The Hanging Sun, cosa sappiamo del film con Alessandro Borghi in arrivo su Sky

Autore: Alessandro Zoppo ,
Copertina di The Hanging Sun, cosa sappiamo del film con Alessandro Borghi in arrivo su Sky

La star più internazionale del cinema italiano. Un fotografo di successo, i cui scatti sono apparsi sulle copertine delle riviste più prestigiose, al suo esordio da regista. Un romanzo thriller dalla tensione estrema scritto magistralmente da uno dei giallisti più famosi al mondo.

Sono gli ingredienti di The Hanging Sun, la nuova co-produzione italo-britannica di Sky, Cattleya e Groenlandia che porta sugli schermi Sole di mezzanotte di Jo Nesbø. Le riprese del film sono attualmente in corso in Norvegia, tra Ålesund e Fosnavåg, e vedono coinvolto un ricco cast internazionale, guidato dal protagonista Alessandro Borghi.

Advertisement

Ma cosa sappiamo finora di questo giallo cupo e introspettivo sullo sfondo del profondo nord?

La trama

Sky descrive The Hanging Sun come "un thriller noir tra le atmosfere rarefatte dell'estate norvegese dove il sole non tramonta mai, la vita e la morte si intrecciano, presente e passato si sovrappongono". Proprio da un tragico passato scappa il protagonista John, un liquidatore della mala in fuga nella fitta foresta del Finnmark dopo aver tradito suo padre, un potente boss del crimine.

Per mettersi al riparo dal genitore e da suo fratello Michael, John si ritrova in un villaggio isolato dell'estremo Nord, una comunità Sami dove le persone sembrano uscite da un'altra epoca e dominano la religione e un antico senso del sacro. È qui che il fuggitivo, ormai convinto di aver perso tutto, fa un incontro che gli cambia la vita: conosce Lea, una donna schiva e segnata da profonde violenze, e suo figlio Caleb, un bambino solare e curioso che non vedeva l'ora di parlare con uno straniero.

Dopo tante sconfitte, John riuscirà finalmente ad espiare i propri peccati, ottenere una seconda possibilità e cominciare a credere in qualcosa?

Il cast

Look da boscaiolo, con tanto di cappotto pesante, camicia di flanella, capelli lunghi e barba incolta, Alessandro Borghi si smarca dai personaggi di Non essere cattivo, Suburra e Il primo re per tornare a collaborare con Sky (in attesa della seconda stagione di Diavoli, il financial thriller con Patrick Dempsey) per questa imponente produzione internazionale.

Nel resto del cast spiccano infatti la britannica Jessica Brown Findlay, apprezzata in Brave New World, Harlots e Downton Abbey, lo scozzese Peter Mullan (lo strepitoso protagonista di My Name Is Joe di Ken Loach e regista di Magdalene, Leone d'oro a Venezia 59) e il veterano Charles Dance, il Tywin Lannister di Game of Thrones e Lord Mountbatten di The Crown.

Advertisement

Ecco il cast completo del film con i rispettivi personaggi:

Advertisement
  • Alessandro Borghi: John
  • Jessica Brown Findlay: Lea
  • Sam Spruell: i gemelli Aaron e Nicolas
  • Fred Schmidt: Michael
  • Raphael Vicas: Caleb
  • Peter Mullan: Dad
  • Charles Dance: Jacob

Il libro di Jo Nesbø

Nesbø è una figura di riferimento della letteratura scandinava contemporanea e del nordic noir, famoso soprattutto per la serie del detective Harry Hole. Nel caso di Sole di mezzanotte, pubblicato in Italia da Einaudi con la traduzione di Eva Kampmann e inserito nella lista dei best seller del Los Angeles Times, non ci sono sparatorie né sanguinose vendette.

Il libro è il secondo capitolo della serie Il Pescatore, cominciata nel 2015 con Sangue e neve. Il ritmo è sempre incalzante, ma lo scrittore norvegese cambia approccio e predilige un registro introspettivo per una storia di redenzione, suspense e tenerezza, con un finale a sorpresa. Nesbø collabora in prima persona alla supervisione artistica del film insieme al suo socio Niclas Salomonsson.

Prodotto Consigliato 7.99€ da Amazon 7.99€ da

Il regista

The Hanging Sun è l'opera prima di Francesco Carrozzini, regista milanese classe 1982. Figlio di Franca Sozzani, storica direttrice di Vogue Italia alla quale ha dedicato il documentario Franca - Chaos and Creation, Carrozzini ha cominciato giovanissimo a dirigere pubblicità e videoclip prima di diventare un fotografo di successo a livello mondiale.

Advertisement

Nel 2007 ha esordito con il doc Wierszalin (sulla preparazione di un'opera teatrale della compagnia polacca Wierszalin, fondata e diretta da Piotr Tomaszuk) e nel 2018 è passato col corto X-Ray Fashion ad esplorare il lato oscuro (dalle emissioni di anidride carbonica alle condizioni di lavoro di moderna schiavitù) dell'industria della moda.

Carrozzini spiega nelle note di regia che "quando ho letto per la prima volta Sole di mezzanotte di Nesbø, sono stato travolto dalla complessità del protagonista, Ulf, un uomo per natura buono ma costretto a compiere cattive azioni per salvare la sua vita e quelle delle persone che ama".

L'esplorazione di questa tensione, unita allo straordinario e ultraterreno scenario della costa norvegese mi ha subito spinto a voler portare questo libro sul grande schermo.

Il regista racconta a Variety che è stato il suo amico e agente, Steve Rabineau, a presentargli la moglie Sylvie, l'agente di Nesbø, e a passargli la copia di Sole di mezzanotte. L'ambientazione e i personaggi "incredibili" l'hanno subito spinto verso il progetto dell'adattamento. "Non avrei potuto sperare in qualcosa di meglio: questo cast è incredibile", ammette Carrozzini.

Prodotto da Riccardo Tozzi, Marco Chimenz e Giovanni Stabilini, The Hanging Sun è sceneggiato da Stefano Bises, uno degli autori più importanti del panorama televisivo italiano, al quale si devono i copioni – tra i tanti – di Gomorra - La serie, The New Pope, ZeroZeroZero e Il miracolo. La fotografia è del danese Nicolaj Bruel, già al lavoro con Matteo Garrone per Dogman e Pinocchio. La scenografie sono della art director svedese Karin Myrenberg Faber. Il distributore internazionale del film è NBCUniversal Global. The Hanging Sun non ha ancora una data d'uscita ufficiale: il film arriverà prossimamente al cinema e poi in prima visione assoluta su Sky e NOW in Italia, Regno Unito, Irlanda, Germania e Austria.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Purple Hearts di Netflix accusato di essere razzista e misogino, i filmaker lo difendono

Il film Purple Heart con protagonista l'attrice Sofia Carson e al quarto posto nella classifica dei più visti Netflix, sia stato ampiamente criticato.
Autore: Francesca Musolino ,
Purple Hearts di Netflix accusato di essere razzista e misogino, i filmaker lo difendono

Il nuovo film Purple Hearts di Netflix rilasciato il 29 luglio 2022 sulla piattaforma streaming, è stato ampiamente criticato per i suoi contenuti. Sembra infatti che i temi trattati nel film, oltre a fare propaganda militare, includano episodi di razzismo e misoginia. A tale proposito alcuni utenti di Twitter hanno espresso il loro disappunto in merito. 

Purple Hearts è per le ragazze con fidanzati razzisti.

Sto cercando altri articoli per te...