Star Wars: L'Ascesa di Skywalker arriverà (ovviamente) anche in Cina

Autore: Marcello Paolillo ,
Copertina di Star Wars: L'Ascesa di Skywalker arriverà (ovviamente) anche in Cina

Star Wars: L'Ascesa di Skywalker è l'ultimo, atteso capitolo della saga creata da George Lucas, il quale chiuderà l'epopea iniziata con Una Nuova Speranza (1977).

La pellicola che porterà a termine la nuova trilogia di Star Wars cercherà di sfondare anche nel mercato cinese. Il film uscirà infatti anche Cina in concomitanza la release negli Stati Uniti, ovvero il 20 dicembre prossimo (via Deadline). Si tratta di un caso più unico che raro, visto che solitamente le pellicole occidentali arrivano in Cina con un po’ di ritardo (o a volte anche con qualche settimana d’anticipo).

Advertisement

Ma non solo: le anteprime asiatiche del film prenderanno il via dalle ore 19:00 del 18 dicembre, ossia lo stesso giorno in cui il lungometraggio Lucasfilm arriverà in altri mercati internazionali (incluso quello italiano).

Va detto inoltre che il franchise cinematografico di Star Wars è piuttosto noto nella nazione asiatica, pur non facendo registrare numeri da capogiro: Il Risveglio della Forza ha infatti guadagnato 124 milioni di dollari, Rogue One: A Star Wars Story è arrivato a 69,5 milioni mentre Gli Ultimi Jedi ha incassato solo 42,6 milioni. Infine, Solo: A Star Wars Story ha portato a casa appena 16,5 milioni.

Advertisement

Curioso come Disney abbia stretto un accordo con China Literature (casa editrice online di Tencent), per la pubblicazione del primo romanzo ufficiale della saga di Star Wars in mandarino (via Fanthatracks). L'autore noto come "His Majesty The King" è stato incaricato di scrivere un’opera ispirata alle caratteristiche base della serie creata da George Lucas, di cui al momento però non si conoscono i dettagli.

Vedremo se ciò basterà a convincere il pubblico cinese a innamorarsi definitivamente della saga di Guerre Stellari, visto che ai tempi dell'uscita originale nelle sale della prima trilogia (a cavallo tra gli anni '70 e '80) il regime non permetteva l’importazione di titoli stranieri nella nazione (inclusa quindi anche la serie di pellicole Lucasfilm).

Ricordiamo in ogni caso che Star Wars: L’Ascesa di Skywalker è diretto da J. J. Abrams, su una sceneggiatura scritta da lui stesso assieme a Chris Terrio.

Nel cast rivedremo Daisy Ridley nei panni di Rey, Adam Driver come Kylo Ren e Oscar Isaac nel ruolo di Poe Dameron. A seguire troviamo anche Domhnall Gleeson (Generale Hux), John Boyega (Finn), Lupita Nyong’o (Maz Kanata), Mark Hamill (Luke Skywalker), Kelly Marie Tran (Rose Tico), oltre a Carrie Fisher nel ruolo del Generale Leia Organa (grazie a riprese inedite effettuate per i precedenti capitoli).

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Perché Palpatine ha creato il Leader Supremo Snoke?

Il Leader Supremo Snoke, ovvero come Palpatine ha cercato di conquistare la Galassia fallendo miseramente.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Perché Palpatine ha creato il Leader Supremo Snoke?

Il Leader Supremo Snoke è apparso per la prima volta nel 2015 nel film #Star Wars: Il risveglio della Forza. La sua natura e la sua identità sono sempre state tenute segrete e, ovviamente, sono state motivo di discussione tra i fan.

Fin dall'uscita del primo lungometraggio della trilogia più recente di Guerre Stellari, i fan hanno ipotizzato che Snoke potesse essere uno dei personaggi del passato della saga tornato con un nuovo volto. Alcuni hanno pensato a Gran Moff Tarkin, altri ancora addirittura a Darth Vader, mentre altri hanno associato Snoke al vecchio maestro di Palpatine Darth Plagueis. Nulla di tutto ciò si è rivelato essere vero.

Sto cercando altri articoli per te...