Stranger Things incontra Stephen King nella nuova serie Netflix

Autore: Giuseppe Benincasa ,
News
1' 35''
Copertina di Stranger Things incontra Stephen King nella nuova serie Netflix

Si intitola The Talisman ed è tratta dall'opera omonima di Stephen King e Peter Straub pubblicata nel 1984. La serie TV è in realizzazione presso Netflix e a firmarla saranno i creatori di Stranger Things aka Matt e Ross Duffer insieme a Steven Spielberg.

Steven Spielberg, tramite la sua Amblin Entertainment, è produttore esecutivo così come i fratelli Duffer. Recentemente, in una intervista a Variety, i Duffer hanno detto di aver già incontrato Steven Spielberg per un primo meeting sulla realizzazione della serie, ma che è decisamente ancora presto per dare alcune anticipazioni. Con tutta probabilità si andrà sul set di The Talisman (sempre che rimanga questo il titolo) nel 2023 o nel 2024. I Duffer realizzeranno il pilot anche grazie alla collaborazione di Paramount Television.

Advertisement

Nella video intervista di Variety, i creatori di Stranger Things hanno confermato tutto e hanno anche aggiunto che per loro è stata una grande emozione ritrovarsi nella stessa stanza con Steven Spielberg, che è l'autore di molti film che hanno ispirato il loro lavoro su Stranger Things.

Advertisement

Il romanzo di Stephen King

In Italia è arrivato con il titolo Il Talismano nel 1986 edito da Sperling & Kupfer. Si tratta di una storia dark fantasy il cui protagonista è il 12enne Jack Sawyer. Questo ha bisogno di trovare questo misterioso talismano, poiché si narra che l'oggetto sia in grado di salvare le persone da terribili malattie e la madre di Jack, purtroppo, sta morendo di cancro. Il romanzo prevede anche l'esistenza di più realtà parallele e creature fantasy come un grande lupo mannaro. Quest'ultimo, a detta dei creatori di Stranger Things, sarà nella serie Netflix.

Non ci sono ancora date ufficiali sulla produzione o sulle riprese di The Talisman. In ogni caso i fratelli Duffer lavoreranno alla nuova serie tratta dal libro di Stephen King dopo aver concluso il viaggio di Stranger Things con la stagione 5.

 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Sadie Sink ha quasi perso il ruolo di Max in Stranger Things

Scopri quali difficoltà ha affrontato Sadie Sink nel suo provino per interpretare Max in Stranger Things - e come le ha superate brillantemente.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Sadie Sink ha quasi perso il ruolo di Max in Stranger Things

Nella vita di un'attrice ci sono momenti chiave che definiscono un'intera carriera e, a volte, segnano una svolta nel proprio destino. Ne sa qualcosa Sadie Sink, l'interprete della vivace Max in Stranger Things, oggi ventenne. Nella sua intervista per Fashion Magazine, Sink racconta del suo provino per entrare nella seconda stagione della serie quando ancora era poco più di una bambina e di come abbia cercato di superare le difficoltà per ottenere la parte.

L'attrice ha parlato del suo incontro con i direttori del casting dello show Netflix, che si sono detti preoccupati che fosse troppo grande per la parte. In realtà la differenza d'età era di appena un anno: Sadie Sink aveva quattordici anni al momento dell'audizione, mentre secondo il copione il personaggio di Max era una ragazza tredicenne. Evidentemente però per la produzione la differenza si notava, tanto da destare vere perplessità sulla resa nella serie.

Sto cercando altri articoli per te...