Spider-Man 3: il villain Electro di Jamie Foxx potrebbe tornare nel MCU

Autore: Marcello Paolillo ,
Copertina di Spider-Man 3: il villain Electro di Jamie Foxx potrebbe tornare nel MCU

Di #Spider-Man 3, terzo capitolo standalone delle avventure dedicate all'Arrampicamuri interpretato da Tom Holland, si ancora molto poco (incluso il titolo ufficiale, ancora ignoto).

Ora, stando a una notizia pubblicata in anteprima dal The Hollywood Reporter, Jamie Foxx potrebbe tornare nei panni di Electro nel nuovo film della serie, visto che le trattative tra l'attore statunitense e Marvel Studios sarebbero alle battute finali.

Advertisement

La cosa decisamente curiosa è che Foxx ha già interpretato il villain in questione in The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro, il film del 2014 diretto da Marc Webb, a sua volta sequel del cinecomic del 2012 che vedeva Andrew Garfield nei panni di Peter Parker (prima che Marvel Studios e Sony decidessero di "resettare" nuovamente le sorti cinematografiche di Spidey, con l'ingresso di Holland nel MCU grazie a #Captain America: Civil War).

Con molta probabilità, quindi, Electro farà il proprio ingresso nel Marvel Cinematic Universe nei panini del villain del nuovo film. La domanda, però, sorge spontanea: si tratterà di una nuova versione del criminale dotato del potere di emettere scariche elettriche, oppure sarà lo stesso supercattivo visto nel film di Webb?

Advertisement

A tal proposito, si aprono quindi due scenari: il primo è che se l'Electro di Spider-Man 3 dovesse essere davvero lo stesso visto in The Amazing Spider-Man 2, ciò confermerebbe che il multiverso è realmente parte integrante del MCU. Il secondo scenario è invece relativo al fatto che Marvel Studios possa aver semplicemente deciso di scritturare un attore facilmente riconoscibile - e dotato di indubbio talento - per fargli interpretare il cattivo nel terzo film.

Nel caso in cui si propendesse per l'opzione del multiverso, nulla vieterebbe a Marvel di "ripescare" magari anche lo stesso Garfield nei panni di uno Spider-Man proveniente da un'altra realtà, così come sarebbe realmente sorprendente vedere incluso nell'equazione anche Tobey Maguire (primo e amatissimo Spider-Man cinematografico del nuovo millennio, visto nella storica trilogia diretta da Sam Raimi a partire dal 2002).

Se così fosse, il terzo capitolo cinematografico dedicato all'Arrampicamuri potrebbe vedere la presenza attiva di ben tre Spider-Man, due dei quali provenienti da una dimensione parallela. Al momento, tuttavia, si tratta di ipotesi non confermate in alcun modo dalla Casa delle Idee.

Il ritorno di Electro riaprirebbe in ogni caso anche la "questione" sui Sinistri Sei, progetto mai nato dedicato al celebre gruppo di avversari di Spider-Man e che vedrebbe al momento l'Avvoltoio, Shocker, lo Scorpione e Mysterio già innestati nella continuity narrativa. Un film interamente dedicato ai Sinistri Sei avrebbe dovuto fare capolino subito dopo l'uscita di The Amazing Spider-Man 2 - Il potere di Electro, più precisamente a novembre del 2016: a seguito dell'ingresso dell'Uomo Ragno nel Marvel Cinematic Universe il progetto è stato congelato.

Le riprese di Spider-Man 3 partiranno in ogni caso nel corso dell'autunno di quest'anno ad Atlanta. La regia del film è nuovamente affidata a Jon Watts, già autore di Spider-Man: Homecoming e Spider-Man: Far From Home. L'arrivo del sale nelle sale di tutto il mondo è attualmente previsto per il 17 dicembre 2021.

Advertisement

Fonte: THR

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock agli Oscar: storia e retroscena

Dallo schiaffo in diretta TV a Chris Rock al bando decennale dall'Academy: la ricostruzione di tutto lo scandalo che ha travolto Will Smith, continuamente aggiornato.
Autore: Elisa Giudici ,
Lo schiaffo di Will Smith a Chris Rock agli Oscar: storia e retroscena

Una macchia che non si cancellerà mai dalla reputazione dell'attore Will Smith: la schiaffo dato a Chris Rock in diretta televisiva durante la cerimonia di consegna degli Oscar 2022 è stato questo. Da qui fino ai necrologi lui dedicati, Smith dovrà gestire la pesantissima eredità di un gesto (e del conseguente comportamento tenuto nei giorni successivi) per molto, molto tempo.

Lo scoppio d'ira di Will Smith è costato caro a tanti altri e ha avuto l'effetto in un terremoto per l'Academy, Netflix, la comunità afroamericana e il mondo del cinema in generale. Le discussioni su quanto fatto da Smith hanno tenuto banco per giorni, le reazioni si sono susseguite a settimane di distanza, fino alla storica decisione ufficiale di bandire Will Smith dall'Academy per un decennio e non ufficiale di mettere in stop tutti i progetti a cui stava lavorando, a data da destinarsi.

Sto cercando altri articoli per te...