I creatori di Stranger Things contro Millie Bobby Brown: "Hawkins non è Westeros"

Autore: Elisa Giudici ,
News
1' 45''
Copertina di I creatori di Stranger Things contro Millie Bobby Brown: "Hawkins non è Westeros"

Le morti di Stranger Things vanno benissimo così, grazie Millie: questo, in sintesi, il messaggio che i creatori della serie Netflix hanno fatto recapitare via stampa alla loro giovane protagonista, rea di aver chiesto un bagno di sangue alla Il Trono di spade per sfoltire un po' il cast. 

Millie Bobby Brown è stata molto pragmatica e diretta nell'evidenziare un problema di Stranger Things: ci sono davvero tanti, tantissimi personaggi. Tanto che la serie ha avuto bisogno di puntate extra lunghe e di un finale dal minutaggio cinematografico per mettere un punto alla quarta stagione (nella quinta sarà diverso, dicono i Duffer). 

Advertisement

Ecco le parole di Brown riguardanti il cast di Stranger Things, risalenti allo scorso maggio e riportate da Variety: 

È davvero troppo numeroso. Alla premiere non riuscivamo nemmeno a entrare tutti in una foto di gruppo perché eravamo tipo in 50. Io penso che debbano cominciare a uccidere dei personaggi. I Duffer sono troppo emotivi e non vogliono uccidere nessuno. Dobbiamo essere Il Trono di spade. Abbiamo bisogno di quella mentalità.

Una dichiarazione che finalmente è giunta ai diretti interessati, i fratelli Duffer. Ross e Matt non sono per niente d'accordo con la loro giovane protagonista. La loro risposta è arrivata via podcast Happy Sad Focused

Advertisement

Credeteci, abbiamo esplorato ogni possibilità nella writing room. Ci siamo immaginati in via ipotetica cosa sarebbe successo se avessimo ucciso Mike e...ci siamo depressi. Noi non siamo Il Trono di spade. Questo è Hawkins, non Westeros.

Insomma, i creatori rivendicano il loro approccio differenti, lontano dal realismo da un lato e dall'altro dalla crudezza e dalla spietatezza della serie fantasy HBO. Hanno anche rivelato che avevano pensato di uccidere un altro personaggio, ma poi hanno cambiato idea. 

L'aspetto divertente è che il motivo per cui non vogliono uccidere più personaggi - "ci siamo depressi" - in un certo senso dà ragione a Millie Bobby Brown, che la definiti scherzosamente sensitive Sallies, ovvero uomini iper sensibili che si commuovono o deprimono per tutto. Millie Bobby Brown invece è davvero tosta. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Eddie di Stranger Things ha finalmente incontrato i Metallica [VIDEO]

Guarda il video che mostra l'incontro tra i Metallica e l'attore Joseph Quinn, interprete di Eddie Mansun in Stranger Things.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Eddie di Stranger Things ha finalmente incontrato i Metallica [VIDEO]

L'attore Joseph Quinn e la metal band Metallica si sono finalmente incontrati al festival statunitense Lollapalooza, e hanno anche voluto suonare insieme!  Un sogno che diventa realtà per l'attore e, per interposta persona, per Eddie stesso. Un filmato contenente parte del backstage dell'incontro è stato pubblicato sull'account Twitter ufficiale di Netflix.
Nel video si vedono anche degli estratti dell'esibizione sul palco della band, accompagnata dalle immagini ormai famose di Quinn che suona Master Of Puppets nel finale della quarta stagione di Stranger Things. Potete vederlo qui sotto:

Sto cercando altri articoli per te...