The Hunt: il controverso thriller torna in calendario (e ha un nuovo trailer)

Autore: Silvia Artana ,

Dopo le polemiche e lo stop alla distribuzione, l'embargo di The Hunt sembra finito. Come scrive People, il controverso thriller scritto da Damon Lindelof (Watchmen) e prodotto da Jason Blum (Get Out) ha un nuovo trailer (che potete vedere in copertina) e una nuova data di uscita (in USA) il 13 marzo 2020. Il film sarebbe dovuto arrivare in sala lo scorso 27 settembre ma, in seguito ai "mass shooting" di Dayton ed El Paso, Universal Pictures ha deciso di mettere in stand by la pellicola.

Per chi non ha seguito la vicenda o non ricorda i dettagli, The Hunt è stato bloccato a causa dell'argomento che tratta. Il thriller è ispirato al racconto breve La partita più pericolosa di Richard Connell e narra la storia di una ricca élite liberale che rapisce persone di stati del cuore dell'America come Wyoming e Mississippi (definite "gli spregevoli") per fare di loro le prede di una vera e propria caccia all'uomo.

Advertisement

La distribuzione della pellicola è stata giudicata inappropriata dopo le stragi suprematiste in Ohio e in Texas. E gli analisti conservatori hanno criticato il film per il modo in cui rappresenta il dualismo politico di Democratici e Repubblicani. Come ricorda People, lo stesso Donald Trump è intervenuto sulla questione con estrema durezza (pur senza riferirsi apertamente a The Hunt):

La Hollywood liberale è razzista ai massimi livelli e dimostra grande rabbia e odio. A loro piace definirsi una élite, ma non lo sono. In realtà, spesso, sono le persone alle quali si oppongono strenuamente la vera élite. Questo film è stato realizzato per esacerbare gli animi e scatenare il caos. Producono violenza e poi cercano di dare la colpa agli altri. Sono loro i veri razzisti e fanno molto male al nostro paese.

Ma com'è fisiologico, il dibattito ha perso vigore ed è stato soppiantato nell'attenzione del pubblico da altre questioni. E a distanza di 6 mesi, per The Hunt è arrivato il momento di approdare sul grande schermo.

Come rivela The Hollywood Reporter, il thriller sarà introdotto da una nuova e significativa tagline:

Il film più discusso dell'anno è quello che nessuno ha visto.

E in una intervista a Variety, Damon Lindelof ha ribadito che la pellicola non vuole essere incendiaria e creare conflitti:

Advertisement

[The Hunt, n.d.r.] non è un film pericoloso. Non è un film provocatorio. Non è un film divisivo.

Allo sceneggiatore ha fatto eco Jason Blum, che ha spiegato che il film fa satira sull'intero sistema e non su una parte soltanto:

Quello che vogliamo davvero è che le persone vedano il film e si rendano conto che è satira al 100% e prende in giro gli schieramenti allo stesso modo.

I due hanno dichiarato che si augurano che il presidente Trump veda il film e Blum ha aggiunto che ritiene che la pellicola possa generare un dibattito costruttivo:

Riteniamo che sia assolutamente il momento giusto per una discussione su un film che mostra un paese diviso, in cui crediamo il peggio gli uno degli altri, attraverso la lente dell'assurdo. The Hunt è un ammonimento per ciò che accade quando questa situazione viene portata all'estremo. Non celebra la violenza. Non celebra gli stereotipi, le dita puntate o le supposizioni sulla cosiddetta 'altra parte'.

Per sapere come andrà a finire, non resta che aspettare che il film arrivi al cinema. Questa volta davvero.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Il triangolo amoroso di Stranger Things si risolverà nella stagione 5?

Scopri cosa ha dichiarato Maya Hawke a proposito del famoso triangolo amoroso tra Steve, Nancy e Jonathan nella serie Stranger Things.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Il triangolo amoroso di Stranger Things si risolverà nella stagione 5?

L'attrice Maya Hawke, interprete di Stranger Things nel ruolo di Robin, ha rilasciato una dichiarazione sul triangolo amoroso tra Nancy, Steve e Jonathan. L'attrice ha dichiarato che il suo personaggio non ha alcun dubbio sul fare il tifo per uno dei due ragazzi, a causa di un forte senso di lealtà che lega Robin a uno dei suoi amici.

Come forse molti avranno già immaginato, Maya Hawke si riferisce a Steve Harrington, l'intraprendente giovane che ha dimostrato il suo eroismo in tante occasioni nel corso della serie. Nella prima stagione Steve è fidanzato con Nancy Wheeler, una delle protagoniste di Stranger Things e sorella maggiore di Mike. La loro relazione però si dissolve, soprattutto per via di Nancy, che è profondamente turbata dalla morte della sua amica Barbara. Indagando sulla scomparsa della sua amica, Nancy ha modo di legare sempre di più con Jonathan Byers, fratello di Will.

Sto cercando altri articoli per te...