The Batman: Matt Reeves ha paura del confronto con Batman: Il Ritorno e Il Cavaliere Oscuro

Autore: Marcello Paolillo ,
Copertina di The Batman: Matt Reeves ha paura del confronto con Batman: Il Ritorno e Il Cavaliere Oscuro

Diretto da Matt Reeves, The Batman vedrà Robert Pattinson raccogliere l’eredità di Ben Affleck, ultimo interprete cinematografico del personaggio edito da DC Comics grazie alle pellicole di Zack Snyder (Batman v Superman: Dawn of Justice e Justice League).

Nel corso di un'intervista con Nerdist in occasione della promozione di Tales From the Loop - la nuova serie Amazon Prime Video in cui Reeves figura come produttore esecutivo - il regista ha rivelato innanzitutto la sua personalissima visione del personaggio che vedremo sul grande schermo.

Advertisement

Quello che mi piacerebbe fare è proporre una versione del personaggio di Batman in cui non è ancora completamente formato. Dove possa spiegare chi sarebbe quel ragazzo nel mondo di oggi. Perché alla fine [Bruce Wayne, n.d.R.] sta facendo tutto questo per affrontare il trauma del suo passato.

Reeves ha anche dichiarato che la cosa che lo spaventa maggiormente è il non essere all'altezza di film dedicati al Crociato Incappucciato diretti da Tim Burton e Christopher Nolan.

Pensavo a quanti brutti film su Batman ci fossero stati e non volevo che il mio entrasse a far parte di quella categoria, che venisse considerato soltanto come un altro film sull’Uomo Pipistrello. Sentivo che c’era bisogno di fare la differenza. I migliori sono stati a dir poco incredibili. Ciò che Nolan ha fatto col personaggio è incredibile. Ciò che Burton ha fatto col personaggio è stato unico. 

In particolare, il cineasta ha confessato la propria adorazione per Batman: Il Ritorno, il film del 1992 con Michael Keaton, Danny De Vito e Michelle Pfeiffer, senza dimenticare anche Il Cavaliere Oscuro, uscito nelle sale nel 2008 e con Christian Bale nei panni dell'eroe di Gotham.

Adoro Batman: Il Ritorno. Michelle Pfeiffer è stata incredibile. L'adoro davvero tanto. Penso sia un film strepitoso. E il Pinguino, nella sequenza in cui da piccolo viene gettato nelle fogne, è davvero pazzesca. Si tratta di Tim Burton al suo meglio, in grado di stringere un legame con il fantastico molto, molto personale. Il Cavaliere Oscuro, invece, è davvero pazzesco e penso che il Joker di Heath Ledger sia pressoché indelebile. La sfida che decide di affrontare con Batman/Bruce è incredibile. 

Reeves ha poi proseguito parlando nello specifico della tematica particolarmente profonda dietro al secondo film della trilogia di Nolan, che vedeva il compianto Heath Ledger nei panni del Clown Principe del Crimine di Gotham (ruolo che gli è valso anche un Oscar postumo come miglior attore non protagonista, nel 2009):

Quel film parla di quanto orribile sia guardare verso l'abisso, credo ci sia un'idea molto elaborata di quello specifico livello di nichilismo. L'idea che non ci fosse nulla che si potesse fare, poiché anche sconfiggendo il Joker si sarebbero comunque soddisfatti pienamente i suoi obiettivi. Una concezione terrificante, che si sofferma su un aspetto della natura umana davvero profondo.

Il cast di The Batman vedrà, oltre a Robert Pattinson nei panni di Batman/Bruce Wayne, anche Andy Serkis (Alfred), Colin Farrell (Oswald Cobblepot/Pinguino), Zoë Kravitz (Selina Kyle/Catwoman), Jeffrey Wright (Jim Gordon) e Paul Dano (Edward Nygma/Enigmista). Infine, John Turturro sarà il boss Carmine Falcone.

Advertisement

The Batman The Batman Quando un killer prende di mira l’élite di Gotham con una serie di malvagi stratagemmi, una scia di indizi criptici spinge il più grande detective del mondo a indagare nei ... Apri scheda

L'uscita del film, le cui riprese sono al momento interrotte a causa dell'emergenza sanitaria per il coronavirus, è sempre prevista per il 25 giugno 2021 negli Stati Uniti.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Leggi per sapere quali draghi potrebbero venir mostrati nella prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Nella serie TV Il Trono di Spade ci sono tre draghi nati dalle uova che ha accudito Daenerys Targaryen: un vero e proprio miracolo, perché, come è spiegato nella trama, tutti i draghi si sono estinti da moltissimo tempo; quindi questi sono gli unici esemplari presenti nella serie. Invece, in House of the Dragon, spin-off/prequel de Il Trono di Spade, è possibile vedere nuovi draghi nel periodo antecedente allo loro estinzione, in quanto la trama è ambienta duecento anni prima degli eventi narrati nella serie madre.

A tale proposito il co-showrunner di House of the Dragon Miguel Sapochnik, in una intervista del 2 agosto 2022 rilasciata alla testata Empire, ha detto che nella prima stagione dello spin-off verranno mostrati nove dei diciassette draghi della Casa Targaryen. Senza rivelare in dettaglio quali sono tutti i draghi di House of the Dragon in questione, Sapochnik ha spiegato che ogni esemplare avrà una sua personalità particolare che lo distinguerà da tutti gli altri.

Sto cercando altri articoli per te...