratteristica l'ha aiutata a entrare in contatto con i temi della serie, ripercorrendo il percorso che l'ha portata all'accettazione di sé. Infatti Gavino ha raccontato che questa insicurezza è passata e ora non ha problemi a scherzare sul fatto di essere un po' più bassa della media.

Lo showrunner Ludovico Bessegato ha risposto a una domanda su una possibile sesta stagione di SKAM Italia. Ha dichiarato che se gli studi Netflix e Cross Production volessero realizzarla, per lui sarebbe una buona idea, a patto di trovare una storia che valga la pena raccontare.

SKAM Italia uscirà in esclusiva Netflix il primo settembre 2022, potete leggere tutto le prossime uscite della piattaforma streaming nel nostro calendario. Per ripercorrere invece le vicende delle stagioni passate e conoscere meglio Elia prima dell'inizio della quinta stagione, vi consiglio il nostro articolo SKAM Italia 5, la storia di Elia e il riassunto delle stagioni precedenti.
Potete anche leggere la nostra recensione della quinta stagione di SKAM Italia.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Dahmer, Netflix perché cancellare LGBT è un grave errore

Scopri quali sono le polemiche sulla categoria LGBT della serie Dahmer - Mostro: la storia di Jeffrey Dahmer, e perché seguirle è stato un grave errore.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Dahmer, Netflix perché cancellare LGBT è un grave errore

La serie Netflix Dahmer - Mostro: la storia di Jeffrey Dahmer è stata classificata dalla piattaforma streaming in alcune categorie come drammi TV a sfondo sociale, drammi TV, horror TV, serie TV americane. Inoltre al momento della sua uscita è anche stata classificata come serie TV a tematica LGBT. Si tratta dell'acronimo che individua prodotti che parlano di minoranze sessuali, e le quattro lettere indicano lesbiche, gay, bisessuali e trans. Attualmente le diciture più frequenti sono LGBTQ+ o LGBTQIA+, dove la Q indica persone queer, la I sta per intersessuali e la A per asessuali. Il simbolo "+" alla fine indica che esistono anche altre minoranze sessuali che vengono considerate parte della comunità LGBTQ.

Perché alcuni utenti dei social media hanno protestato

Alcuni utenti di social, su piattaforme come TikTok e Twitter, hanno protestato per l'inserimento di Dahmer - Mostro la storia di Jeffrey Dahmer nella categoria delle serie TV ad argomento LGBTQ+. Di seguito, alcuni tweet che segnalano il malcontento:


Sto cercando altri articoli per te...