Suicide Squad 2: Gavin O'Connor sarà regista e sceneggiatore del sequel

Autore: Silvia Artana ,
Copertina di Suicide Squad 2: Gavin O'Connor sarà regista e sceneggiatore del sequel

Le chiacchiere stanno a zero. Dopo i tanti rumors circolati su Suicide Squad 2, Warner Bros. ha annunciato che Gavin O'Connor sarà il regista e lo sceneggiatore del sequel.

Il comunicato della major mette fine a mesi di indiscrezioni e a una lunga ricerca, che ha visto tra i candidati al ruolo anche Mel Gibson e Jaume Collet-Serra.

Advertisement

Gavin O'Connor sarà il regista di Suicide Squad 2

Suicide Squad 2 ha trovato il regista. Dopo l'addio di David Ayer, che ha scelto di dedicarsi allo spin-off Gotham City Sirens, la lunga (e a tratti frustrante) ricerca di Warner Bros. per individuare un sostituto si è conclusa con la scelta di Gavin O'Connor.

Secondo quanto riporta Deadline, la decisione è stata presa mercoledì 6 settembre e manca ancora la firma del contratto, ma sembra proprio che i giochi siano fatti.

Gavin non è un nome nuovo in casa Warner Bros. Il film The Accountant, uscito nel 2016, è opera sua e, dopo gli ottimi risultati ottenuti, la major ha annunciato l'intenzione di realizzare un sequel sempre con lui alla regia e Ben Affleck nel ruolo del protagonista.

Nel curriculum di Gavin ci sono anche le pellicole In Cerca d'Amore (che ha ricevuto diversi premi, tra cui un Golden Globe, per l'interpretazione di Janet McTeer), Pride and Glory - Il Prezzo dell'Onore, Warrior e Jane Got a Gun.

Warner Bros.
Suicide Squad di David Ayer
I

La scelta di Warner Bros. è caduta su Gavin dopo che la major ha incassato il no di Jaume Collet-Serra. Il regista spagnolo di Orphan e Paradise Beach - Dentro l'Incubo sembrava a un passo dal dirigere Suicide Squad 2, ma all'inizio di agosto si è tirato indietro per dedicarsi al nuovo franchise Disney con Dwayne Johnson, Jungle Cruise.

Advertisement

Warner Bros. è dovuta correre ai ripari e, per un momento, fan e addetti ai lavori si sono chiesti se potesse riprendere quota l'ipotesi Mel Gibson. Il nome del divo era stato accostato alla pellicola a febbraio da The Hollywood Reporter, ma così come sono nate, le voci si sono spente.

Secondo THR, nel calderone dei "papabili" c'era anche Daniel Espinosa (Safe House - Nessuno è al Sicuro, Child 44 e Life - Non Oltrepassare il Limite) e altre voci volevano in corsa pure David Mackenzie (Il Ribelle - Starred Up e Hell or High Water), Jonathan Levine (Warm Bodies e Sballati per le Feste!), Yann Demange (’71, The Seven Five e White Boy Rick), Ruben Fleischer (Gangster Squad) e addirittura Denis Villeneuve (Sicario, Arrival e Blade Runner 2049).

Advertisement

Alla fine, l'ha spuntata Gavin, che oltre che della regia si occuperà anche della sceneggiatura insieme ad Anthony Tambakis, già compagno di avventura in Warrior e Jane Got a Gun. Con i due dovrebbe collaborare anche Adam Cozad (La Leggenda di Tarzan), che è stato contattato da Warner Bros. a marzo e che IMDb accredita tra gli autori del film (almeno, al momento).

Il cast di Suicide Squade 2

Secondo quanto scrive The Hollywood Reporter, il cast di Suicide Squad dovrebbe tornare al completo (o quasi) nel sequel. E questo, se da un lato fa la felicità dei fan, dall'altro crea non pochi problemi a Warner Bros.

Tutti gli attori protagonisti hanno un'agenda fitta di impegni, cosa che complica la programmazione del film.

In particolare, Will Smith ora è impegnato sul set di Aladdin e poi sarà al lavoro con Ang Lee nella pellicola Gemini Man, mentre Margot Robbie sta girando Mary Queen of Scots.

Tuttavia, considerato il successo dell'originale (al netto delle critiche), di sicuro i diretti interessati troveranno il modo di fare quadrare i propri impegni per ridare vita alla "skwad".

Advertisement

Da parte loro, i fan dovranno armarsi della solita dose di pazienza e aspettare...

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Art Crimes, su Sky al via la docu-serie sui grandi furti d'arte

Leggi per sapere tutte le informazioni su Art Crimes, la docu-serie di Sky dedicata ai più grandi furti d'arte della storia.
Autore: Francesca Musolino ,
Art Crimes, su Sky al via la docu-serie sui grandi furti d'arte

A dicembre 2022 Sky si tinge di giallo con l'arrivo della nuova docu-serie Art Crimes dedicata ai più grandi furti d'arte della storia.

Ideata e scritta da Stefano Strocchi e composta da sei episodi, Art Crimes è in arrivo dal 13 dicembre 2022 alle 21.15 in esclusiva su Sky Arte, in streaming su NOW e disponibile on demand.

Sto cercando altri articoli per te...