Hugh Jackman è il favorito per la vittoria nel trailer italiano di The Front Runner

Autore: Redazione NoSpoiler ,

È il più grande presidente (mai eletto) nella storia degli Stati Uniti: il candidato democratico su cui tutti puntavano, finché un imprevisto (uno con la "i" maiuscola) non ha fatto naufragare i suoi sogni di arrivare fino alla Casa Bianca.

La storia di Gary Warren Hart non ha mai trovato molto spazio, dopo il putiferio mediatico che lo coinvolse tra il 1986 e il 1988, l'anno in cui si tennero le elezioni che decretarono la vittoria di George H. W. Bush su Michael Dukakis. Ora, il regista Jason Reitman ha deciso di raccontarci la sua ascesa e la sua ancor più rapida caduta, e farci capire perché non fu lui il vincitore di quello scontro che gli fu negato.

Advertisement

Il primo trailer italiano di The Front Runner - Il Vizio del Potere è una corsa senza respiri: è con un ritmo frenetico che il video inquadra la figura di Gary Hart, inizialmente dato come il candidato favorito non solo per rappresentare i Democratici alle prossime elezioni, ma anche per ottenere il titolo di Presidente degli Stati Uniti. Ma catturare l'immaginazione dei votanti e infiammare il pubblico che lo circonda non basta. Hart, come molti altri uomini di potere prima e dopo di lui, sarà vittima di qualcosa che ha tutto e nulla a che fare con la politica: la sua vita privata.

Advertisement

Nel 1987, in piena campagna, la stampa espone la sua relazione extra-coniugale con Donna Rice: un fatto che, una volta divenuto di dominio pubblico, precipita Hart e i suoi collaboratori in un vortice da cui sarà impossibile risalire. Nel maggio di quell'anno, il politico sarà costretto a ritirare la sua candidatura, così cambiando l'apparente destino della politica americana e, di conseguenza, di quella mondiale.

Sony Pictures
La locandina di The Front Runner - Il Vizio del Potere
The Front Runner - Il Vizio del Potere sarà nelle sale italiane da febbraio 2019

A interpretare l'intenso protagonista del film troveremo Hugh Jackman che, secondo alcune voci della stampa internazionale, ci regalerà qui una delle sue migliori interpretazioni. Al suo fianco ci saranno Vera Farmiga (la moglie di Gary Hart, Lee), J.K. Simmons (Bill Dixon) e Alfred Molina (il giornalista del Washington Post Ben Brandlee).

The Front Runner - Il Vizio del Potere sarà nelle sale italiane a partire da febbraio 2019. All'inizio del prossimo anno, i fan di Jackman avranno inoltre occasione di vederlo (anzi, ascoltarlo) nel ruolo di Sir Lionel Frost in Missing Link, il nuovo film di LAIKA in arrivo in primavera nei cinema degli Stati Uniti.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...