Speciale colonne sonore: 10 Serie TV con le migliori Soundtrack

Autore: Chiara Poli ,

Attenzione: qui non stiamo per parlare di sigle. Quelle sono tutta un'altra storia, insieme alle (spesso struggenti) composizioni originali create per accompagnare i momenti drammaticamente più rilevanti.

No. Qui stiamo parlando di selezione di brani, di inserimento della musica dei migliori artisti nel modo più efficiente possibile.

Advertisement

Stiamo parlando di 10 serie TV che vi faranno conoscere e amare nuovi artisti, canzoni che non vi lasceranno più, momenti che diventeranno indimenticabili.

Io sto "attenta" a queste serie da sempre, perché amo scoprire emozioni inedite e imparare qualcosa di più sulla musica e sull'uso che se ne può fare in TV.

A volte sono fortunata e trovo la colonna sonora con i brani usati in una serie che ho amato già pronta, confezionata, da comprare.

Altre volte devo acquistare i brani uno a uno, dopo averli cercati.

In ogni caso, la soddisfazione è tanta.

Vivendo di pane e TV, io ho scoperto brani e carriere di molti artisti (Colin Hay, gli Snow Patrol, i Fray...) grazie alle serie.

Ecco quindi una selezione di colonne sonore da condividere con voi (i posti erano solo 10. Menzione d'onore per Breaking Bad, Mad Men, Vinyl, Boardwalk Empire e The Americans...), nella speranza di trasmettervi la passione musicale dei loro autori.

Glee

Non potevo che iniziare da lei, la serie che ha permesso a Ryan Murphy di mostrare tutta la sua passione e la sua cultura musicale.

Advertisement

Le cover dei ragazzi di Glee, fin da Don't Stop Believin' nell'episodio pilota, che ci ha fatti impazzire, sono una pietra miliare in fatto di serie TV e colonne sonore.

Lo dimostrano i diversi CD che ripropongono i brani degli artisti più disparati (da Michael Jackson a Madonna, da Lady Gaga a Billy Joel, da Whitney Houston ai Beatles).

Tutti rigorosamente riproposti in puro stile Glee.

Glee Glee Tra problemi coniugali e attacchi personali di una perfida allenatrice di cheerleader, un insegnante lotta per portare i membri emarginati del Glee Club al successo. Apri scheda

Scrubs - Medici ai primi ferri

Non esagero, quando affermo di aver visto il pilot di Scrubs almeno 60 volte: l'ho mostrato a tutti quelli che conosco. E ho riso ogni volta.

Inutile dirvi che Scrubs è una delle mie serie preferite in assoluto, e che lo è anche grazie alla sua colonna sonora. La ascolto da anni, e credo che lo farò per molti altri anni.

Advertisement

Ho acquistato la versione ufficiale (che comprende brani di Shawn Mullis, Francis Dunnery, John Cale, Everything...), ma ho anche selezionato le tracce assenti, comprandole a parte per fare la "mia" playlist di Scrubs. Che resta una fra le più gettonate, per me.

E che ha fatto un uso geniale della musica. Per esempio in questo episodio, ospitando Colin Hay direttamente... "nella trama".

Grey's Anatomy

Serie campione d'ascolti anche grazie a un'accuratissima selezione dei brani che accompagnano le gioie, ma soprattutto i dolori, di Meredith Grey & Co.

Io ho un cofanetto con 3 CD della colonna sonora, eppure non bastano a racchiudere tutti i brani memorabili ascoltati nelle 12 stagioni della serie, scelti fra artisti del calibro di KT Tunstall, The Fray, John Legend, Peter, Bjorn & John...

Fortunatamente, se volete scoprirli tutti esistono approfondite guide on line alle canzoni utilizzate in ogni singolo episodio. 

