La Storia Fantastica: l'attrazione per parco a tema immaginata dai fan

Autore: Alice Grisa ,

Sareste contenti di scoprire che esiste un parco a tema La Storia Fantastica? Ecco, purtroppo al momento questo progetto non è realtà ma solo una serie di disegni creati per divertimento da Jon Plsek e Olivia West, che lavorano per Universal Pictures. I due sono dei creativi: per la precisione, Jon è un concept artist e Olivia una scrittrice ed entrambi per lavoro sono abituati a costruire mondi.

Le tavole disegnate da Pisek e West per un'attrazione a tema non sono un progetto di sviluppo ma sono così realistiche e interessanti che speriamo vengano presto prese seriamente in considerazione per un vero e proprio polo d'attrazione. Art Station le ha mostrate nei loro diversi passaggi.

Advertisement

In barca con Bottondoro, Vizzini e tutti gli altri

L'idea di Pisek e West si basa sul girare il parco in barca: il meccanismo prevede di conoscere Bottondoro e gli altri protagonisti de La Storia Fantastica fluttuando su una piccola imbarcazione simile all'attrazione a Disneyland sui Pirati dei Caraibi, dove un giro attraverso i canali permette di entrare nel mondo di Jack Sparrow. Anche nel progetto di Pisek e West attraverso una piccola barca gli spettatori possono conoscere l'universo La Storia Fantastica, i suoi pericoli, i nemici dei due protagonisti viaggiando tra spaventosi effetti speciali e attrazioni spettacolari.

Partendo dal cottage di Bottondoro, dove il garzone Westley è abituato a rivolgersi a lei con la nota frase "Ai tuoi ordini", gli spettatori incontreranno il pericolo con il gigante Fezzik, lo spadaccino Inigo Montoya, l'italiano Vizzini. Le tavole sono realistiche e interessantissime, come se si trattasse di un parco vero. Il coronamento del giro è l'incontro dei visitatori con l'amore che trionfa tra Bottondoro e Westley, proprio come succede nel film (e in tutte le favole d'amore).

Un parco a tema per i 30 anni del film?

20th Century Fox
Una scena de La Storia Fantastica
Gli innamorati de La Storia Fantastica

Advertisement

La Storia Fantastica proprio nel 2017 ha compiuto 30 anni. Il film, un cult indimenticabile anni '80, è stato tratto dal romanzo di William Goldman del 1973, La principessa sposa. Nei ruoli dei due protagonisti c'erano una giovanissima Robin Wright e Cary Elwes, mentre tra i personaggi di contorno ricordiamo Peter Falk nei panni del nonno, Fred Savage in quelli del bambino, Andre' The Giant nel ruolo di Fezzik, Wallace Swan in quello di Vizzini e anche Billy Crystal in quello di Max dei Miracoli.

L'idea di un parco a tema consacrerebbe per sempre nell'immaginario questa schiera di indimenticabili personaggi. E, tra gli interpreti, c'è chi ha accolto benissimo questa possibilità. Fred Savage ha twittato un commento divertente sull'ipotesi.

Meraviglioso, ma... dov'è la camera da letto?

[twitter id="932338523817967616"]

La camera da letto di un bambino con l'influenza era la cornice della fiaba di Bottondoro, raccontata da un solerte nonno. Ma i creatori del progetto hanno pensato di concentrarsi di più sulle attrazioni della fiaba stessa.

Advertisement

Vi piacerebbe che questo parco esistesse davvero?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...