Star Wars: L'ascesa di Skywalker, la storia di Leia non è stata modificata dopo la morte di Carrie Fisher

Autore: Matteo Tontini ,
Copertina di Star Wars: L'ascesa di Skywalker, la storia di Leia non è stata modificata dopo la morte di Carrie Fisher

Carrie Fisher ci ha lasciato a dicembre 2016, dopo aver vestito i panni di Leia Organa per l'ultima volta grazie alla nuova trilogia. La sua morte improvvisa, comunque, non avrebbe avuto impatto sulla storia che il team creativo aveva pensato per la Principessa di Star Wars, perlomeno secondo ciò che ha dichiarato J.J. Abrams.

È un dettaglio interessante, perché è l'esatto contrario di quanto asserito da Colin Trevorrow quando era ancora il regista incaricato di dirigere l'ultimo film della saga. A quel tempo, infatti, Trevorrow aveva detto che la scomparsa della Fisher li aveva costretti a ricominciare da zero il sequel. La produttrice Kathleen Kennedy aveva inoltre affermato che Carrie non sarebbe apparsa in Episodio IX, che allora non aveva ancora un titolo ufficiale.

Advertisement

Qualcosa è chiaramente cambiato quando Abrams ha preso in mano le redini del progetto e ha deciso di riportarla virtualmente sul set. Secondo quanto riportato da Games Radar, il regista ha parlato di come Leia apparirà in Star Wars: L'ascesa di Skywalker:

Advertisement

Ci sono scene in cui interagisce con altri personaggi in modo davvero particolare. Se funzionerà, gli spettatori non si renderanno neppure conto del trucco. Ma abbiamo dovuto raccontare la storia con Leia che avremmo raccontato se Carrie fosse ancora viva. Ed è fantastico.

Pare che J.J. Abrams abbia attinto a circa otto minuti di filmati inutilizzati di Carrie Fisher ne Il risveglio della Forza e Gli ultimi Jedi, e, attraverso gli effetti speciali, sarebbe riuscito ad affiancarli alle nuove scene in modo da permettere alla Principessa di interagire con altri personaggi.

L'ascesa di Skywalker sarà proiettato nei cinema italiani dal 18 dicembre. Siete curiosi di vedere come apparirà Carrie Fisher nell'ultimo film della trilogia?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Perché Palpatine ha creato il Leader Supremo Snoke?

Il Leader Supremo Snoke, ovvero come Palpatine ha cercato di conquistare la Galassia fallendo miseramente.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Perché Palpatine ha creato il Leader Supremo Snoke?

Il Leader Supremo Snoke è apparso per la prima volta nel 2015 nel film #Star Wars: Il risveglio della Forza. La sua natura e la sua identità sono sempre state tenute segrete e, ovviamente, sono state motivo di discussione tra i fan.

Fin dall'uscita del primo lungometraggio della trilogia più recente di Guerre Stellari, i fan hanno ipotizzato che Snoke potesse essere uno dei personaggi del passato della saga tornato con un nuovo volto. Alcuni hanno pensato a Gran Moff Tarkin, altri ancora addirittura a Darth Vader, mentre altri hanno associato Snoke al vecchio maestro di Palpatine Darth Plagueis. Nulla di tutto ciò si è rivelato essere vero.

Sto cercando altri articoli per te...