Grey's Anatomy Grey's Anatomy Meredith Grey è una giovane ragazza di Boston che, dopo la laurea in medicina, riesce ad entrare nel gruppo di tirocinanti di chirurgia del Seattle Grace Hospital. Si trasferisce così ... Apri scheda

The Walking Dead

Penserete che sono di parte, amando alla follia The Walking Dead. Invece, dopo aver ascoltato la colonna sonora ufficiale, che ho acquistato su internet a modico prezzo (qui prezzo e valore si discostano parecchio), sarete d'accordo con me.

Brani che non avevo mai sentito prima, come Lead me Home di Jamie N Commons o come Oats in The Water di Ben Howard - che accompagna uno dei momenti più difficili di Hershel, dopo il caos nel reparto di "isolamento" dei malati - o come Serpents di Sharon Van Etten, che fa da colonna sonora a Rick, di ritorno alla prigione dopo aver allontanato Carol, mettono i brividi fuori dallo schermo come l'hanno fatto accompagnando le immagini di una grande serie.

Con una grande, grandissima colonna sonora.

The Walking Dead The Walking Dead In un futuro post apocalittico, il mondo è popolato di zombie assassini in cerca di vittime. Un gruppo di sopravvissuti è in viaggio per trovare un posto sicuro dove vivere. Apri scheda

E, a seguire, il brano di cui discutevamo prima: Oast in The Water di Ben Howard, colonna sonora dell'episodio 4x05 di The Walking Dead (protagonista: Hershel).

Advertisement

Medium

Questa sì che è una serie coi fiocchi, anche dal punto di vista musicale. Spesso viene scelto un brano (meraviglioso, come quello di Corinne Bailey Rae: Like a Star), ripetuto più volte nel corso dell'episodio.

Anche qui, mi sono dovuta ingegnare cercando i vari brani ascoltati durante la visione, e ho scoperto canzoni fantastiche. Ve ne propongo una, fra le tante, qui sotto.

Perché Medium è una serie da rivedere... E da riascoltare.

Supernatural

I fratelli Winchester partono all'avventura sulle note di Highway to Hell degli AC/DC e già questo dovrebbe bastare, come biglietto da visita.

Ma sono anche molti, moltissimi altri i brani che hanno fatto parte della storia di Supernatural e di quella della musica.

Un'enciclopedia del rock e della storia della musica, dai Led Zeppelin agli Eagles of Death Metal, dai Black Sabbath ai Lynyrd Skynyrd, dai The Scorpions ai Creedence Clearwater Revival.

E come dimenticare, tanto per fare un esempio, la "interpretazione" di Jensen Ackles di Eye of the Tiger?

Saranno famosi

Senza Saranno famosi non avremmo avuto Glee, molto probabilmente. E senza la serie di Ryan Murphy non avremmo avuto una delle migliori colonne sonore televisive di tutti i tempi.

Già la soundtrack del film di Alan Parker, da cui la serie di Christopher Gore è tratta, era grandiosa (da ragazzina ne ho consumato l'audiocassetta...).

Ma qui tocchiamo vette quasi irraggiungibili.

Interpretazioni originali o riletture di classici che siano, le performances dei ragazzi di Fame restano un cult soprattutto in fatto di musica e storia delle serie TV.

I Soprano

La serie pluripremiata di David Chase non è un capolavoro solo dal punto di vista della sceneggiatura, della recitazione e della regia. Lo è anche in campo musicale.

Fin dalla canzone scelta come sigla (Woke Up This Morning degli Alabama 3), la classe nella selezione dei brani emerge prepotentemente.

E continua con Bruce Springsteen, gli Eurythmics, Ella Fitzgerald, Andrea Bocelli e Jovanotti, Otis Redding, i Journey, i Rolling Stones, i Radiohead, i Beach Boys e tantissimi altri.

True Blood

Fin dalla canzone scelta da Alan Ball come sigla - Bad Things di Jace Everett. - s'intuisce la missione degli autori: lasciare il segno.

