The Bubble: Judd Apatow dirige Pedro Pascal, Karen Gillan e un cast stellare nella nuova commedia Netflix

Autore: Silvia Artana ,
Netflix
2' 53''
Copertina di The Bubble: Judd Apatow dirige Pedro Pascal, Karen Gillan e un cast stellare nella nuova commedia Netflix

Non è proprio un debutto, ma poco ci manca. Dopo avere co-creato e prodotto la serie Love, Judd Apatow dirigerà il suo primo film per Netflix. Il regista di 40 anni vergine, Molto incinta e Funny People, sederà dietro la macchina da presa per The Bubble, una commedia sulla pandemia con un cast stellare.

Come scrive Variety, la pellicola racconterà la storia di un gruppo di attori costretto a vivere in una "bolla" in albergo per girare un film durante l'emergenza Covid-19. E i protagonisti (nella realtà e nella finzione) saranno Pedro Pascal (The Mandalorian, Wonder Woman 1984), Karen Gillan (Ruby Roundhouse nel franchise di Jumanji e Nebula nel Marvel Cinematic Universe), David Duchovny (X-Files, Californication), Leslie Mann (apparsa di recente in Benvenuti a Marwen), Maria Bakalova (la rivelazione di Borat - Seguito di film cinema), Keegan-Michael Key, Iris Apatow, Fred Armisen e Peter Serafinowicz.

Advertisement

The Bubble sarà basato su una sceneggiatura di Judd Apatow e dell'autrice di South Park, Pam Brady. I due saranno anche produttori esecutivi, insieme a Barry Mendel (collaboratore di lunga data del regista) e Donald Sabourin.

Al momento non ci sono indicazioni in merito a una possibile data di uscita per il film. Ma Deadline riporta che Netflix si è attivata per accelerare le operazioni e incominciare le riprese nei primi mesi del 2021. Inoltre, il sito scrive che fin dall'inizio c'è stata la volontà di mettere insieme un cast di attori A-list in grado di rivaleggiare con gli ensemble di pellicole come The Disaster Artist e Cena con delitto - Knives Out. 

Insomma, per adesso le informazioni non sono molte. Ma grazie ad alcuni "insider", The Hollywood Reporter (THR) è riuscito a raccogliere qualche dettaglio sulla trama e i protagonisti.

Advertisement

A quanto pare, la storia di The Bubble si ispira all'esperienza vissuta dal cast e dalla troupe di #Jurassic World: Dominion. Gli attori e il reparto produttivo del nuovo film del franchise sono rimasti bloccati in Gran Bretagna per mesi a causa della pandemia e hanno dovuto fare i conti con molteplici stop e ripartenze delle riprese per via della positività al Covid-19 di vari membri del gruppo. Tuttavia, sempre stando alle fonti del sito, la commedia di Judd Apatow per Netflix non avrà collegamenti con il sesto capitolo della saga dei dinosauri ispirata al romanzo di Michael Crichton.

Invece, per quanto riguarda i protagonisti, THR scrive che Pedro Pascal e Karen Gillan interpreteranno le star del film "fittizio", mentre David Duchovny e Leslie Mann saranno una coppia di attori ex marito e moglie che si ritrova a vivere forzatamente insieme a causa della quarantena.

Come osserva Variety, The Bubble non è la prima produzione di Hollywood a parlare della pandemia di Covid-19 (e probabilmente non sarà neanche l'ultima). Dopo i primi approcci all'argomento tentati direttamente durante il lockdown, tra i quali il trashissimo Corona Zombies, cinema e televisione hanno preso le misure e hanno affrontato la nuova realtà del coronavirus in film come Lock Down di HBO Max con Anne Hathaway e Chiwetel Ejiofor e Songbird, nel documentario Social Distance di Netflix e in serie cult quali #Grey's Anatomy e #This Is Us.

Advertisement

In questa fase della produzione e con queste informazioni a disposizione, è impossibile avere certezze su come The Bubble parlerà della pandemia. Tuttavia, considerato lo stile leggero e irriverente di Judd Apatow, è lecito pensare che la commedia offrirà un punto di vista originale sull'emergenza coronavirus. Ma per saperlo con sicurezza, non resta che aspettare.

Photo cover credits: "Judd Apatow" by DannyB Photos is licensed under CC BY 2.0

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Guardiani della Galassia 3, Nebula anticipa: "sarà un finale dolce amaro"

Leggi le dichiarazioni di Karen Gillan (Nebula) a proposito della fine di Guardiani della Galassia Vol. 3, l'ultimo film con Star-Lord & Co.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Guardiani della Galassia 3, Nebula anticipa: "sarà un finale dolce amaro"

James Gunn l'ha sempre detto che il terzo capitolo dei Guardiani della Galassia sarebbe stato il finale della sua trilogia cinematografica legata a questi personaggi. Quindi con tutta probabilità dopo il presunto addio di Thor (anticipato da un nostalgico video di Chris Hemsworth) toccherà anche ai Guardiani della Galassia dire addio al Marvel Cinematic Universe. Il gruppo capitanato da Star-Lord (almeno è così che Peter Quill la pensa) è protagonista anche di Thor: Love and Thuder, poiché la nuova avventura del Dio del Tuono riprende proprio da dove era terminato Avengers: Endgame ovvero dal momento in cui il figlio di Odino lascia la Terra per avventurarsi nello spazio con i Guardiani della Galassia.

Sul red carpet di Thor: Love and Thuder, dal 6 luglio al cinema, era presente quindi anche Karen Gillan, che nel Marvel Cinematic Universe riveste il ruolo di Nebula, la figlia di Thanos. Alcune sue parole sono state riportate dal sito ufficiale Marvel.com Gillan. L'attrice ha parlato della sua avventura nello spazio aka Guardiani della Galassia Vol. 3 e l'ha definita come un'esperienza meravigliosa insieme a gente magnifica:

Sto cercando altri articoli per te...