Soul, il nuovo trailer del film Disney Pixar più musicale che mai

Autore: Giuseppe Benincasa ,

Avrebbe dovuto debuttare alla 73esima edizione del Festival di Cannes (prefissata dal 12 al 23 maggio 2020) ed esordire nei cinema statunitensi il 19 giugno 2020. 

Purtroppo però, a causa dell'emergenza sanitaria legata alla pandemia da Coronavirus, il festival francese è stato annullato e l'uscita di #Soul è stata rinviata negli Stati Uniti al 20 novembre 2020.

Advertisement

The Walt Disney Company, che distribuirà il film nelle sale, ha pubblicato un nuovo trailer della durata di un minuto per continuare la promozione del film e anche per presentare l'ultimo progetto targato Pixar all'Essence Festival, che si è tenuto online.

Il trailer, tecnicamente catalogato come sneak peek, al contrario dei precedenti video, dove veniva meglio spiegata la trama del film, propone uno sguardo alla parte emozionale della storia.

Da come si può vedere dal filmato in testata a questo articolo, molte scene sono dedicate al rapporto padre/figlio e, ovviamente, alla musica. Quest'ultimo è l'elemento protagonista del film, che scandisce nota dopo nota la vita di Joe Gardner, doppiato in originale dal vincitore del premio Oscar Jamie Foxx.

Disney/Pixar
Padre e figlio in Soul, ascoltano musica
Una immagine da Soul

Inoltre, il trailer offre la possibilità di ascoltare la canzone dal titolo Parting Ways, che è stata scritta, prodotta e interpretata dal musicista Cody ChesnuTT.

Advertisement
Disney/Pixar
Soul, il protagonista guarda un uomo suonare la chitarra
Una scena da Soul

A giudicare dalle immagini di questo sneak peek, Pixar dovrebbe aver fatto ancora una volta centro, proponendo un film adulto, capace di far commuovere il pubblico in sala.

Essence Festival

L'Essence Festival è una manifestazione dedicata alla musica che quest'anno, causa COVID-19, si è tenuta online.

Advertisement

Data la natura del festival, Soul era probabilmente il film più adatto da presentare. Così si è svolto online un panel con lo sceneggiatore e co-regista di Soul Kemp Powers, il regista Pete Docter, la produttrice Dana Murray e il musicista jazz Jon Batiste.

Docter ha detto che la musica Jazz poteva rappresentare perfettamente il personaggio del film e l'essenza stessa di ciò che lui voleva trasmettere con questo progetto. Docter ha dichiarato, inoltre, che l'idea per Soul è venuta dalla sua personale esperienza di vita legata alla nascita di suo figlio, avvenuta subito dopo l'uscita di #Inside Out (era il 2015).

Le straordinarie emozioni che il regista ha vissuto lo hanno portato a chiedersi cosa definisce la vita di una persona e qual è l'eredità che si vuole lasciare in questo mondo.

Soul Soul Joe Gardner, direttore di una banda musicale delle scuole medie appassionato di jazz, sogna da sempre di suonare all’Half Note, un prestigioso locale di New York. Improvvisamente, dopo 20 anni ... Apri scheda

Dal sesto minuto del video, che si può vedere qui sotto, vengono presentati i musicisti che hanno contribuito alla colonna sonora del film e, poco dopo, si può ascoltare l'interessante contributo - legato alla musica - di Batiste.

Advertisement

Soul è senza dubbio uno dei film più attesi dell'anno: quali sono le vostre aspettative per il titolo Pixar?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Se non sei soddisfatto della tua vita, faresti bene a vedere Soul, il nuovo film Pixar

Con Soul, Pixar continua a riflettere sulle grandi domande sulla vita e ciò che la rende speciale, proseguendo un cammino incredibile iniziato con Inside Out e proseguito con Coco. La recensione del film.
Autore: Elisa Giudici ,
Se non sei soddisfatto della tua vita, faresti bene a vedere Soul, il nuovo film Pixar

Sarebbe dovuto uscire nelle sale statunitensi d'estate, invece è arrivato su Disney+ il giorno di Natale: Soul non è né un titolo particolarmente estivo né il rassicurante film natalizio pieno di momenti edificanti che scaldano il cuore. Eppure è il tipo di pellicola che ben si adatta al Natale 2020, una storia di cui cinefili e spettatori hanno disperatamente bisogno in questo momento. Soul è cinema di qualità - a livello tecnico e narrativo - che non dà troppe risposte allo spettatore ma gli pone delle domande, o quanto meno lo invita a riflettere. Dopo mesi e mesi a sale chiuse e con un'offerta on demand e streaming costellata di delusioni e fiaschi, in un anno di grandi film fermi ai nastri di partenza in attesa di tempi migliori, per spiccare nell'intera annata a Soul basta essere un film riuscito e ben scritto.

Forse dopo una pandemia globale è auspicabile che persino il film d'animazione di Natale di Disney inviti a un momento d'introspezione e di bilancio personale, anche se con i toni gentili di quello che soltanto nella vulgata più stereotipata rimane un genere "per bambini". Soul non è un lungometraggio dirompente e innovativo in casa Pixar, ma nemmeno un riempitivo di lusso che strizza un occhio al merchandise di casa Disney.

Sto cercando altri articoli per te...