Non solo con personaggi e storia, provocatori fino al limite consentito (e anche oltre) per raccontarci la metafora della diversità, della discriminazione e del bigottismo.

Ma anche con una colonna sonora scelta per accompagnare a dovere tutti quei momenti con Ryan Adams, John Doe, Little Big Town, Lucinda Williams, The Flying Burrito Brothers...

Perché i vampiri lasciano il segno. Non solo sul collo delle loro vittime.

Se #Buffy, con la sua meravigliosa soundtrack, ci aveva fatto scoprire i Cibo Matto, Hepburn e i Bif Naked, e celebrato i Garbage e i Velvet Chain (con una colonna sonora degna di nota), True Blood ne raccoglie l'eredità e si spinge oltre. Per rappresentare, musiclamente parlando, le serie vampiresche di tutti i tempi.

Gilmore Girls - Una mamma per amica

Un cult TV come Gilmore Girls (giusto in epoca di ritorno in TV) non può non essere preso in considerazione anche grazie alla sua colonna sonora.

Come molti teen drama, da Dawson's Creek a The O.C., passando per Beverly Hills 90210, vanta una colonna sonora di tutto rispetto.

L'ho scelta in rappresentanza di tutte le altre serie (come quelle citate sopra) che non hanno trovato spazio, avendo a disposizione solo 10 titoli.

E credo di aver scelto bene. Grazie a Sam Phillips, Yo La Tengo, Bjork, Grant Lee Phillips, Ahs, John Lennon, The Shins, Carole King e Louise Goffin...

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Ecco il trailer di The Winchesters, il prequel di Supernatural

Guarda il trailer di The Winchesters, la nuova serie prequel di Supernatural che ha come protagonisti i genitori di Dean e Sam.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Ecco il trailer di The Winchesters, il prequel di Supernatural

È stato pubblicato sulla piattaforma YouTube il trailer della serie The Winchesters, prequel del famoso show TV Supernatural. La serie si incentra sui genitori dei fratelli Sam e Dean, quando erano giovani. Di seguito potete vedere il video in lingua inglese:

L'attore Jensen Ackles torna nel ruolo di Dean Winchester per narrare le avventure dei suoi genitori, Mary e John, all'età di 19 anni. La coppia è interpretata da Meg Donnelly e Drake Rodger. Nel trailer l'incontro fra i due è fatale, e li proietta subito in un mondo di avventure sovrannaturali, tra libri di incantesimi, creature mostruose e nemici difficili da battere.
Il conivolgimento di Ackles in The Winchesters, come attore e produttore, è stato al centro di una polemica sui social network del collega Jared Padalecki, che in Supernatural interpreta Sam, il fratello di Dean. Padalecki ha scritto pubblicamente su Twitter di essere stato tenuto all'oscuro del progetto prequel The Winchesters, e di esserne molto dispiaciuto. I due in seguito si sono chiariti ritrovando un rapporto cordiale, ma al momento non ci sono notizie di una partecipazione di Jared Padalecki alla serie The Winchesters, mentre Jensen Ackles è stato confermato come voce narrante e appare anche nel trailer.

La trama di The Winchesters

La serie The Winchesters segue Mary e John da giovani, che si trovano a indagare sui loro padri, entrambi scomparsi in circostanze misteriose. Mary a 19 anni è già una cacciatrice di demoni esperta, mentre John è un reduce della guerra del Vietnam. Durante la ricerca dei genitori, i due ragazzi si innamorano, e si troveranno a dovere salvare non solo il loro amore, ma il mondo intero. Anche nella serie The Winchesters il sovrannaturale la fa da padrone, come era stato per Supernatural, e i protagonisti devono affrontare esseri spaventosi e la lotta alla magia nera.
La data di uscita negli Stati Uniti della serie The Winchesters è l'11 ottobre 2022, sul network CW. Non ci sono ancora notizie sull'uscita in Italia.

Sto cercando altri articoli per te...