Starlink: i bambini imparano a programmare videogiochi allo IED di Milano

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di Starlink: i bambini imparano a programmare videogiochi allo IED di Milano

Siamo volati tra le stelle di Starlink: Battle for Atlas già una volta, tra le affascinanti mura del Civico Planetario di Milano.

Adesso Ubisoft ci invita ad un nuovo contatto spaziale con la sua ultima avventura, concepita come un open world che sfrutta l'interattività dei videogiochi toys-to-life. Già disponibile su PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch, Starlink sarà infatti protagonista di una speciale lezione nei laboratori dello IED di Milano, ancora una volta destinata ad un pubblico di giovanissimi.

Advertisement

Si tratta di un laboratorio gratuito di coding per imparare a creare un videogioco, partendo da uno già esistente - Starlink, per l'appunto. L'appuntamento da segnare sul calendario è sabato 10 novembre, per assistere ad un evento nato dalla collaborazione tra Ubisoft, la Scuola di Arti Visive dell'Istituto Europeo di Design e CoderDojo Milano, movimento internazionale di volontariato impegnato nell'insegnamento della programmazione ai ragazzi.

Ragazzi che andranno così a cimentarsi nell'utilizzo di scratch (linguaggio di programmazione open source per creare le proprie storie interattive, giochi e animazioni) e nell'ideazione di un vero e proprio videogioco ispirato all'ultima space opera creata dagli studi di sviluppo di Ubisoft Toronto, Starlink: Battle for Atlas. Un workshop interamente dedicato a replicare le innovative meccaniche di toys-to-life presenti nel videogioco del publisher francese, guidati dai mentor volontari di CoderDojo e affiancati dagli studenti del corso di Media Design IED Milano.

Advertisement

Giacomo Cusano, Presidente di CoderDojoMilano - il primo dojo italiano attivo dal 2013 - spiega come questa iniziativa sposi la filosofia stessa della sua organizzazione:

Programmare è più che scrivere codice, è capire come risolvere i problemi, usando la logica e la creatività! Programmare è promuovere la cultura digitale, diffondere gender equality e far emergere nuove opportunità di lavoro.

Non solo, nel corso della stessa sessione tra il ludico e il didattico, i giovani partecipanti esploreranno tutte le ''righe di codice'' e le tecniche più interessanti per far sì che, come nel videogame Starlink, gli oggetti del mondo reale interagiscano con un videogioco. Durante il workshop verrà riprodotta la stessa identica esperienza: verranno realizzati dei livelli di gioco nei quali sarà poi possibile interagire, anche grazie alla realtà aumentata, con oggetti fisici a tutti gli effetti, ad esempio aggiungendo un'arma per sparare dalla propria astronave.

Advertisement
Ubisoft
Starlink: Battle for Atlas è disponibile su PC, Switch, PS4 e Xbox One

Il laboratorio si terrà nella sede IED di Via Sciesa, 4 (Milano) dalle 14.30 alle 17.30 di sabato 10 novembre. Per iscriversi bastano pochi click sul sito ufficiale dell'evento.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

Leggi per ricordare in che modo si era conclusa la seconda parte della stagione undici di The Walking Dead, che ritorna su Disney+ per il gran finale.
Autore: Francesca Musolino ,
The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

La serie TV di The Walking Dead è giunta alla sua conclusione con la stagione undici, di cui sono già state trasmesse le prime due parti. Dal 3 ottobre 2022 su Disney+ sarà disponibile anche la terza e ultima parte con cui terminerà sia la stagione in corso che la serie. Visto che ci sono state due pause nel mezzo e diversi mesi di distanza tra un blocco di episodi e l'altro, può essere utile fare mente locale sugli eventi principali dei primi sedici episodi già trasmessi e su dove si era momentaneamente conclusa la trama.

Premessa

  • La decima stagione di The Walking Dead è incentrata sulla guerra contro i Sussurratori: negli episodi finali fa il suo ritorno Maggie, che viene avvisata del pericolo che incombe sul gruppo, tramite una lettera scritta da Carol dopo il terribile evento delle picche. Tutte le comunità unite, con l'aiuto anche di Negan e di Maggie con il suo nuovo gruppo, alla fine vincono la battaglia. 
  • Su un altro frangente il trio composto da Eugene, Yumiko ed Ezekiel è in viaggio per raggiungere Stephanie, la misteriosa donna che Eugene ha conosciuto via radio e di cui si è invaghito. Lungo la strada incontrano Principessa, un'eccentrica ragazza che da molto tempo vive da sola e fa quindi di tutto per farsi accettare dal trio e unirsi al loro viaggio. Una volta giunti tutti insieme sul luogo dell'appuntamento, si ritrovano accerchiati da alcuni soldati in armatura che dopo averli catturati, li conducono da chi di dovere per essere sottoposti a degli interrogatori.
  • Dopo che Michonne parte alla ricerca di Rick, in quanto trova delle sue tracce nei pressi dell'isola in cui vive un uomo di nome Virgil, quest'ultimo decide di tornare ad Oceanside, il luogo del loro primo incontro. Durante il tragitto si imbatte in Connie, sopravvissuta all'esplosione nella grotta di Alpha, alla quale presta soccorso.

Stagione undici: dove eravamo rimasti

Sto cercando altri articoli per te...